Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 411

Risultati da 61 a 70 DI 411

12/05/2015 09:42:00 Ma assicura prestazioni mentali più elevate

Più sesso non rende felici
Aumentare la frequenza dei rapporti sessuali non si traduce automaticamente in una maggiore felicità all'interno della coppia. Lo dice uno studio della Carnegie Mellon University pubblicato sul Journal of Economic Behavior & Organization.
Secondo le conclusioni dello studio, l'idea di passare più tempo fra le lenzuola avrebbe alla fine l'effetto opposto, annullando la spontaneità, il desiderio e il romanticismo.
I ricercatori hanno analizzato i dati di 128 coppie sposate con un'età ... (Continua)

28/04/2015 12:23:08 Le piante e il loro aiuto per ritrovare le energie

Eleuterococco e rodiola aiutano ad affrontare la primavera
Aprile, dolce dormire! Con l’arrivo della primavera ci si trova spesso a dover affrontare disturbi come la spossatezza, l’apatia e l’irritabilità. Tutto ciò è legato principalmente al cambio di stagione ed è ulteriormente inasprito dal passaggio all’ora legale.
Il cambio di stagione fisiologico che l’organismo deve affrontare è effettivamente difficoltoso dato che deve adattarsi al diverso ritmo di luce e buio e alle temperature che iniziano gradualmente a salire. Per affrontare la nuova ... (Continua)

23/04/2015 14:24:00 Influenzata la maniera in cui il cervello elabora l'informazione

Incrociando le dita il dolore va via
Incrociando le dita si può influenzare il modo in cui il cervello elabora la sensazione di dolore e in alcuni casi la riduce. Ad affermarlo è una ricerca condotta in collaborazione tra l’università di Verona e l’university College London.
La ricerca è stata curata anche da Patrick Haggard, professore di Neuroscienze Cognitive dello University College London ed Elisa Raffaella Ferrè, assegnista di ricerca presso lo stesso ateneo.
Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Current ... (Continua)

09/04/2015 15:24:12 Le condizioni socioeconomiche influenzano direttamente lo sviluppo cerebrale

Lo status dei genitori si riflette sul cervello dei bambini
I risultati di un nuovo studio suggeriscono che esiste una correlazione tra il livello di istruzione dei genitori e la povertà e lo sviluppo del cervello dei loro figli.
Lo studio, condotto da ricercatori della Columbia University e dell’Ospedale pediatrico di Los Angeles negli Stati Uniti, ha esaminato il rapporto tra i fattori socioeconomici e la morfometria del cervello in oltre 1.000 bambini e giovani di età compresa fra i 3 e i 20 anni. L'équipe ha scoperto che il reddito era legato in ... (Continua)

07/04/2015 15:17:37 Si possono sentire le voci senza avere disturbi psichiatrici

Le allucinazioni uditive
Non è necessario soffrire di una patologia psichiatrica per “sentire le voci”. Lo dice uno studio pubblicato su The Lancet Psychiatry, che conferma il fatto che le allucinazioni uditive possono manifestarsi anche in persone del tutto sane.
Chi soffre del disturbo può sentire voci che commentano il proprio comportamento e i propri pensieri, ma la percezione può essere disturbata anche in altri modi, attraverso colori, odori e suoni alterati.
Gli psicologi dell'Università di Durham hanno ... (Continua)

01/04/2015 15:49:20 A lungo termine emergono dolori nuovi

Parkinson, la Dbs non riduce il dolore muscolo-scheletrico
La stimolazione cerebrale profonda per i malati di Parkinson non aiuta a scongiurare l'insorgenza di nuovi dolori a lungo termine. Lo dice uno studio pubblicato su Jama Neurology da un team del Seoul National University Hospital diretto dal dott. Beom Jeon.
Un follow up a 8 anni di distanza dalla terapia dimostra che la tecnica è in grado di ridurre i dolori presenti, ma non a evitare che ne compaiano altri di natura muscolo-scheletrica.
Il dott. Jeon spiega: “le algie, tra i sintomi non ... (Continua)

01/04/2015 11:31:22 Ipotesi dei ricercatori italiani per il misterioso fenomeno della morte in culla

Sids provocata da una carenza di glutammato
La morte in culla è un evento ancora in parte misterioso. Il ricercatore italiano Giovanni Andrisani avanza un'ipotesi sulla rivista Medical Hypoteses che si basa sulla presunta insufficienza di glutammato.
Il deficit avrebbe un effetto deleterio nella formazione reticolare del tronco cerebrale. I bambini colpiti in realtà non manifestano alcun sintomo, e il fenomeno si manifesta in maniera improvvisa nel corso del primo anno di vita e nella maggior parte dei casi durante il sonno.
La ... (Continua)

27/03/2015 Anorgasmia, la privazione del piacere erotico-sessuale

Le donne che fingono l'orgasmo
Due donne su tre fingono l'orgasmo. È il risultato di una ricerca effettuata su 2300 volontarie, alle quali sono stati chiesti anche i motivi che lo inducono a farlo. Se il 28 per cento lo fa per evitare una delusione al partner, il 27 per cento lo fa per porre fine il più rapidamente possibile al rapporto. Inoltre, solo il 57 per cento delle donne sostiene di aver provato più orgasmi o di averne uno ogni volta che fa sesso.
Numeri che danno l'idea dell'importanza dell'orgasmo, che ... (Continua)

26/03/2015 16:40:00 Aree cerebrali precise legate al fenomeno

Cos'è il maschilismo
Esiste un’area del cervello in grado di frenare le credenze maschiliste negli uomini. Se quest’area viene inibita le persone di sesso maschile, anche se giovani e con un grado di istruzione elevato, cedono allo stereotipo secondo cui il binomio successo-potere è cosa da uomini.
Lo studio, pubblicato sulla rivista Neuroimage che si occupa di ricerca neurologica e cerebrale, è stato condotto, presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, da Zaira Cattaneo, ricercatrice del Dipartimento ... (Continua)

26/03/2015 15:16:00 Oltre 10mila trattamenti in tutto il mondo

Menopausa precoce, il laser che preserva la femminilità
Disfunzioni dell'attività ovarica, malattie o particolari procedure oncologiche possono anticipare l’ingresso della donna in menopausa anche prima dei 40 anni. La menopausa è un evento naturale che solitamente si manifesta dopo i 50 anni, ma in circa l'1-3% delle donne italiane può verificarsi in età riproduttiva.
Le donne in menopausa precoce o POF (Premature Ovarian Failure) si trovano a fronteggiare tutte le problematiche tipiche del climaterio come vampate di calore, dolore durante i ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale