Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1136

Risultati da 1091 a 1100 DI 1136

20/11/2002 

Ginocchio rimesso a nuovo con iniezioni di tessuto 'bio'
Tempi di recupero dimezzati e minore invasività, grazie alla tecnica che non prevede l'asportazione dei tendini ma l'innesto di un tessuto sintetico bioattivo. Tessuti sintetici 'umanizzati' per ricostruire i legamenti lesionati. La nuovissima tecnica si effettua solo a Perugia, e in altri due centri al mondo, uno in Francia, l'altro in Svezia. Consiste nel sostituire i legamenti rotti con un tessuto bioattivo capace di 'imitare quello umano, grazie a un'iniezione del patrimonio genetico ... (Continua)

19/11/2002 
Il 'pacemaker bio' funziona sui topi
Si tratta di cellule prelevate dai muscoli e impiantate nel cuore per regolare il battito cardiaco. Una tecnica che, se trasferita anche nell'uomo, potrebbe consentire di avere gli effetti di un pacemaker ma con 'ingredienti' del tutto 'naturali'. La novita' arriva dai ricercatori del Children's Hospital di Boston che, dopo aver condotto i loro esperimenti sui topi, sono convinti che sia possibile un giorno 'riparare' il cuore, evitando l'impianto di un apparecchio artificiale, con ... (Continua)
15/10/2002 
CELLULE STAMINALI KILLER DEL TUMORE
Cellule staminali modificate per produrre sostanze chimiche killer, in grado di ''seguire'' e ''distruggere'' i tumori cerebrali difficili da trattare. Lo hanno sperimentato con successo sui topi alcuni ricercatori americani, che sperano di poter presto testare questo nuovo trattamento nelle persone colpite da glioma, una forma di tumore maligno cerebrale molto aggressiva. Gli specialisti del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles ricordano che la terapia del glioma prevede ... (Continua)
18/09/2002 

Scoperto il gene che favorisce il cancro dell'utero
Le donne in cui è presente la variante di un gene rischiano di più. L'effetto cancerogeno degli estrogeni è maggiore in quanto le donne risultano più sensibili, soprattutto se sovrappeso in quanto il peso è associato ad una maggiore produzione di estrogeni. Secondo uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences' (Pnas), si tratta di una variante (allele) abbastanza diffusa di un gene che codifica per il recettore del progesterone.
... (Continua)

26/07/2002 

Topi-lucciola svelano uno dei misteri dell'invecchiamento
Secondo un recente studio condotto su topi modificati con geni di lucciole, il nostro corpo non invecchia tutto insieme: alcune parti del nostro organismo sentono, prima di altre, l'effetto dell'età. In pratica, l'orologio biologico di alcuni tessuti inizia a perdere colpi, mentre altri continuano a tenere il tempo senza cadute, proprio come accadeva in gioventù.
La scoperta è arrivata dall'osservazione un gruppo di topi giovani e vecchi, condotta dai ricercatori dell'University of ... (Continua)

24/07/2002 
Origine multigenica del fibroma uterino
Ricercatori del National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) e dell'Università della Florida, utilizzando chip di Dna, hanno identificato 150 geni sotto-espressi o super-espressi nei fibromi uterini. In particolare tre di questi, di origine paterna, sono super-espressi rispetto all'allele materno.
Gli specialisti, dopo aver prelevato campioni di tessuto uterino ottenuto da isterectomie (eseguite in 9 donne colpite da fibroma), hanno esaminato 120.000 geni. ... (Continua)
18/07/2002 
Creato un gel per ricostruire articolazioni ossee
Il gel cartilagineo, messo a punto da ricercatori statunitensi verrebbe impiegato per fornire alle cellule cartilaginee, prelevate dai pazienti, un ambiente ideale in cui crescere. Quindi, così arricchito, potrebbe essere iniettato, con una piccolissima incisione, direttamente nell'articolazione, dove andrebbe ad integrarsi nella cartilagine presente.
Il rimanente tessuto sano sarebbe gradualmente riparato e l'articolazione ricostruita. Secondo i dati dello studio 'made in Usa', ... (Continua)
11/07/2002 

Frutta, verdura e cereali nella prevenzione dell'osteoporosi
Frutta e verdura sembrano proteggere le persone anziane dal rischio di osteoporosi, mentre un effetto negativo sembrano averlo cioccolata e dolciumi.
Questa l'osservazione di uno studio condotto da ricercatori dell'Università di Boston nel Massachusetts su 900 pazienti. Gli specialisti ricordano che l'osso è un tessuto vivo, ed è probabile che un vasto numero di nutrienti contribuiscono al suo metabolismo.
Gli autori hanno raccolto informazioni rispetto alla dieta e alla densità ... (Continua)

03/07/2002 

Fattore endoteliale ripara le fratture
Le fratture ossee si ''aggiustano'' grazie al fattore Vegf (Vascular Endothelial Growth Factor), che ha un ruolo fondamentale nella fase di riparazione del danno. Questa la scoperta, pubblicata su Pnas, fatta da ricercatori dell'Università di California, a San Francisco, che, studiando fratture in topi e conigli, hanno osservato come il Vegf facilita l'angiogenesi, la formazione dei nuovi vasi per irrorare la zona colpita, e stimola la differenziazione degli osteoblasti primari, le cellule ... (Continua)

02/07/2002 

Identificate proteine che danno il via a metastasi
Scoperte due proteine che attivano la ''migrazione'' delle cellule tumorali e danno il via alle metastasi. In uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista Nature Cell Biology, si è scoperto che le molecole Smad2 e H-ras innescano, nei tessuti tumorali, alcuni processi che portano allo sviluppo di cellule cancerose capaci di spostarsi e diffondere la malattia.
Secondo le ricerche di Allan Balmain, del Cancer Research Institute presso l'University of California, lo sviluppo di tumori ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale