Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 411

Risultati da 211 a 220 DI 411

30/04/2012 12:57:49 Somministrati dai genitori senza alcuna prescrizione medica
Psicofarmaci, un tredicenne su quattro li assume
Secondo i risultati di uno studio condotto dall'Università di Torino a cura della Dott. sa Roberta Siliquini, Professore Ordinario di Epidemiologia, Igiene Generale e Sanità Pubblica all’università di Torino - un adolescente su quattro assume psicofarmaci a casa, su consiglio dei genitori, o fuori casa, in accordo con gli amici, quasi sempre senza prescrizione medica. Inizialmente, lo studio ha preso in esame una casistica di 600 soggetti, ma il progetto di ricerca prevede di arrivare a 2.000 ... (Continua)
19/04/2012 Impiantato in italia Lumax 740 di innovativa tecnologia e sicurezza

Il primo defibrillatore biventricolare compatibile con RMN
La gamma dei Lumax 740 di ICD (defibrillatori cardiaci impiantabili) e CRT-D (defibrillatori per la terapia di risincronizzazione cardiaca) sono compatibili con la Risonanza Magnetica (RMN)1, grazie all’innovativa tecnologia BIOTRONIK ProMRI®. “Con questa nuova gamma di defibrillatori BIOTRONIK offre l’accesso alle più avanzate tecnologie diagnostiche e la libertà di scegliere il sistema ICD più adatto per ogni paziente”. “Lo sviluppo della nuova tecnologia ProMRI® rappresenta un ... (Continua)

29/03/2012 Come evitare brufoli e chili di troppo con l'avvicinarsi della Pasqua

Acne e cellulite le sorprese dell'uovo di Pasqua
Il binomio Pasqua/cioccolato non può essere messo in discussione. Durante il week-end pochi si sottrarranno ai piaceri del cioccolato, col rischio di veder comparire a breve fastidiosi brufoli e qualche chilo di troppo.
L'allarme su acne e cellulite viene lanciato dalla dott.ssa Gabriella Fabbrocini, docente di dermatologia e venereologia all'Università di Napoli Federico II: "l'elevato apporto di carboidrati e di cibi particolarmente zuccherini innalza la glicemia e fa dilatare il girovita. ... (Continua)

09/03/2012 Ricerca illustra l'azione antinfiammatoria svolta dalla massoterapia

I benefici del massaggio
I massaggi rilassano e alleviano i dolori in molte parti del corpo, lo sappiamo. Ma perché? Una ricerca della McMaster University si è premurata di spiegarcelo. L'efficacia del massaggio sta nella capacità di ridurre il grado di infiammazione e di stimolare la formazione di nuovi mitocondri nei muscoli.
I ricercatori canadesi, che hanno pubblicato il loro lavoro su Science Translational Medicine, hanno esaminato campioni di tessuto muscolare provenienti dai quadricipiti di 11 ragazzi sani ... (Continua)

22/02/2012 Una barriera intestinale debole favorisce la diffusione di agenti cancerogeni
La permeabilità intestinale aumenta il rischio di tumori
La proliferazione tumorale potrebbe essere agevolata da una barriera intestinale debole. Lo afferma una ricerca condotta dalla Thomas Jefferson University e pubblicata su PloS One dalla quale emerge il ruolo svolto dal recettore dell'ormone guanilato ciclasi C (GC-C) nel rafforzamento della barriera intestinale, e di conseguenza in una separazione netta fra l'intestino e il resto dell'organismo.
La ricerca effettuata da Scott Waldman sottolinea che la disattivazione di GC-C su modello ... (Continua)
20/02/2012 15:53:59 I “quantum dots” usati per una diagnosi precisa

Studiare il tumore cerebrale con il virus Sendai
Il virus Sendai si è dimostrato un vettore eccezionale per i Quantum dots (Qdots); lo afferma una ricerca pubblicata sul Journal of Nanobiotechnology che evidenzia come un tumore cerebrale possa essere studiato grazie a queste nuove metodiche. I Qdots trasportati da proteine virali si legano ai recettori dei fattori di crescita tumorali (EGFR). Grazie a questo modo di targare le cellule sarà possibile studiare meglio i tumori cerebrali e i trattamenti terapeutici. I Qdots sono corpuscoli ... (Continua)

14/02/2012 10:36:50 Le informazioni giungono prima al cervello anche in assenza di corteccia visiva

Percepire il movimento prima di vederlo
L’area visiva associativa del cervello denominata hMT+ riceve informazioni anche direttamente dal talamo, aggirando la corteccia visiva primaria. Lo ha dimostrato
uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Pisa, appena pubblicato dalla prestigiosa rivista scientifica Neuroimage. Questa scoperta rivela che tale area, deputata alla percezione del movimento, risponde per prima e in maniera indipendente dall’attivazione della corteccia visiva primaria e conferma, ... (Continua)

03/02/2012 12:58:32 Possibili strategie vincenti per combatterla

Nuove prospettive per la farmacoresistenza nell'epilessia
Esistono forme di epilessia che in una percentuale piuttosto elevata vanno incontro al fenomeno della farmacoresistenza; per cui le crisi non riescono più a essere controllate dai farmaci. Un problema grave di difficile soluzione, che finalmente potrebbe essere vinto.
A affermarlo alcuni ricercatori provenienti da più nazioni quali Stati Uniti, Canada, Francia, Svizzera, Belgio, Germania e Italia, che hanno descritto i risultati da loro ottenuti attraverso l’utilizzo di due tecniche di ... (Continua)

24/01/2012 17:24:44 Gli anticoncezionali di ultima generazione non stimolerebbero il desiderio

Pillola, niente effetto sulla libido
Uno studio italiano mette in dubbio la convinzione secondo cui le pillole di ultima generazione svolgerebbero anche un effetto stimolante della sessualità. Le nuove pillole, basate sull'impiego di drospirenone, erano accreditate di vantaggi significativi rispetto ai farmaci più datati, con riferimento alla loro minore influenza sul peso corporeo e alla possibilità, appunto, di stimolare la libido femminile.
Tutto questo è rimesso in discussione da una ricerca pubblicata su The Journal of ... (Continua)

16/01/2012 12:57:58 Non si tratterebbe di ritenzione idrica ma di attivazione adrenalinica

Chiarito in che modo il sale altera la pressione del sangue
Svelato il meccanismo per cui il sale può produrre ipertensione arteriosa. Alla base ci sarebbe un meccanismo di vasocostrizione indotta dalla stimolazione delle cellule alfa2 adrenergiche (studi su topi riportano un sottotipo genetico definito alfa2B), cellule che appartengono al sistema simpatico la cui azione è quella di agire sui piccoli vasi riducendone il lume e di innalzare i valori di glucosio nel sangue.
Fino ad oggi si riteneva che un’elevata concentrazione di sodio nel sangue ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale