Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 71

Risultati da 1 a 10 DI 71

17/05/2016 16:43:00 Quasi la metà delle crisi cardiache avviene in maniera silenziosa

Tanti gli infarti senza sintomi
L'idea della crisi cardiaca improvvisa, con il suo corollario di dolorosi sintomi, non è esattamente fedele alla realtà. Quasi nella metà dei casi, infatti, l'infarto avviene in maniera asintomatica, aumentando il rischio di morte del paziente perché spesso la condizione non viene riconosciuta neanche a posteriori, nel corso di visite specialistiche.
A rivelarlo è uno studio pubblicato su Circulation da un team del Wake Forest Baptist Medical Center di Winston-Salem. I cardiologi americani ... (Continua)

24/02/2016 17:41:00 Meno costoso e più accurato, previene i falsi negativi

Nuovo test genetico per la fibrosi cistica
Alcuni ricercatori dell'Università di Stanford hanno messo a punto un nuovo test genetico per la rilevazione della fibrosi cistica. Lo segnala un articolo pubblicato sul Journal of Molecular Diagnostics.
Il test sarebbe in grado di individuare tutte le mutazioni del gene responsabile della malattia, prevenendo i falsi negativi che ritardano il trattamento. La fibrosi cistica è una malattia grave che colpisce un bambino su 2.700. Le secrezioni delle ghiandole esocrine - muco, sudore, saliva e ... (Continua)

01/02/2016 12:13:00 Studio evidenzia gli effetti benefici del farmaco sui piccolissimi

Fibrosi cistica, Ivacaftor utile anche nei bambini piccoli
Il farmaco Ivacaftor per il trattamento della fibrosi cistica si rivela utile e sicuro anche nei bambini a partire dai due anni di età. Lo dice uno studio pubblicato su The Lancet Respiratory Medicine da un team del National Heart and Lung Institute dell'Imperial College di Londra.
Stando ai dati, l'approccio farmacologico precoce potrebbe ridurre i danni a carico delle vie respiratorie in maniera significativa. Ivacaftor è un modulatore della proteina Cftr (Cystic Fibrosis Transmembrane ... (Continua)

28/01/2016 14:59:22 Basta osservarsi con attenzione per scoprire eventuali disturbi

Lo specchio ci dice se siamo in salute
Guardarsi allo specchio può essere una buona abitudine e non solo il segno di un certo narcisismo. Secondo il dott. Steven Lamm, direttore del Tisch Center for Men's Health della New York University, possiamo avvalerci della nostra immagine riflessa per capire in che condizioni di salute ci troviamo.
Insieme a due colleghi, il dott. Lamm ha redatto una lista di 9 suggerimenti che prendono in esame vari punti del corpo:

1) Occhi

Le condizioni della sclera, la parte bianca ... (Continua)

05/11/2015 11:05:00 Utile per verificare importanti parametri della salute
La benda che misura il flusso sanguigno
Per analizzare la quantità di sangue che scorre nel nostro organismo a breve potremo utilizzare anche uno strumento indossabile. Un team di ricercatori americani sta realizzando infatti una benda flessibile che si adatta alla pelle e si serve di un sensore di calore per valutare in tempo reale la natura del flusso sanguigno.
La prima possibile applicazione è il monitoraggio della salute della pelle di quei pazienti che hanno subito un innesto cutaneo, ma in futuro il dispositivo, che ... (Continua)
10/07/2015 12:10:00 Come contrastarla in maniera corretta

La sudorazione in eccesso d’estate
La sudorazione in eccesso è un problema comune a molti, e durante la stagione estiva può creare davvero molto disagio.
Uno studio dell’Università di Catania rivela che la maggior parte di chi soffre di sudorazione eccessiva non ha idea della differenza tra deodorante e antitraspirante.
Dei 3000 soggetti intervistati la metà di essi non riconosce differenze tra i prodotti. «Anche in ambito legislativo, c’è una notevole confusione in Italia – puntualizza il professor Giuseppe Micali, ... (Continua)

10/07/2015 10:24:00 Se si beve troppo si colora di blu

Il tatuaggio che salva la vita
Un’idea per ridurre al minimo le tanto famigerate stragi del sabato sera. Due studenti americani della Miami Ad School – Chennai Divay Seshadri e Megan O’Neill – hanno ideato un tatuaggio che si colora di blu quando la persona beve troppo, dando così un segnale evidente del pericolo potenziale che si corre mettendosi al volante.
I due studenti si sono serviti di una tecnologia già disponibile che viene utilizzata nei test per i diabetici allo scopo di misurare il tasso alcolemico nel sangue. ... (Continua)

03/07/2015 14:49:00 Superare l'afa grazie ai suggerimenti del ministero

I consigli per combattere il caldo
È in arrivo la prima grande ondata di caldo estivo. Ad annunciarlo è il ministero della Sanità, secondo cui nei prossimi giorni saranno almeno 10 le città da “bollino rosso” per la presenza di condizioni di emergenza, potenzialmente pericolose anche per i soggetti sani e non solo per quelli con problemi di salute.
Com'è possibile “sopravvivere” alle ondate di calore intenso che ormai caratterizzano il nostro clima, sempre più simile a quello tropicale? Gli esperti del ministero della Salute ... (Continua)

21/04/2015 10:21:00 Per chi ha la fronte sempre sudata

La tossina botulinica risolve l’iperidrosi alla testa
Avere sempre le mani bagnate o la fronte madida di sudore non è solamente fonte di grande imbarazzo, ma ostacola profondamente i rapporti sociali. L’iperidrosi è una malattia che colpisce almeno il 4% della popolazione: più diffusa nell’area delle mani, dei piedi e delle ascelle, in alcuni casi interessa anche il capo.
«L’iperidrosi alla testa colpisce circa 1 persona ogni 200 ed è più complessa da curare. Diversamente dai casi alle mani o ai piedi, non è possibile intervenire ... (Continua)

08/04/2015 10:17:01 Si concentra soprattutto sulle ascelle

Scoperto il batterio del cattivo odore
Perché emaniamo cattivo odore dopo aver sudato? Lo spiega una ricerca dell'Università di York anticipata dal quotidiano inglese The Independent, secondo cui la responsabilità sarebbe da attribuire al batterio Staphylococcus hominis, presente nel microbioma delle nostre ascelle.
I ricercatori Daniel Bawdon e Gavin Thomas spiegano che le molecole prodotte in maniera fisiologica attraverso il sudore devono il loro caratteristico odore ai tioli, dei composti organosolforosi che i batteri ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale