Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 116

Risultati da 21 a 30 DI 116

13/11/2014 Studio rivela l'efficacia dei grassi per la dipendenza da nicotina

Gli omega 3 aiutano a smettere di fumare
Se volete smettere di fumare un integratore a base di acidi grassi omega 3 potrebbe fare al caso vostro. Lo dice una ricerca dell'Università di Haifa, in Israele, pubblicata sul Journal of Psychopharmacology.
Nei test effettuati, una capsula di acidi grassi omega 3 ogni giorno ha consentito ai fumatori che hanno partecipato allo studio di ridurre il consumo di nicotina dell'11 per cento nel giro di soli 30 giorni.
Sharon Shenkar, una delle autrici dello studio, spiega: “le sostanze e i ... (Continua)

08/09/2014 12:05:00 L'uso dei vegetali per impedire la formazione di anticorpi

Un trattamento nuovo per l'emofilia
Trattare l'emofilia è molto difficile. È una condizione che ostacola la corretta coagulazione del sangue e provoca emorragie pericolose e a volte fatali. Nel sangue dei pazienti affetti da emofilia mancano delle proteine fondamentali che hanno il compito di arginare il flusso sanguigno in caso di ferita.
Per questo, chi è affetto da emofilia in forma grave riceve in maniera regolare iniezioni di queste proteine, i fattori di coagulazione.
Tuttavia, nel 30 per cento dei casi, i pazienti ... (Continua)

27/08/2014 16:50:00 I figli rischiano di più se la madre fuma in gravidanza

Il fumo favorisce l'Adhd
Tra i vari effetti negativi associati al fumo in gravidanza vi sarebbe anche la maggiore probabilità di insorgenza dell'Adhd, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Il rischio rimarrebbe più alto della media anche nel caso in cui le donne si avvalessero di sostituti della nicotina.
L'epidemiologo Carsten Obel, che lavora presso l'Università di Aarhus, in Danimarca, non è però ancora certo del rapporto di causa ed effetto fra consumo di nicotina e insorgenza dell'Adhd nei ... (Continua)

08/08/2014 10:59:47 Un vaccino veicolato dalla pianta dal tabacco sembra funzionare

Il tabacco per sconfiggere Ebola
Ebola sta diventando sempre più un incubo anche per l'Occidente. Dopo aver colpito l'Africa, il virus è sbarcato negli Stati Uniti e in Europa. Un paziente colpito dall'infezione è stato infatti trasferito in un ospedale di Madrid per effettuare i trattamenti del caso.
Un team di ricercatori statunitensi ha però annunciato la messa a punto di un vaccino per questo e per altri tipi di virus. Il gruppo di lavoro guidato dal dott. Charlie Arntzen dell'Arizona State University ha realizzato una ... (Continua)

23/06/2014 Prima si inizia peggio è per i nostri polmoni

Il fumo di mattina è micidiale
Il fumo fa male sempre, certo. Di mattina, però, ancora di più. Lo dice uno studio pubblicato sul Journal of National Cancer Institute da un team del National Cancer Institute guidato dalla dott.ssa Fangyi Gu.
Stando ai dati emersi dal nuovo studio l'ora in cui si accende la prima sigaretta della mattina influisce sul rischio di insorgenza del cancro ai polmoni, rendendolo più probabile tanto prima si decide di iniziare a fumare. Questo vale anche per chi fuma poco.
Un'altra conferma ... (Continua)

31/05/2014 Studio dimostra gli effetti negativi del fumo attivo e passivo

Il fumo mette a rischio anche l'udito
Nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale senza tabacco, uno studio ci avverte di un rischio poco considerato quando si parla di fumo, quello di perdere l'udito. Proprio così, sembra infatti che il fumo, sia attivo che passivo, sia associato a difficoltà uditive.
La ricerca, pubblicata sul Journal of the Association for Research in Otolaryngology da un team dell'Università di Manchester, rivela che il vizio di fumare comporta un aumento del rischio di sordità pari al 15,1 per cento, ... (Continua)

16/05/2014 11:00:00 Un problema per l'edilizia, un pericolo per i cittadini

I rischi connessi al gas Radon
Il Radon è un gas radioattivo naturale privo di odore, sapore e colore e presente in particolare nelle rocce. Sono tanti i paesi in Italia dall'assetto urbanistico caratterizzato dall'utilizzo del tufo come base per gli edifici, elemento potenzialmente molto pericoloso proprio per la presenza di questo gas.
Il Radon tuttavia è presente anche in molti materiali da costruzione moderni e rappresenta, stando ai dati dell'Ispesl (Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro), ... (Continua)

15/03/2014 11:05:33 I consigli per preservare la salute di questi preziosi organi

Un eccesso di proteine mette in pericolo i reni
Una corretta alimentazione è senz'altro amica anche dei nostri reni. In occasione della Giornata mondiale del rene, l'Associazione nazionale dei dietisti ha proposto un elenco di suggerimenti da mettere in atto per difendere la funzionalità di questi organi, troppo spesso messi a dura prova dalle nostre cattive abitudini alimentari. In particolare, è bene evitare un eccesso di proteine, fosforo e potassio per prevenire le malattie renali, che colpiscono ormai cinque milioni di italiani.
Ecco ... (Continua)

25/02/2014 10:08:16 Studio sottolinea la pericolosità di questo tipo di fumo

Il narghilè vale 100 sigarette per i polmoni
Gli appassionati del narghilè sono avvertiti. Lungi dall'essere meno pericoloso delle sigarette, questo sistema proveniente dai paesi arabi rappresenta una vera e propria minaccia per i nostri polmoni.
A sostenerlo è uno studio della Universidad Anahuac di Huixquilucan, in Messico, pubblicata su Respiratory Medicine dal ricercatore Ruben Blachman-Braun. Come spiega la collega Tracey E. Barnett dell'Università della Florida, “il narghilè può essere dannoso per i ragazzi e portare non solo a ... (Continua)

10/02/2014 12:14:22 Nuovo metodo per individuare le placche causate dall'aterosclerosi

Una nanoparticella scova le placche nelle arterie
Un team di ricerca della Case Western Reserve University ha messo a punto un nuovo tipo di nanoparticella in grado di individuare le placche dei vasi sanguigni provocate dall'aterosclerosi attraverso una risonanza magnetica per immagini.
Si tratta di un risultato importante dal momento che le placche che colpiscono le arterie possono rompersi dando luogo a infarti o ictus. Allo stato attuale, la diagnosi si basa su un esame invasivo. Si infila infatti un catetere nel vaso sanguigno partendo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale