Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1106

Risultati da 71 a 80 DI 1106

01/03/2016 09:53:00 Parere positivo del Chmp per il farmaco

Tumori del polmone e del rene, ecco Nivolumab
Il farmaco Nivolumab ha ricevuto il parere positivo del Chmp per il trattamento del tumore del polmone e del tumore del rene. Nello specifico, il Chmp - Comitato europeo per i medicinali ad uso umano - ha raccomandato l’approvazione di Nivolumab per due nuove indicazioni: pazienti adulti con tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC) localmente avanzato o metastatico dopo precedente chemioterapia, e con carcinoma a cellule renali avanzato precedentemente trattati. Entrambe le indicazioni ... (Continua)

29/02/2016 14:20:00 Trattamento da associare alla Levodopa

Safinamide per il morbo di Parkinson
Anche in Italia sarà disponibile il farmaco Safinamide per il trattamento del morbo di Parkinson. Ad annunciarlo è la casa farmaceutica che lo produce, Zambon. Xadago - questo il nome commerciale del farmaco - è una terapia aggiuntiva alla Levodopa (L-dopa) da utilizzare da sola o in combinazione con altre terapie, in pazienti fluttuanti in stadio medio-avanzato della malattia.
Il Professor Fabrizio Stocchi, dell’IRCSS S. Raffaele di Roma, commenta: “Safinamide rappresenta un'importante ... (Continua)

29/02/2016 12:28:41 Terapia altamente innovativa secondo la Fda americana

Venetoclax, farmaco orfano per la leucemia
Venetoclax è il nome di una nuova promettente terapia per il trattamento della leucemia mieloide acuta. AbbVie, l'azienda biofarmaceutica che lo ha sviluppato, ha annunciato che l’Agenzia Europea Dei Medicinali (EMA) ha concesso la designazione di farmaco orfano a Venetoclax, terapia sperimentale orale che agisce inibendo la proteina BCL-2 (B-cell Lymphoma-2), per il trattamento della leucemia mieloide acuta (AML).
La leucemia mieloide acuta, malattia tumorale del sangue e del midollo osseo ... (Continua)

26/02/2016 12:10:00 Il farmaco sperimentale sarà oggetto di un Trial di fase II

Tumore del seno avanzato, nuova speranza da PM184
È in avvio una sperimentazione di Fase II per verificare l'efficacia del farmaco PM184 in caso di tumore del seno avanzato. Lo ha annunciato la casa farmaceutica che ha sviluppato il composto, PharmaMar.
Il trial si svolgerà 10 centri clinici in Europa e coinvolgerà 106 pazienti. La sperimentazione riguarderà pazienti con tumore al seno positivo ai recettori per gli ormoni, HER2-negativo, localmente avanzato e/o metastatico nei quali la malattia è progredita in seguito al trattamento con ... (Continua)

25/02/2016 14:40:00 Vittima un ricercatore che stava lavorando a una sperimentazione

Contagiato dall'Hiv, ma il virus non è umano
Per la prima volta nella storia, un ricercatore è stato contagiato da un virus Hiv non umano. Si tratta cioè di una forma virale dell'Hiv ricreata in laboratorio e, a quanto pare, altamente contagiosa.
A scoprirlo è stato un team di ricercatori italiani guidati da Andrea Gori del reparto di Malattie Infettive dell'Ospedale San Gerardo di Monza. «È la prima volta al mondo che questo succede. Pensavamo fosse impossibile", commenta Gori. «Una persona è venuta da noi perché, essendo donatrice di ... (Continua)

22/02/2016 15:49:00 Studio real life sugli effetti del farmaco

Dabigatran previene l'ictus come Warfarin
Uno studio pubblicato su Circulation ha messo in luce gli effetti di Dabigatran nella pratica clinica del mondo reale. Il farmaco risulta paragonabile a Warfarin nella prevenzione dell'ictus ischemico fra i pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare. Il rischio di emorragia intracranica è minore, mentre lievemente maggiore risulta il rischio di sanguinamento gastrointestinale fra gli anziani.
Il coordinatore della ricerca è Robert Romanelli, che lavora presso il Palo Alto ... (Continua)

22/02/2016 11:25:00 Sopravvivenza più alta rispetto all'inibitore della calcineurina

Trapianto di rene, l'efficacia di Belatacept
Belatacept si è dimostrato più efficace dell'inibitore della calcineurina nella terapia di supporto a chi riceve un trapianto di rene. Ad affermarlo è una ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine da un team della University of California di San Francisco e della Emory University di Atlanta.
Christian Larsen, docente di Chirurgia e rettore della Emory University School of Medicine, scrive: «Belatacept è un farmaco che impedisce l'attivazione dei linfociti T,
cellule coinvolte ... (Continua)

17/02/2016 10:00:00 Maggiore efficacia rispetto a gefitinib

Afatinib efficace per il cancro del polmone
Sono disponibili nuovi dati riguardo all'efficacia del farmaco Afatinib per il trattamento del tumore del polmone.
Afatinib, sviluppato da Boehringer Ingelheim, ha dimostrato superiorità rispetto a gefitinib, terapia di prima generazione, in termini di sopravvivenza libera da progressione di malattia e tempo intercorso sino al fallimento terapeutico in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) avanzato o metastatico, con mutazioni comuni di EGFR (Del19 o L858R), in prima ... (Continua)

17/02/2016 La gelosia patologica è determinata da reazioni neurochimiche

Sindrome di Otello, quando l'amore diventa ossessione
A volte l'amore diventa ossessione a causa di una serie di reazioni neurochimiche. Lo afferma il neurologo Piero Barbanti dell'IRCCS San Raffaele Pisana di Roma, che spiega: «Nelle fasi iniziali dell’amore romantico (innamoramento) si verifica una tempesta di sostanze chimiche (in parte simile a quanto accade nell’assunzione di cocaina) liberate dall’ipotalamo che rende conto anche dello “stare male per amore”: la dopamina si impenna, giustificando l’euforia, la serotonina si riduce, spiegando ... (Continua)

16/02/2016 16:32:00 Studio americano sperimenta il farmaco per il trattamento dell'Ibs

Intestino irritabile, l'efficacia di Eluxadolina
I pazienti affetti da sindrome dell'intestino irritabile (Ibs) e diarrea potrebbero trovare beneficio dall'assunzione di Eluxadolina. A dirlo è uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine da un team della Harvard Medical School di Boston diretto da Anthony Lembo.
«La sindrome dell'intestino irritabile con diarrea è un disturbo funzionale comune caratterizzato da ricorrenti dolori addominali, gonfiore addominale e feci poco o per nulla formate con frequenti evacuazioni in ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale