Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1136

Risultati da 481 a 490 DI 1136

01/10/2012 10:33:37 La sedlina è fondamentale per il trasporto di collagene
Scoperta proteina utile per una malattia della cartilagine
Uno studio italiano pubblicato su Science potrebbe aprire nuove strade per il trattamento di una rara malattia genetica che colpisce la cartilagine, la displasia spondiloepifisaria tardiva (Sedt). Il gruppo di ricerca dell'Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli guidato da Antonella De Matteis ha scoperto infatti una proteina, la sedlina, coinvolta nell'insorgenza della patologia genetica.
La Sedt non ha al momento una cura, insorge di solito entro i primi dieci anni di ... (Continua)
01/10/2012 10:06:59 Scoperta svedese potrebbe migliorare la tecnica

Fecondazione assistita, come aumentare le possibilità
Un team di ricercatori svedesi dell'Università di Göteborg ha fatto una scoperta che potrebbe aumentare il successo della fertilizzazione in vitro (FIV), un procedimento attraverso il quale un ovulo è fecondato dallo sperma al di fuori del corpo.
Secondo le stime nel 2099 sono stati effettuate 500.000 FIV in Europa, ma sfortunatamente il trattamento non garantisce il successo e molte persone devono aspettare a lungo prima di provare di nuovo. La speranza però potrebbe essere dietro l'angolo ... (Continua)

27/09/2012 10:25:38 Riuscita meno probabile se la coscia è troppo grande
Protesi all'anca, le dimensioni della coscia contano
Il successo di un intervento di protesi all'anca è determinato anche dalla grandezza delle cosce dei pazienti. A dimostrarlo è un nuovo studio internazionale. Coordinati dall'Università dell'Iowa negli Stati Uniti, i ricercatori hanno simulato la lussazione dell'anca e hanno osservato che maggiore è la circonferenza della coscia di una persona patologicamente obesa, più sono le probabilità che l'anca diventi instabile.
Presentato sulla rivista Clinical Orthopaedics and Related Research, lo ... (Continua)
24/09/2012 17:07:05 Diagnosi più difficile a causa della presenza dell'impianto

Tumori al seno, le protesi li nascondono
Avere una protesi al seno rende più ostica l'individuazione di un eventuale tumore. Lo dice un gruppo di ricercatori canadesi che ha annunciato uno studio sull'argomento sulle pagine del quotidiano inglese The Sun.
L'impianto di mastoplastica additiva infatti impedirebbe una corretta visualizzazione della massa tumorale attraverso gli esami di routine che le donne effettuano. La conseguenza è che la diagnosi tarda ad arrivare e la malattia diventa più difficile da contrastare. Stando ai ... (Continua)

21/09/2012 I flavonoidi del cacao migliorano la circolazione influendo sulla pressione

Il cioccolato amaro abbassa la pressione
Alcuni cibi si mostrano in grado di agire come una sorta di farmaco nel nostro organismo, avendo peraltro il vantaggio di mostrarsi più desiderabili e con meno effetti collaterali. A sottolineare questo aspetto è la SINut, ovvero la Società Italiana di Nutraceutica, che si è riunita a congresso a Milano.
Cesare Sirtori, preside della Facoltà di Farmacia di Milano e presidente della SINut, spiega: “da anni è noto che la popolazione Kuna, al largo della costa di Panama, consuma grandi quantità ... (Continua)

12/09/2012 11:46:46 Possibili allucinazioni a seguito di un intervento chirurgico

Dopo la chirurgia il delirio
Non basta lo stress psicofisico dovuto all'intervento chirurgico, ci si mettono anche le allucinazioni. Si tratta di un fenomeno abbastanza comune che interviene in particolare negli anziani oltre i 65 anni, la metà dei quali dopo esser stata sottoposta a un'operazione va incontro ad allucinazioni più o meno violente e più o meno durature.
Nella maggior parte dei casi si tratta di visioni innocue, ma alcuni soffrono di allucinazioni paurose come quella di un assassino pronto a uccidere il ... (Continua)

11/09/2012 10:38:17 Conferma dell’efficacia del programma degli Ospedali Riuniti di Bergamo
Cardiomiopatia ipertrofica, la chirurgia è il gold standard
Sono stati pubblicati sullo European Heart Journal i risultati di uno studio condotto dal Dipartimento cardiovascolare degli Ospedali Riuniti di Bergamo su 124 pazienti dai 2 agli 81 anni affetti da cardiomiopatia ipertrofica, malattia genetica del cuore caratterizzata da un ispessimento delle pareti cardiache, e sottoposti a intervento chirurgico di miectomia tra gennaio 1996 e luglio 2010.
Dallo studio emerge che la sopravvivenza è stata eccellente e la maggior parte dei pazienti ha ... (Continua)
11/09/2012 Tenersi in forma con il sexual male sleeping training
Un sms solo per “lui”
Due, tre, a volte anche cinque volte in una sola notte. Erezioni di cui molti uomini spesso neppure si accorgono o che, in alcuni casi, possono provocare anche dei leggeri fastidi. Guai però se questi movimenti involontari del pene scomparissero: secondo gli esperti è il primo segno di una possibile disfunzione erettile. Per essere sicuri che il proprio apparato erettile sia in forma, dunque, può essere utile prestare attenzione al fenomeno fisiologico e spontaneo della nocturnal penile ... (Continua)
08/08/2012 Fallimento della molecola in sperimentazione
Alzheimer, bapineuzumab non funziona
È fallimentare il risultato della sperimentazione di fase III su bapineuzumab, molecola che avrebbe dovuto combattere l'Alzheimer, perlomeno nelle sue forme meno gravi. Ad annunciare lo stop alla sperimentazione sono state la Pfizer e la Johnson & Johnson, le due case farmaceutiche che detengono i diritti sulla sostanza.
I laboratori americani delle due aziende hanno evidenziato una mancanza di efficacia del prodotto sui pazienti colpiti da forme lievi o moderate della malattia. Già nelle ... (Continua)
07/08/2012 L'ormone connesso con la possibilità di tumori ematologici

EPO, i rischi del doping
Torna tristemente alla ribalta della cronaca sportiva l'EPO, o eritropoietina, l'ormone utilizzato da alcuni atleti per aumentare l'ossigenazione dei tessuti e di conseguenza le proprie performance. L'EPO è un ormone glicoproteico naturalmente prodotto dall'organismo umano, in particolare dai reni e in misura inferiore dal fegato e dal cervello, preposto alla regolazione dell'eritropoiesi, ovvero la produzione dei globuli rossi.
Questa caratteristica lo ha reso noto fra gli sportivi dopati, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale