Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 301

Risultati da 111 a 120 DI 301

18/04/2013 Il regime alimentare ritarda la necessità di trapianto o dialisi

Dieta aproteica in caso di insufficienza renale
Un’arma efficace come terapia conservativa per stabilizzare i pazienti che soffrono di insufficienza renale è la dieta aproteica.
L’insufficienza renale cronica, con una prevalenza stimata di circa il 4-6% nella popolazione generale italiana è una patologia di forte impatto in termini di mortalità, ospedalizzazione e spesa sanitaria.
Gli esperti stimano infatti che nella popolazione adulta circa 1 individuo ogni 10 abbia un grado d’insufficienza renale moderata, cioè una funzione renale ... (Continua)

15/04/2013 Belimumab disponibile per i pazienti

Nuovo farmaco contro il lupus eritematoso sistemico
Dopo circa cinquant'anni, è arrivata finalmente l'approvazione di un nuovo farmaco contro il lupus eritematoso sistemico (LES). Si tratta di una malattia autoimmune che si manifesta principalmente fra i 15 e i 45 anni e colpisce nel 90 per cento dei casi le donne.
La sintomatologia può comprendere spossatezza estrema, gonfiore e dolore articolare, febbre idiopatica, eruzioni cutanee e disturbi renali. Il lupus può causare artrite, insufficienza renale, infiammazione cardiaca e polmonare, ... (Continua)

08/04/2013 Il dosaggio della NGAL consente una diagnosi precoce

Disponibile nuovo test per l'insufficienza renale acuta
È ora disponibile anche in Italia un test che consente di diagnosticare con buon anticipo il danno renale acuto (AKI) e quindi di intervenire subito con la strategia terapeutica più appropriata. Questo nuovo esame si chiama NGAL (Neutrophil Gelatinase-Associated Lipocalin) Il test consente di dosare nelle urine e nel plasma una proteina-marcatore specifica, proprio la Lipocalina Neutrofila Gelatinase-Associata (NGAL).
NGAL è prodotta dai leucociti neutrofili e dai tubuli renali ed è presente ... (Continua)

28/03/2013 Ricerca trova un nesso tra il livello di vitamina D e rischi in gravidanza

Deficit di vitamina D associato a pre-eclampsia
Una carenza di vitamina D favorisce l'insorgenza della pre-eclampsia e di altre patologie della gravidanza. A dirlo è uno studio dell'Università di Calgary, in Canada, pubblicato sul British Medical Journal.
Gli scienziati canadesi hanno analizzato i dati di 31 studi realizzati fra il 1980 e il 2013 con un campione fra i 95 e i 1100 partecipanti per ogni studio. Dalle analisi è emerso che il deficit di vitamina D aumentava il rischio di alcune patologie che insorgono durante la gravidanza: ... (Continua)

13/03/2013 Nuovo test per una diagnosi più efficace

Tre marcatori per il tumore del rene
Allo studio un nuovo test per la diagnosi precoce di una grave forma di tumore al rene. Il lavoro è della Yonsei University di Seul, in Corea del Sud, ed è stato descritto sulle pagine di Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention.
Il test, messo a punto dal ricercatore Nam Hoon Cho, punta a rendere disponibile l'individuazione di tre biomarcatori per scovare prima lo sviluppo di una forma grave di tumore del rene: “il carcinoma a cellule renali, tumore maligno che si sviluppa nel rene, è ... (Continua)

06/03/2013 Effetto benefico in caso di dieta ricca di grassi

L'uva aiuta i reni
Una dieta troppo ricca di grassi, si sa, produce danni, anche ai reni. Per aiutare questi ultimi, però, una valida arma alimentare è rappresentata dall'uva. Per la precisione, un estratto dal seme dell'acino dell'uva sembra poter prevenire l'obesità causata da danni renali, stando ai risultati di uno studio pubblicato su 'Applied Physiology, Nutrition and Metabolism' e condotto dal Laboratory of Bioactive Substance at the Center of Biotechnology di Borj-Cedria, in Tunisia.
È noto il potere ... (Continua)

13/02/2013 Un prelievo di sangue determina le trisomie 18 e 13

Gravidanza, un test per le sindromi di Edwards e Patau
Basta un semplice prelievo di sangue in gravidanza per individuare nel feto due gravissime anomalie cromosomiche. Il Praenatest amplia il proprio spettro diagnostico e, oltre ad individuare la sindrome di Down nel nascituro, arriva oggi a determinare anche le sindromi di Edwads e Patau. “Oltre a determinare la trisomia 21, conosciuta come la sindrome di Down, questo esame assolutamente non invasivo riesce individuare anche la trisomia 18 (sindrome di Edwads) e la trisomia 13 (sindrome di ... (Continua)

11/02/2013 Effetto protettivo garantito dal consumo dei vegetali

Frutta e verdura amiche dei reni
Che facciano bene si sa da tempo, ma che nello specifico frutta e verdura aiutino a preservare i reni da possibili malattie è oggetto di una nuova ricerca condotta da scienziati americani.
Secondo i medici del Texas A&M College of Medicine, la frutta e la verdura eserciterebbero un effetto protettivo rispetto a quelle malattie renali caratterizzate da una produzione eccessiva di acido, causata spesso da un'alimentazione squilibrata basata su proteine di origine animale e cereali.
I ... (Continua)

06/02/2013 I supplementi multivitaminici non sembrano invece coinvolti

Rischio calcoli renali con la vitamina C
Una supplementazione a base di vitamina C aumenta il rischio di formazione dei calcoli renali. A stabilirlo è una ricerca appena apparsa sulla rivista JAMA Internal Medicine e firmata da scienziati del Karolinska Institutet.
Stando ai dati di un'analisi effettuata su oltre 23 mila uomini seguiti per un totale di 11 anni, l'integrazione di vitamina C è associata a una maggiore probabilità di soffrire di questa patologia renale. Sembra invece che lo stesso effetto non si verifichi nel caso ... (Continua)

28/01/2013 10:06:39 Prove di possibile concausa per i calcoli renali

Attenti alla plastica alimentare
Utilizzare piatti e bicchieri in materiale plastico per contenere cibi e bevande calde da consumare, qualora non siano appositamente previsti, può essere nocivo per la salute. Infatti la plastica a temperatura elevata cede alla bevanda o all’alimento una quantità di agenti chimici.
A rincarare la dose c’è uno studio, in realtà statisticamente poco rilevante, condotto presso la Kaohsiung Medical University e Kaohsiung Hsiao-Kang Hospital (Taiwan). Per tre settimane sono stati esaminati due ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale