Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 14

Risultati da 1 a 10 DI 14

29/03/2016 16:10:00 Ricavato dalle staminali embrionali

Ecco il pancreas in pillole
Alcuni ricercatori americani hanno messo a punto una sorta di pancreas in pillole per la cura del diabete. La notizia arriva da San Diego, dove l'azienda ViaCyte ha annunciato la realizzazione di speciali pillole ricavate dalle staminali embrionali.
I ricercatori dell'azienda californiana hanno sperimentato con successo il nuovo rimedio su un ristretto numero di pazienti. Le pillole si basano sull'utilizzo di cellule di pancreas parzialmente mature che si attivano nel corpo bloccando il ... (Continua)

24/06/2015 10:35:00 Non sono coinvolte solo le beta pancreatiche

Nei diabetici danneggiate anche le cellule delta
Uno studio pubblicato su Diabetologia rivela l'interessamento delle cellule delta nei meccanismi di insorgenza del diabete. La ricerca, coordinata da Franco Folli dell'Università del Texas e alla quale hanno partecipato i colleghi della Statale di Milano e dell'Ospedale di Circolo di Varese, mostra quindi che ad essere colpite in caso di diabete non sono soltanto le cellule beta pancreatiche.
Gli autori hanno analizzato le isole di Langerhans, piccola popolazione di cellule endocrine ... (Continua)

08/06/2015 15:36:53 Implicate nella malattia anche le cellule delta pancreatiche

Diabete, nuova scoperta sulle cellule coinvolte
È stato pubblicato su Diabetologia uno studio che rivela come nel diabete oltre alla degenerazione delle cellule beta pancreatiche si verifichi un danno anche alle cellule delta.
La ricerca è il risultato di uno studio realizzato dal gruppo di Franco Folli dell’Università del Texas, in stretta collaborazione con il gruppo di Carla Perego dell’Università Statale di Milano e di Stefano La Rosa dell’Ospedale di Circolo di Varese.
Il lavoro si è focalizzato sulle isole del Langerhans, una ... (Continua)

07/12/2013 11:06:29 Il rene policistico dell'adulto ora può essere curato
Una speranza per le cisti renali
Uno studio italiano ha individuato una possibile terapia per il rene policistico autosomico dominante, patologia genetica che danneggia i reni fino a cancellarne completamente la funzionalità.
Le cisti renali sembra possano essere curate da una sostanza chiamata ocreotide, un analogo della somatostatina, elemento che inibisce la sintesi di alcuni ormoni fra cui quello della crescita. L'ocreotide sembra in grado di rallentare l'aumento del volume renale e delle cisti, fattori che conducono ... (Continua)
11/06/2013 Disponibili nuovi efficaci trattamenti per i tumori neuroendocrini
I tumori neuroendocrini, le nuove terapie
“Everolimus e Sunitinib sembrano essere i farmaci più promettenti per trattare le forme di tumori neuroendocrini, non guaribili con la chirurgia”, spiega Antongiulio Faggiano, endocrinologo del Policlinico Federico II e dell’Istituto Nazionale dei Tumori G. Pascale, di Napoli.
“Si tratta – aggiunge l’esperto - di farmaci che agiscono su specifiche proteine che il tumore esprime in maniera abnorme per aumentare la sua capacità di crescita e sviluppo. Sono terapie selettive che sono ... (Continua)
05/07/2012 Farmaci innovativi per ridurre il ricorso alla chirurgia
Nuove cure per la sindrome di Cushing e l'acromegalia
Crescono le speranze per affrontare la malattia di Cushing, l’acromegalia ed il gigantismo, patologie rare che fino a qualche tempo fa potevano essere trattate esclusivamente con l’asportazione dell’adenoma dell’ipofisi (una piccola ghiandola all’interno del cranio) che dà origine agli scompensi ormonali che le caratterizzano.
Lo sottolineano gli esperti riuniti presso l’Aula Magna della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Brescia in occasione del Congresso “Clinical Update ... (Continua)
08/05/2012 19:53:27 Una relazione possibile gli idrocarburi e la crescita delle cellule ipofisarie

L’inquinamento e i tumori dell’ipofisi
Dati in vitro e in animali di laboratorio sembrerebbero confermare la capacità di alcuni idrocarburi di promuovere la crescita di cellule ipofisarie normali e tumorali. Ne parla a nome della Società Italiana di Endocrinologia lo studioso Salvatore Cannavò che ha avviato un programma di studio in collaborazione con centri di ricerca in campo endocrinologico delle Università di Torino, Milano (Statale e San Raffaele), Padova, Pisa, Ferrara e con il CNR di Roma.
Il professor Cannavò inizia ... (Continua)

27/01/2012 Nuovo trattamento di seconda linea per il disturbo

Un farmaco per la sindrome di Cushing
Il farmaco pasireotide potrebbe rappresentare una valida opzione di seconda linea per il trattamento della sindrome di Cushing. La patologia è caratterizzata dal cronico aumento del cortisolo nel sangue.
Il cortisolo è un ormone steroideo che viene prodotto dalle ghiandole surrenaliche che si trovano al di sopra dei reni e in condizioni normali regola la risposta dell'organismo allo stress, contribuisce al mantenimento di una buona funzionalità cardiovascolare ed è coinvolto nel ... (Continua)

04/08/2011 Incidenza in crescita per questo tipo di cancro
Tumori neuroendocrini, terapie e nuovi farmaci per batterli
Se ne parla poco perché sono rari anche se aggressivi e in crescita. Sono i tumori neuroendocrini (NETs dall’inglese “neuroendocrine tumors”) la cui incidenza negli ultimi dieci anni è cresciuta del 2%, con una media di 8-10 casi ogni 100mila abitanti, che tradotto significa 2500 nuovi malati all’anno in Italia. Colpiscono gli uomini e le donne e aggrediscono sia adulti che bambini, benché siano più numerosi nella fascia d’età tra i 50 e i 60 anni.
“Si tratta di carcinomi le cui cellule ... (Continua)
22/11/2010 Il trattamento dei tumori non funzionanti

La chirurgia del pancreas endocrino
I tumori endocrini non funzionanti si caratterizzano per l’assenza di una sindrome clinica specifica causata dalla iperproduzione di ormoni, nonostante siano spesso associati alla produzione di sostanze quali polipeptide pancreatico, neurotensina, beta HCG e cromogranina, che però non risultano avere alcuna rilevanza dal punto di vista clinico.
I tumori endocrini non funzionanti (NFPETs) rappresentano circa 1/3 delle neoplasie endocrine gastroenteropancreatiche ed il 50% di quelle a sede ... (Continua)

  1|2

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale