Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 25

Risultati da 11 a 20 DI 25

02/12/2011 L'iperaldosteronismo primario e l'ipertensione più facilmente riconoscibili

Una nuova tecnica per la diagnosi di Conn
Una nuova tecnica renderà più facile diagnosticare la sindrome di Conn. Si tratta di una patologia delle ghiandole surrenali caratterizzata da un eccesso di produzione dell’ormone aldosterone. Tale condizione è anche nota come iperaldosteronismo primario.
La scansione PET/CT è un semplice esame sicuro e indolore che radiologi e medici di medicina nucleare eseguono ormai da molti anni. Questo esame è in grado di rilevare numerose condizioni, che rimangono invece invisibili nelle ... (Continua)

03/01/2011 Ricerca smentisce il mito dell'elisir di giovinezza legato al GHRH

L'ormone della crescita non serve a ringiovanire
Ricercatori americani della Saint Louis University hanno dimostrato l'inutilità dell'ormone della crescita utilizzato con l'intento di rallentare i sintomi dell'invecchiamento. Al contrario, un composto antagonista dell'ormone, indicato con la sigla MZ-5-156, si è rivelato in grado di alleviare alcuni sintomi legati all'avanzare dell'età.
La scoperta è segnalata all'interno di un articolo pubblicato sulla versione on line di Proceedings of the National Academy of Sciences ed è a firma di ... (Continua)

23/05/2008 

Le numerose cause delle smagliature
Quando la pelle è sottoposta ad una eccessiva tensione capita che, proprio come accade ad una calza di nylon, si formino delle striature, volgarmente dette smagliature, impossibili in seguito da mandare via. Dapprima presentano un colore rossastro, che in seguito passa per il violaceo per poi diventare bianco. La pelle in quei punti non riceve più sangue e diventa atrofica, inoltre risulta priva, o carente, di due elementi fondamentali per la conservazione della sua struttura ideale, il ... (Continua)

30/05/2006 
Rischio di danni ipofisari in caso di trauma cranico
Si stima che circa il 25-30% dei soggetti che hanno subito traumi cranio-encefalici, pertanto più di un traumatizzato su 4, può incorrere in rischi di danni ipofisari e, se in età pediatrica, di deficit di crescita.
Il trauma cranio-encefalico (TCE) è da tempo considerato come una delle possibili cause di ipopituitarismo in generale e di deficit di ormone della crescita in particolare; la reale prevalenza e le caratteristiche del problema sono peraltro assai più rilevanti di quanto ... (Continua)
03/04/2006 
Il dizionario dell’allergia
Acari della polvere. Una comune causa di allergia.

Aeroallergeni (o allergeni aerei). Allergeni trasportati dal vento e introdotti attraverso l’apparato respiratorio (inalati).

Allergene. Qualunque sostanza o antigene che causa ipersensibilità o una reazione allergica. Tra gli allergeni più comuni ci sono pollini, erba, acari della polvere, forfora degli animali domestici, piume, latte di vacca, uova e arachidi.

Allergenico. Predisposizione di una sostanza a ... (Continua)
13/03/2006 

Ritmi circadiani e crono biologia
Forse non ce ne rendiamo più conto. Ma la nostra giornata è scandita da ritmi che, in qualche modo, dettano i tempi della vita quotidiana. La mattina si lavora, si fa una breve sosta per il pasto, si riprende nel pomeriggio. E la sera, prima della cena, qualche minuto dedicato al fisico. Per poi pensare alla cena e a ricadere nel mondo dei sogni. Con una fortunata appendice per chi può lasciare spazio al piacere del sesso.
Fin qua la regola, non scritta ma applicata, per la maggior parte ... (Continua)

27/01/2005 
Bloccare gli estrogeni contro il tumore al seno
Sono sempre più numerosi gli studi che dimostrano come in molti casi lo sviluppo dei tumori al seno dipenda dalla concentrazione di ormoni sessuali (estrogeni e androgeni).
· Gli estrogeni, stimolando la crescita delle cellule cancerogene ormono-dipendenti presenti nel tumore, giocano un ruolo determinante soprattutto nella crescita dei tumori al seno “ormono-sensibili”.
· La presenza di “recettori per gli estrogeni”, molecole presenti sulla cellula tumorale e che legano gli ... (Continua)
11/01/2005 

Boom dei bastoncini di liquirizia al posto della sigaretta
Se la nuova legge anti-fumo ha sollevato favori e perplessità, c'è qualcuno che ne gode più di tutti: coloro che coltivano e producono la liquirizia.
"Allo stato puro, gommosa o in radici a bastoncino è boom negli acquisti di liquirizia da parte dei fumatori che nel succo saporito di questa pianta officinale cercano un surrogato alla sigaretta negata nei pubblici locali". E' quanto afferma la Coldiretti con un comunicato apparso sul sito web Coldiretti.it nel sottolineare che in ... (Continua)

04/06/2004 
Calvizie infantile, colpa dell'alimentazione
Nel 2002 scattò per la prima volta l’allarme alopecia androgenetica infantile. Circa venti casi di calvizie infantile furono segnalati nel corso del nel corso del ventesimo Congresso Mondiale di Dermatologia.
Fu data, in quell’occasione, la colpa ad alcuni alimenti che potrebbero influire sulla produzione ormonale delle ghiandole surrenali e provocare calvizie precoce anche in bambini al di sotto dei 10 anni, ma si sospettava anche una eccessiva sensibilità ai follicoli dell'adrenarca, ... (Continua)
09/09/2003 

Stilata la lista degli alimenti più ricchi di antiossidanti
Quando i radicali liberi prevalgono riescono a mettere meglio in atto il processo ossidativo per cui le cellule sono attaccate in modo irreversibile, il fisiologico processo di invecchiamento subisce un’accelerazione e una lista di almeno 50 malattie, che si allunga di giorno in giorno, è pronta ad aggredirci (arteriosclerosi, infarto, artriti, cattiva circolazione del sangue, ridotta attività delle ghiandole surrenali, persistente presenza di batteri e di funghi, infezioni croniche, etc. ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale