Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 301

Risultati da 191 a 200 DI 301

26/10/2010 Studio dimostra l'influenza del cervello nella costruzione di un amore

Innamorarsi è un attimo
Una specie di fulmine a ciel sereno. È ciò che sembra capiti al nostro cervello quando arriva l'amore. Secondo uno studio dell'Università americana di Syracuse, nello stato di New York, al cervello basterebbe un quinto di secondo per farci capitolare e innamorare della persona che ci piace.
La ricerca, pubblicata sulla rivista specializzata Journal of Sexual Medicine, sottolinea come l’innamoramento sia in grado di attivare 12 distinte zone del cervello, le quali iniziano a produrre ... (Continua)

24/10/2010 Cause e rimedi per vincere l'insonnia

Notti insonni
In costante aumento il numero di persone che soffre d’insonnia o di disturbi legati al sonno. Nella maggior parte dei casi gli insonni sanno riconoscere la causa del loro disturbo: problemi affettivi, ansie, stress lavorativi.
È bene occuparsi della propria insonnia se essa diventa cronica, ossia quando per oltre un mese si dorme in modo insufficiente o insoddisfacente. Per capire meglio il meccanismo del sonno bisogna sapere che tutti abbiamo una specie di orologio biologico il quale ... (Continua)

23/09/2010 15:25:17 Dati in continuo aumento in Italia ed Europa

Emergenza depressione, in arrivo nuovi farmaci
Immaginate l’Italia intera colpita da depressione. Sono infatti 60 milioni le persone in tutta Europa che soffrono della patologia, la metà delle quali in maniera grave. Stando alle stime dell’Oms, fra dieci anni la depressione costituirà la seconda causa di disabilità al mondo. Fra le ragioni più ricorrenti e scatenanti l’amore, i problemi economici, la disoccupazione.
Per quanto riguarda l’Italia, il rischio di essere colpiti dalla malattia è del 25 per cento nel corso della propria vita, ... (Continua)

29/07/2010 Scoperta da ricercatori italiani la variazione genetica alla base della malattia
Rene con midollare a spugna, probabile l’origine genetica
Sull’ultimo numero del Clinical Journal of the American Association of Nephrology, un gruppo di ricercatori delle università Cattolica di Roma, di Verona e di Padova, capeggiati dal nefrologo del Gemelli-Columbus Giovanni Gambaro, ha pubblicato un articolo che getta luce sulle possibili cause genetiche di una sgradevole, e per fortuna rara, malattia che colpisce il rene.
La malattia, descritta proprio in Italia per la prima volta nel 1939 grazie all’impiego dell’allora nuova tecnica ... (Continua)
11/06/2010 Convegno a Roma sulla chirurgia laparoscopica e robotica

Chirurgia robotica, la fantascienza incontra la medicina
Sono pochissime migliaia in tutto il mondo, una cinquantina in Italia. Si tratta delle attrezzature robotiche di altissima precisione e tecnologica che assistono i chirurghi nelle operazioni più complesse e delicate.
Sistemi integrati di video-ripresa, laser, arti meccanici aiutano il chirurgo a realizzare interventi altrimenti quasi impossibili, come ad esempio l'asportazione di tumori definiti fino a poco tempo fa inoperabili, oppure dal costo molto alto, sia in termini economici – si ... (Continua)

10/03/2010 Studio Avoren dimostra l'efficacia del farmaco sul cancro al rene

Bevacizumab approvato anche per il tumore del rene
La Commissione Europea per i Farmaci per Uso Umano (CHMP) ha espresso parere positivo per l’utilizzo in prima linea di bevacizumab nel trattamento della forma più diffusa di tumore del rene avanzato, quella a cellule renali (RCC). La decisione è basata sui dati dello studio di fase III AVOREN, che ha dimostrato che l’aggiunta di bevacizumab all’interferone offre ai pazienti con tumore RCC avanzato la possibilità di vivere significativamente più a lungo senza progressione della malattia rispetto ... (Continua)

06/02/2010 

Quali check up fare e quando
Una buona abitudine è quella del controllo annuale, un po’ come il tagliando della macchina. Attenzione però perché dagli USA giunge una ricerca che mette i puntini sulle i a questo controllo.
Una ricerca pubblicata sugli 'Archives of Internal Medicine' giunge alle conclusioni che spesso è una pratica mal utilizzata ed alcune volte pure inutile. Addirittura i pazienti sono, un po' stoltamente, influenzati e che molti medici lo considerano importante anche se non da i risultati sperati ... (Continua)

07/01/2010 10:55:45 Nuova tecnica riduce i problemi di erezione senza bisogno di pasticche

Il sesso è migliore con gli ultrasuoni
Ora il Viagra ha un avversario. È un trattamento a base di onde d'urto messo a punto dal Rambam Medical Centre di Haifa, in Israele, che potrebbe risolvere i problemi di erezione di molti uomini senza dover ricorrere alla famosa pastiglia blu.
Gli ultrasuoni sarebbero in grado di mettere in moto il processo di crescita dei vasi sanguinei nell'area genitale, eliminando perlomeno la causa fisica della mancata erezione. Per il momento, il trattamento è stato sperimentato su un numero abbastanza ... (Continua)

19/11/2009 Studio internazionale svela possibili rischi di ipotiroidismo
La pre-eclampsia pericolosa anche per la tiroide
La pre-eclampsia, una complicazione della gravidanza, potrebbe provocare anche problemi alla tiroide. È la conclusione di un nuovo studio pubblicato sul British Medical Journal (BMJ). Secondo la ricerca, le donne affette da pre-eclampsia presentano un rischio di ipotiroidismo più alto, il che può provocare stanchezza, depressione e un aumento delle probabilità di malattie cardiovascolari.
Gli scienziati hanno riscontrato un forte rischio di ipotiroidismo non soltanto durante la ... (Continua)
10/11/2009 La proteina inibisce il desiderio di sostanze che creano dipendenza

Alcool e droghe si combattono con l'alfa-lattoalbumina
Oltre l’85% dei pazienti disintossicati dall’alcool presentano successive ricadute, anche se sottoposti a regime di ricovero e dimessi dopo la completa remissione dei sintomi di astinenza (1).
Fattore determinante delle ricadute sarebbe il ripresentarsi di fattori stressanti (2, 3). Anche l’esposizione a stimoli che sono stati regolarmente associati all’assunzione di alcool può provocare ricadute (4).
La dipendenza da alcool, come da droghe, è stata relazionata allo sviluppo di una ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale