Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 255

Risultati da 1 a 10 DI 255

05/07/2016 17:33:39 L’intervento per curare la Ccsvi sembra avere un effetto positivo

Sclerosi multipla, l’angioplastica migliora i sintomi
L’angioplastica delle vene giugulari colpite da insufficienza venosa cronica cerebrospinale – CCSVI, la patologia venosa individuata da Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara – può migliorare sensibilmente i sintomi della sclerosi multipla.
Lo afferma uno studio italiano pubblicato recentemente su Acta Phlebologica. Commentando questa sua ricerca uscita sulla rivista del Collegio Italiano di Flebologia, Pietro Bavera, chirurgo vascolare milanese, membro della Società Internazionale ... (Continua)

10/06/2016 11:14:00 La terapia però è molto aggressiva e comporta dei rischi

Le staminali fermano la sclerosi multipla
Una terapia a base di staminali dà nuove speranze a chi è malato di sclerosi multipla. Uno studio pubblicato su Lancet e realizzato dai ricercatori dell'Università di Ottawa, in Canada, mostra l'efficacia del trapianto di staminali in un gruppo di 23 pazienti affetti dalla patologia autoimmune.
La terapia utilizzata riesce a bloccare le ricadute cliniche e lo sviluppo di nuove lesioni cerebrali, tuttavia risulta molto aggressiva. Uno dei pazienti, infatti, è morto a causa di complicanze. Nel ... (Continua)

07/06/2016 15:33:56 Ricerca di frontiera per la medicina rigenerativa

Le staminali che rigenerano i tessuti
Un team di ricercatori del Politecnico di Milano sta studiando un nuovo approccio alle cellule staminali mesenchimali con l'obiettivo di controllarne la funzionalità. A capo del progetto di ricerca, denominato Nichoid, è la dott.ssa Manuela Raimondi.
L’obiettivo del progetto, iniziato da circa un anno, è come detto di riuscire a controllare le funzionalità delle cellule staminali mesenchimali, cioè le cellule responsabili della rigenerazione continua dei nostri tessuti muscolo-scheletrici, ... (Continua)

30/05/2016 16:20:00 Dall'esame del liquido si può capire anche l'evoluzione della malattia

La saliva diagnostica il Parkinson
Basterà un semplice tampone salivare per diagnosticare il morbo di Parkinson. Uno dei problemi legati alla Malattia di Parkinson è la difficoltà nel formulare una accurata diagnosi, specie nelle fasi iniziali della malattia. Attualmente, infatti, la malattia viene diagnosticata sulla base dell’osservazione clinica, un metodo che, nelle prime fasi, può non essere sufficientemente accurato, soprattutto per quanto riguarda la diagnosi differenziale con i parkinsonismi atipici.
Ora una ricerca ... (Continua)

04/05/2016 14:21:20 La neurostimolazione è una soluzione senza effetti collaterali

Mal di schiena, i 9 rimedi per alleviarlo
L'80% della popolazione adulta ne ha sofferto almeno una volta nella vita. Colpisce uomini e donne in egual modo ed è la causa più comune di assenza dal lavoro. È il mal di schiena, uno dei disturbi maggiormente diffusi.
«Il dolore può essere la conseguenza di un incidente o del trasporto di carichi pesanti oppure può insorgere con gli anni, in seguito a cambiamenti della spina dorsale», afferma Giovanni Frigerio, medico anestesista, terapista del dolore e specialista del Barolat ... (Continua)

02/05/2016 L'efficacia di Ocrelizumab e del suo meccanismo d'azione
Nuovo farmaco per la sclerosi multipla
I malati di sclerosi multipla hanno una nuova speranza. Si chiama Ocrelizumab ed è un nuovo farmaco davvero innovativo, perché agisce in base a un meccanismo d'azione del tutto diverso da quello dell'interferone beta 1a, il trattamento più utilizzato al momento.
L'azienda che lo ha sviluppato, Roche, ha presentato i nuovi dati ottenuti da tre studi di fase III del farmaco sperimentale ocrelizumab in occasione del 68esimo Convegno annuale dell'American Academy of Neurology di ... (Continua)
21/04/2016 16:23:00 L'interleuchina 33 può ridurre i sintomi della malattia

Una proteina naturale ferma l'Alzheimer
La somministrazione di interleuchina 33, una proteina naturale, si associa a una riduzione dei sintomi causati dal morbo di Alzheimer. A scoprirlo è un team dell'Università di Glasgow e dell'Hong Kong University che ha pubblicato su Pnas i dettagli della propria scoperta.
I risultati indicano un miglioramento della memoria e la capacità di prevenzione dell'accumulo di depositi di placche amiloidi nel cervello. L'interleuchina 33 viene prodotta dall'organismo come forma di difesa nei ... (Continua)

19/04/2016 12:32:00 L'Oms punta all'eradicazione della malattia per il 2017

Poliomielite, nuova formulazione per debellarla
La poliomielite ha i mesi contati. L'Organizzazione mondiale della sanità si è prefissa l'obiettivo di eradicare la malattia entro il 2017. Per farlo, è necessario debellarla nei 155 paesi in cui la patologia ancora si manifesta, seppure in maniera sporadica.
La poliomielite colpisce il sistema nervoso centrale, in particolare i neuroni motori del midollo spinale. Fu descritta per la prima volta dal dott. Michael Underwood nel 1789. La massima diffusione della malattia in Italia si ebbe nel ... (Continua)

19/04/2016 11:30:00 Ragazzo paralizzato riesce a muovere di nuovo la mano

NeuroLife fa muovere i tetraplegici
Il sogno di ogni paziente paralizzato sta per realizzarsi, è solo questione di tempo. Un team della Ohio State University ha sperimentato l'efficacia della tecnologia NeuroLife, un complesso approccio medico che bypassa il midollo spinale danneggiato consentendo ai soggetti di muovere le mani con il pensiero.
Il dispositivo è basato su un chip con 96 elettrodi grande 0,4 cm che viene inserito nel cervello. Grazie agli elettrodi, i comandi impartiti dal cervello vengono trasmessi via cavo a ... (Continua)

05/04/2016 11:49:00 L'approccio di ricercatori italiani sembra efficace e sicuro

Pallottole molecolari contro l'atrofia muscolare spinale
Nuovo possibile approccio per la cura dell'atrofia muscolare spinale. A proporlo sono gli scienziati del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia di Trieste guidati da Franco Pagani.
I ricercatori italiani hanno sperimentato l'efficacia di «pallottole molecolari», ovvero piccole molecole di acido ribonucleico (U1 Rna), in grado di riparare il danno provocato dall'alterazione a carico del gene SMN2. Per la prima volta, sebbene ancora su modello animale, una nuova classe di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale