Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 399

Risultati da 11 a 20 DI 399

04/05/2016 09:20:00 Messo a punto un modello animale per studiare la malattia

Cos'è l'insonnia fatale familiare
Non si dorme più fino a morirne. È l’insonnia fatale familiare (Iff) una rara patologia da prioni, di origine genetica, che colpisce il cervello e per cui non esiste cura.
È il probabile destino di due fratelli australiani, Lachlan e Hayley Webb, portatori sani (al momento) della Iff. A causa della malattia hanno dovuto dire addio alla nonna, alla mamma e a due zii.
«Mia nonna iniziò a spegnersi dopo la comparsa della malattia - ricorda Hayley -. La sua vista se ne andò, mostrava segni ... (Continua)

29/03/2016 10:10:00 Ricercatori americani riparano la lesione su modello murino

Staminali e lesioni del midollo spinale
Un team dell'Università della California di San Diego è riuscito a riparare per la prima volta una lesione del midollo spinale su modello murino. Il funzionamento di uno specifico circuito nervoso, presente anche nell'uomo, è stato ripristinato grazie all'utilizzo delle cellule staminali. Lo storico risultato è apparso sulle pagine di Nature Medicine.
Finora nessuna terapia sperimentale era riuscita nell'impresa di rigenerare il fascio corticospinale, elemento che si estende dalla corteccia ... (Continua)

23/03/2016 14:27:00 Progetto dell'Istituto europeo di oncologia di Milano

Il naso elettronico che fiuta il tumore del polmone
Fiutare il tumore del polmone grazie a un naso elettronico emulando le capacità innate dei cani. È l'obiettivo a cui lavorano i ricercatori dell'Istituto europeo di oncologia di Milano grazie a un finanziamento arrivato direttamente dall'Airc, l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro.
Gli scienziati italiani si sono serviti del lavoro con i cani per studiare la messa a punto di un naso elettronico con la collaborazione dei colleghi della Facoltà di Ingegneria dell'Università Tor ... (Continua)

16/03/2016 15:42:00 Effetti molecolari descritti da ricercatori italiani

Lo stress innesca ansia e depressione
Lo stress ha il potere di generare ansia e depressione. Lo afferma uno studio dell’Università Statale di Milano pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences USA (PNAS).
La ricerca apre la strada alla comprensione dei complessi meccanismi epigenetici indotti nel cervello in risposta a un forte stress emotivo e che contribuiscono alla memoria molecolare della nostra esperienza passata.
La ricerca, interamente italiana, è stata guidata da Elena Battaglioli e Francesco ... (Continua)

15/03/2016 16:31:00 Il radiofarmaco efficace nei pazienti ritrattati

Tumore della prostata, Radio-223 funziona
Per il trattamento del tumore della prostata il radiofarmaco Radio-223 si rivela una scelta terapeutica importante per i pazienti che mostrano metastasi ossee. La nuova terapia non solo aumenta la sopravvivenza globale, ma funziona anche nei pazienti ritrattati che hanno già ricevuto un primo trattamento con il farmaco.
I dati sono stati presentati al 31° Congresso dell’Associazione europea di urologia (European Association of Urology - EAU) in corso a Monaco. Nella sessione dedicata al ... (Continua)

22/02/2016 09:58:00 Il gene Vgll2 aiuta a diagnosticare il rabdomiosarcoma infantile

Un gene per scoprire i tumori infantili
Una precisa alterazione genetica consentirà ai medici di diagnosticare in maniera molto più veloce il rabdomiosarcoma infantile. Si tratta di un tumore che colpisce i bambini nei primi anni di vita, ed è difficile da curare perché biologicamente molto aggressivo, per questo una diagnosi precoce è essenziale.
Un team di ricercatori dell'Università di Padova, in collaborazione con i medici del Memorial Sloan Kettering Hospital di New York, ha individuato uno specifico sottogruppo di ... (Continua)

03/02/2016 10:43:00 Scoperte le aree dell'emisfero sinistro coinvolte nella scrittura

Ecco perché siamo in grado di scrivere
Scrivere una parola sembra semplice. In realtà si tratta di un’operazione complessa: per farlo, dobbiamo avere “immagazzinato” un vocabolario di parole scritte e dobbiamo saper riprodurre in modo corretto la sequenza delle lettere che compongono la parola da scrivere.
Uno studio internazionale ha identificato per la prima volta le aree dell’emisfero sinistro del cervello che sono alla base delle conoscenze sull’ortografia della parola (“memoria a lungo termine”) e dei processi che ... (Continua)

02/02/2016 11:13:00 Identificate le cellule preposte alla ricostruzione ossea del volto

Le staminali riparano anche il cranio
Esistono cellule staminali deputate alla ricostruzione ossea del volto e del cranio. A scoprirle è un gruppo di ricercatori dello University of Rochester Medical Center, che hanno pubblicato su Nature Communications gli esiti della loro analisi.
I ricercatori sono partiti dall'esigenza di trovare una terapia per la craniosinostosi, anomalia del cranio che colpisce i bambini. La condizione provoca ritardi nello sviluppo ed è pericolosa a causa dell'elevata pressione del cervello. I risultati ... (Continua)

29/01/2016 14:58:51 Evidenti già nelle primissime fasi dello sviluppo embrionale

Sindrome di Rett, individuate alterazioni molecolari precoci
Un team di ricerca italiano ha individuato alcune alterazioni neuronali precoci in un modello animale della sindrome di Rett, una rara e devastante forma genetica di autismo.
Lo studio è opera di scienziati dell’Unità di Ricerca presso Terzi dell’Istituto di Genetica e Biofisica “A. Buzzati Traverso”, Consiglio Nazionale delle Ricerche, presso l’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IGB-CNR/NEUROMED), in collaborazione con altri istituti italiani e internazionali.
La sindrome di Rett colpisce ... (Continua)

22/01/2016 10:35:00 Analisi importante per capire i meccanismi dell'insufficienza renale

Scoperti i geni che fanno funzionare i reni
Un team internazionale di ricercatori coordinato dai genetisti dell'Eurac di Bolzano ha scoperto 53 geni legati alla funzionalità e allo sviluppo del rene. Gli scienziati hanno analizzato i dati genetici di 175.000 persone sparse nel mondo, di cui 1.300 altoatesini.
Un passo importante nella creazione di una carta d’identità del nostro organo depuratore. Questi risultati aprono nuove prospettive terapeutiche per l’insufficienza renale.
L’insufficienza renale cronica è un serio problema ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale