Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1106

Risultati da 501 a 510 DI 1106

18/04/2013 Un mix esplosivo per le nostre piccole e grandi ossessioni

Pasqua e pulizie, spazio alle manie
In procinto della Pasqua mi sono soffermata a pensare a come possa vivere le famose pulizie e il pranzo pasquale chi ha le sue piccole e grandi manie.
Lo scenario è il seguente: tornate a casa e la trovate sottosopra!
Rassicuratevi, non è passato un tornado, è vostra madre o vostra moglie che, in preda all’euforia delle pulizie e ubriaca dei fumi della candeggina, si aggira per le stanze armata di battipanni e spolverino.
Fatevene una ragione, la "malattia" delle pulizie di Pasqua ha ... (Continua)

17/04/2013 I consigli per riconoscere i campanelli d’allarme e i potenziali rischi

Adolescenti e alcol, la drunkoressia in aumento
Se storicamente l’abuso di alcol ha sempre maggiormente interessato i giovani adulti traducendosi, per lo più, in una perdita del controllo dei propri comportamenti e in un’ebbrezza temporanea, oggi, invece, i ragazzi mostrano tendenze diverse che contribuiranno probabilmente a modificare la figura dell’etilista del futuro.
E questo per ragioni diverse. Da una parte, il consumo di alcol ha registrato una progressiva anticipazione a fasce di età inferiori: i primi “assaggi” – in particolare ... (Continua)

12/04/2013 Concentrazioni elevate anche nel pane

Emergenza arsenico, anche il pane è a rischio
Arrivano dati preoccupanti sull'esposizione all'arsenico nelle provincie del Lazio. A mettere a rischio la salute dei cittadini, infatti, non sarebbe solo l'acqua corrente che scorre nei rubinetti, ma anche alcuni cibi.
I dati resi noti dall'Istituto superiore di sanità dimostrano che livelli di arsenico preoccupanti sono stati riscontrati nel pane prodotto nell'area del viterbese. Sono in corso altre rilevazioni sugli ortaggi coltivati in queste zone. Il motivo è legato alla maggior ... (Continua)

11/04/2013 Effetto irritativo legato all'uso di creme acquose

Le creme emollienti possono provocare reazioni cutanee
Se usate come emollienti, le creme acquose possono provocare fastidiose reazioni cutanee, come bruciore, prurito e rossore. Ciò avviene in particolare nei bambini affetti da eczema atopico. A sostenerlo è un aggiornamento sulla sicurezza di alcuni prodotti da parte della Mhra, l'agenzia del farmaco britannica.
In genere, le reazioni si verificano a distanza di 20 minuti dall'applicazione, ma possono insorgere anche più tardi, e la causa risiederebbe nella presenza al loro interno di sodio ... (Continua)

11/04/2013 Al via studio sul trattamento della paralisi sopranucleare progressiva (psp)

Staminali per curare la forma più grave di Parkinson
È stato autorizzato l'avvio di una sperimentazione che prevede l'utilizzo delle cellule staminali per il trattamento della Paralisi Supranucleare Progressiva (PSP), uno dei parkinsonismi più gravi.
L'Istituto Superiore di Sanità ha autorizzato il progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Grigioni e realizzato grazie al lavoro della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano.
“Su richiesta dell’Istituto Superiore di Sanità, lo studio ha recentemente preso il via con una prima fase ... (Continua)

10/04/2013 L'importanza della precocità nell'approccio al trapianto

Un parametro per la buona riuscita del trapianto di fegato
In caso di trapianto in genere, e di quello al fegato in particolare, è fondamentale agire nel più breve tempo possibile. La sopravvivenza dell’organo e quella del paziente trapiantato, nel caso del trapianto di fegato, sono infatti strettamente correlati al MELD del paziente nel momento in cui arriva al trapianto.
Il MELD (Model for End stage Liver Disease), è un punteggio per definire la gravità di un’epatopatia in fase terminale, in vista della pianificazione di un trapianto di fegato; ... (Continua)

10/04/2013 Approvato negli Stati Uniti il Diclegis

Un farmaco per la nausea da gravidanza
La nausea in gravidanza è un'eventualità abbastanza comune. La quasi totale incompatibilità dei farmaci con lo stato interessante ha tuttavia sempre costretto le donne a sopportare i disagi, a volte molto accentuati, di tale condizione.
Ciò alla luce anche dello scandalo legato al Talidomide, farmaco responsabile alla fine degli anni '50 della nascita di oltre 20 mila bambini affetti da malformazioni di vario tipo. Il farmaco, ritirato dal commercio, è peraltro oggetto di una nuova ... (Continua)

05/04/2013 19:56:22 Pubblicati i risultati dello studio BREATHE
Importanti indicazioni sull'uso di Heliox nella bronchiolite
La bronchiolite è un’infezione virale acuta del sistema respiratorio che interessa le piccole vie aeree e generalmente colpisce i bambini di età inferiore a due anni.  L'infiammazione delle piccole vie aeree causa ostruzione bronchiale peggiorando scambi e resistenze e aumentando il lavoro respiratorio. La terapia di supporto è la base della cura per la bronchiolite in età pediatrica, e studi precedenti suggeriscono che un mix di elio e ossigeno, l'Heliox appunto, può essere utile ma va ... (Continua)
29/03/2013 Due fenomeni da affrontare e prevenire sin dalla scuola media

Bullismo e cyberbullismo, come prevenirli
Bullismo e Cyberbullismo: due facce della stessa medaglia. E come per altre forme di disagio che coinvolgono bambini e adolescenti, anche il bullismo nel nostro paese sta assumendo forme e caratteristiche diverse, legate alla sempre più massiccia diffusione delle nuove tecnologie. Infatti, quando le azioni di bullismo si verificano in rete, si parla di cyberbullismo, una forma di prevaricazione volontaria e ripetuta che avviene tramite i nuovi mezzi di comunicazione (email, sms, telefonate, ... (Continua)

28/03/2013 Il fenomeno del neuroenhancement va limitato

Sui neurostimolatori il parere negativo degli esperti
Negli Stati Uniti prende il nome di neuroenhancement, ovvero la tendenza, in soggetti sani, ad assumere farmaci con lo scopo di migliorare le proprie performance cerebrali e cognitive. Il fenomeno è particolarmente rilevante fra gli adolescenti, che si rivolgono ai neurostimolatori per affrontare con maggior sicurezza test ed esami.
L'American academy of neurology, l'associazione dei neurologi americani, si è detta fortemente contraria all'uso di questi farmaci nei bambini e nei minorenni, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale