Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 37

Risultati da 11 a 20 DI 37

12/05/2015 16:03:00 Individuato nei giovani obesi l'accumulo della proteina-spia

L'obesità e il rischio Alzheimer già da adolescenti
Nuovo fattore di rischio per i bambini obesi. Non solo diabete, steatosi epatica, danni alla retina e cardiopatie: da grandi potrebbero sviluppare anche un deficit cognitivo progressivo fino ad arrivare alla demenza senile o all'Alzheimer.
Lo rivela uno studio condotto dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, appena pubblicato sulla rivista scientifica Pediatrics. I ricercatori hanno scoperto negli adolescenti obesi livelli elevati di una proteina, la beta 42 amiloide, coinvolta proprio nel ... (Continua)

24/04/2015 14:14:00 Effetti positivi anche dal pane alle alghe

Il peperoncino è amico del fegato
Può suonare strano, ma i cibi piccanti fanno bene al fegato. Secondo i risultati di uno studio belga della Vrije Universiteit di Bruxelles, infatti, il consumo quotidiano di capsaicina – il composto attivo del peperoncino – è associato a marcati effetti benefici sul fegato.
La ricerca, presentata nel corso dell'incontro della European Association for the Study of the Liver in corso a Vienna, rivela la capacità della sostanza di ridurre l'attività delle cellule stellate del fegato, quelle ... (Continua)

02/03/2015 Effetti benefici messi in dubbio

Dubbi sull'efficacia del resveratrolo
Forse non fa così bene come si credeva. Parliamo del resveratrolo, la componente essenziale dell'uva rossa – e quindi del vino – considerata da sempre come una sorta di elisir di lunga vita.
I ricercatori della Manchester Metropolitan University hanno scoperto che l'effetto benefico del resveratrolo è tale solo se assunto in piccole dosi, mentre un consumo eccessivo ha invece l'effetto di accelerare il processo di invecchiamento.
Gli scienziati hanno pubblicato su Scientific Reports i ... (Continua)

12/02/2015 14:45:24 Fra gli effetti della droga un rapido invecchiamento della pelle

Le metanfetamine distruggono il volto
Chi assume metanfetamine in maniera regolare si riconosce dal volto. Uno degli effetti più evidenti è infatti il veloce invecchiamento a cui è sottoposta la pelle del viso. Un gruppo di ricercatori californiani coordinati dall'italiano Daniele Piomelli dell'Università Irvine ha fatto luce sui meccanismi molecolari alla base del fenomeno.
Gli studiosi, che hanno lavorato su modello animale, sono anche riusciti a bloccare la cascata di eventi molecolari che produce i danni ai tessuti, fermando ... (Continua)

07/01/2015 10:17:00 Aiuta il fegato a combattere l’accumulo di grassi

Smaltiamo i dolci delle feste con il tè di Rooibos
Contro le abbuffate natalizie arriva il tè rosso del Sudafrica. Battezzato da qualcuno come il tè di Mandela, il tè di Rooibos rappresenta la soluzione migliore per digerire in maniera naturale gli abbondanti pasti natalizi.

Le preziose proprietà naturali della bevanda sudafricana sono state confermate da diverse ricerche internazionali, ultima delle quali lo studio svolto da medici spagnoli associati al Centre de Recerca Biomedica presso l’Universitat Rovira i Virgili di Reus. Il ... (Continua)

23/12/2014 11:45:19 Studio rivela il rischio per i più piccoli

L'obesità danneggia la vista
Uno studio del Bambino Gesù di Roma ha evidenziato il rischio per la vista insito in una condizione di obesità infantile. La ricerca, pubblicata sul Journal of Gastroenterology, dimostra per la prima volta a livello pediatrico l'esistenza di un nesso fra l'eccesso di peso e i danni prodotti alla retina.
Il prof. Valerio Nobili, responsabile di malattie epato-metaboliche del Bambino Gesù, spiega: “l’obesità pediatrica negli ultimi anni ha raggiunto proporzioni epidemiche. Purtroppo oggi, già ... (Continua)

28/11/2014 12:27:17 Sperimentato con successo al Bambino Gesù di Roma

Il palloncino per l'obesità è efficace anche nei bambini
Per contrastare l'obesità infantile si può utilizzare lo stesso approccio in uso per quella che colpisce gli adulti, il cosiddetto palloncino. Anche nei bambini i dispositivi intragastrici sembrano essere sicuri ed efficaci, stando ai risultati ottenuti dai ricercatori del Bambino Gesù di Roma guidati dal prof. Valerio Nobili, Primario dell'Unita Operativa Complessa di Malattie Epatometaboliche.
“L’obesità pediatrica negli ultimi anni ha raggiunto proporzioni epidemiche. Purtroppo oggi, già ... (Continua)

17/10/2013 Grasso addominale come indicatore di rischio anche pediatrico

Come prevenire l'obesità infantile
Il controllo del grasso addominale rappresenta un indicatore di rischio di obesità utile anche in età pediatrica. La necessità di un controllo costante nei primi anni di vita è sottolineata da Francesco Chiarelli, Direttore della Clinica Pediatrica dell’Università di Chieti e Presidente della Società Europea di Endocrinologia Pediatrica (ESPE).
Il tessuto adiposo serve ad accumulare un surplus di energia da utilizzare quando se ne riveli la necessità. Nei primi 10 anni di vita, il contenuto ... (Continua)

13/05/2013 Un'esposizione elevata aumenta il rischio di morte

Problemi al fegato a causa del cadmio
Un livello elevato di cadmio nell'organismo rende più probabile il decesso per ragioni legate alle malattie del fegato. Il metallo è molto utilizzato a livello industriale per la preparazione di vari prodotti, dalle pile ai rivestimenti per materiali plastici e come fissante. Un'altra fonte è rappresentata dalle sigarette.
Secondo uno studio della Johns Hopkins University School of Medicine chi presenta un livello della sostanza troppo elevato ha una probabilità 3,5 volte maggiore di morire ... (Continua)

17/04/2013 I consigli per riconoscere i campanelli d’allarme e i potenziali rischi

Adolescenti e alcol, la drunkoressia in aumento
Se storicamente l’abuso di alcol ha sempre maggiormente interessato i giovani adulti traducendosi, per lo più, in una perdita del controllo dei propri comportamenti e in un’ebbrezza temporanea, oggi, invece, i ragazzi mostrano tendenze diverse che contribuiranno probabilmente a modificare la figura dell’etilista del futuro.
E questo per ragioni diverse. Da una parte, il consumo di alcol ha registrato una progressiva anticipazione a fasce di età inferiori: i primi “assaggi” – in particolare ... (Continua)

  1|2|3|4

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale