Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 361

Risultati da 201 a 210 DI 361

29/04/2011 Incidenza in aumento per questo tipo di patologia oncologica
Cancro al rene, più di 5000 casi ogni anno
Si tratta di una forma di cancro meno frequente, ma in aumento nel nostro paese. Il tumore del rene colpisce ogni anno 16,2 uomini e 6,8 donne su 100.000. I tassi di incidenza variano in modo considerevole nel nostro paese con valori significativamente più alti nel Nord Italia.
“La diminuzione dell’incidenza delle forme avanzate della malattia negli anni – afferma Gigliola Sica, Presidente del Comitato Scientifico della SIUrO e Direttore dell'Istituto di Istologia ed Embriologia della ... (Continua)
06/04/2011 Principi e vantaggi di questa pratica alternativa e naturale

Cos'è l'Osteopatia
“L'Osteopatia è un metodo terapeutico ideato da A.T. Still e basato sul principio che il corpo sia capace di fabbricare dei rimedi propri contro le malattie, quando le sue relazioni strutturali sono normali, la sua nutrizione è buona ed è inserito in un buon ambiente”, secondo la definizione del dizionario medico Dorland.
A. T. Still enunciò i tre grandi principi dell'Osteopatia:
- Unità del corpo;
- La struttura governa la funzione;
- Il ruolo dell'arteria è ... (Continua)

22/03/2011 Al via una campagna per accrescere la consapevolezza della patologia

Relazione tra fibrillazione atriale e rischio di ictus
La fibrillazione atriale (FA) è la forma più diffusa di disturbo del ritmo cardiaco al mondo e colpisce un adulto su quattro dopo i 40 anni. A causa della FA, il cuore batte in modo irregolare, spesso troppo rapidamente o lentamente. Le persone con FA hanno una probabilità cinque volte maggiore di avere un ictus e gli ictus legati a FA tendono a essere più gravi e invalidanti di quelli indipendenti dalla FA. Spesso l’ictus correlato alla FA può essere prevenuto con un corretto trattamento, ma ... (Continua)

18/03/2011 Nuove applicazioni per un farmaco antirigetto per i pazienti trapiantati

L'efficacia di Everolimus contro il cancro
Si chiama Everolimus e fino a poco tempo fa era utilizzato esclusivamente per ridurre le probabilità di rigetto in caso di trapianto. Ora, diverse ricerche sottolineano le potenzialità anticancerogene del medicinale.
Un recente studio ha messo in luce l'effetto di Everolimus nei confronti di una particolare variante del tumore del pancreas, quella neuroendocrina, prolungando in maniera sensibile la speranza di vita dei pazienti. Il trial ha riguardato un totale di 420 pazienti. Il 34 per ... (Continua)

18/03/2011 Sintomi e cause della malattia dei potenti

La sindrome Hubris, particolare disturbo della personalità
La sindrome Hubris è un disordine descritto solo di recente da Lord David Owen sulla rivista “Brain”. Il quadro è simile a quello di altri tre disturbi della personalità, quello narcisistico, l'istrionico e l'antisociale. Il medico e politico inglese descrive la sindrome come caratterizzata da comportamenti arroganti e ispirati a presunzione, che si accompagnano ad una preoccupazione maniacale per la propria immagine. Il termine Hubris infatti deriva dal greco e il suo significato indica ... (Continua)

15/03/2011 Un'alterazione genetica alla base della grave malattia renale
L'insufficienza renale cronica legata ai livelli di albumina
Alti livelli di albumina nelle urine possono segnalare l'esistenza di una mutazione genetica alla base dell'insufficienza renale cronica. Lo ha scoperto uno studio finanziato dall'Unione Europea e pubblicato sul Journal of the American Society of Nephrology.
Il team internazionale che ha prodotto la ricerca ha rilevato che una singola mutazione in un gene chiamato CUBN è legata a una malattia chiamata ... (Continua)
14/03/2011 Il test HC2 permette di individuare le pazienti a rischio

Test Hpv e prevenzione del tumore al collo dell'utero
Il tumore del collo dell'utero è ancora oggi una patologia molto rilevante dal punto di vista sanitario e sociale e costituisce in Italia la seconda causa di morte per tumore nelle donne tra i 15 e i 44 anni d'età. Ogni anno si registrano 3.500 nuovi casi, con 1.700 decessi (circa il 50% delle donne affette). Introdurre strategie di prevenzione innovative del tumore del collo dell’utero è quindi l'obiettivo degli esperti di tutto il mondo. Un obiettivo importante, che viene perseguito ... (Continua)

11/03/2011 Una malattia rara e le difficoltà della ricerca per combatterla

LAM, cos'è e le possibili cure
La Linfangioleiomiomatosi (LAM) è una patologia rara che insorge quasi esclusivamente nel sesso femminile caratterizzata dalla presenza di lesioni cistiche ai polmoni, alterazioni dei vasi linfatici e presenza di tumori benigni addominali (angiomiolipomi renali). La caratteristica principale di questa malattia è la proliferazione anomala di cellule muscolari lisce (cellule LAM), che porta alla formazione di cisti a parete sottile all’interno dei polmoni e lungo le strutture linfatiche ... (Continua)

08/03/2011 Malattie renali, patologie silenziose e poco conosciute

Visite gratuite per la Giornata mondiale del rene
Giovedì 10 marzo si celebra la Giornata mondiale del rene in tutto il mondo, un'occasione per sensibilizzare la popolazione sulle patologie a carico dei reni, malattie ancora poco conosciute.
Nel nostro paese addirittura il 60 per cento delle persone non sa dire i fattori di rischio per la salute dei propri reni. Solo il 3 per cento cita il diabete e il 2 per cento l’ipertensione, che invece sono tra le prime cause che portano all’insufficienza renale (Il 72 per cento dei dializzati nel ... (Continua)

07/03/2011 Bevacizumab e paclitaxel per il trattamento dei tumori metastatici

Cancro al seno, combinazione di farmaci contro le metastasi
La Commissione Europea ha confermato l'utilizzo di bevacizumab in combinazione con paclitaxel come trattamento per le donne affette da tumore della mammella metastatico. La decisione segue le recenti raccomandazioni del Comitato europeo per i medicinali per uso umano (CHMP), secondo cui bevacizumab in combinazione con paclitaxel ha dimostrato in modo convincente di aiutare le donne affette da tumore della mammella metastatico a vivere più a lungo senza che la malattia peggiori (sopravvivenza ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale