Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 586

Risultati da 121 a 130 DI 586

05/11/2014 15:43:00 Aggiornati da un gruppo di lavoro internazionale
Nuovi criteri per la diagnosi del mieloma
I criteri per la diagnosi di mieloma multiplo sono stati aggiornati da un team internazionale di medici riuniti nel gruppo di lavoro International Myeloma Working Group. L'esito del lavoro effettuato è stato pubblicato su Lancet Oncology.
Il primo autore Vincent Rajkumar, ematologo presso la Mayo Clinic di Rochester, spiega: “il gruppo, che riunisce oltre 180 ricercatori nel campo del mieloma di tutto il mondo, ha aggiornato la definizione della malattia per scopi diagnostici, così da ... (Continua)
24/10/2014 16:46:08 Trapiantati organi che avevano smesso di battere da 20 minuti

Un trapianto di cuore in differita
Un cuore che ha smesso di battere da 20 minuti può essere ancora trapiantato. A dimostrarlo sono stati i medici del St. Vincent's Hospital di Sydney, che negli ultimi mesi hanno eseguito tre interventi su altrettanti pazienti ricoverati per arresto cardiaco con questa modalità.
Due pazienti hanno già ripreso la loro vita normale, mentre il terzo si trova in terapia intensiva. Peter MacDonald, direttore dell'Unità trapianti di cuore e polmoni dell'ospedale australiano, parla di “svolta ... (Continua)

23/10/2014 16:03:00 Risultati confortanti dai primi interventi sugli occhi

Il trapianto di staminali embrionali è sicuro
La tecnica di trapianto di cellule staminali embrionali denominata hESC è sicura e tollerabile a medio e lungo termine. Lo ha stabilito una ricerca pubblicata su The Lancet da un team dell'Advanced Cell Technology.
Lo studio ha preso in esame 18 pazienti affetti da diverse forme di degenerazione maculare e grave compromissione del visus. La tecnica è risultata sicura ed efficace dopo tre anni di follow up.
Il caporicercatore Robert Lanza spiega: “le cellule staminali embrionali sono ... (Continua)

20/10/2014 10:22:19 Intervento efficace per prevenire le anomalie ossee della sindrome di Hurler

Trapianto neonatale di staminali per curare malattia rara
Dalla ricerca Telethon una nuova prospettiva di cura per una rara malattia genetica, la sindrome di Hurler. Per la prima volta è stato dimostrata, in modelli animali, l’efficacia del trapianto di cellule staminali ematopoietiche per prevenire le malformazioni ossee, caratteristiche della malattia, se effettuato in età neonatale.
A giungere a questo risultato è un gruppo di ricercatori guidati da Marta Serafini del Centro di ricerca Tettamanti, Dipartimento di Pediatria dell’Università di ... (Continua)

15/10/2014 16:48:12 Pazienti affetti da cecità riacquistano la vista

Un trapianto di staminali per vedere di nuovo
È bastato un solo trapianto di cellule staminali per far riacquistare la vista ad alcuni pazienti affetti da forme di cecità apparentemente inguaribili. Sono riusciti nell'impresa i ricercatori del Jules Stein Eye Institute di Los Angeles, che hanno pubblicato su Lancet il resoconto della sperimentazione.
Allo studio hanno partecipato 18 volontari colpiti da degenerazione maculare legata all'età o da distrofia maculare di Stargardt. Una volta effettuato il trapianto, più della metà dei ... (Continua)

08/10/2014 14:45:00 Diverse sperimentazioni puntano a raggiungere la tolleranza
Il chimerismo per trapianti senza rigetto
Raggiungere una condizione di tolleranza dell'organismo rispetto all'organo trapiantato senza agire sull'immunosoppressione. È questo l'obiettivo di diverse ricerche in corso d'opera che hanno già sperimentato con successo i loro approcci su un esiguo ma significativo numero di pazienti che hanno ricevuto un trapianto di rene o di fegato.
Uno dei protocolli utilizzati è quello messo a punto dai ricercatori dell'Università di Stanford diretti dal prof. Scandling. L'approccio si basa ... (Continua)
06/10/2014 11:28:00 Sperimentazione clinica su pazienti affetti dalla malattia
Parkinson, speranze dal trapianto di neuroni
Siamo ormai a un passo dalla soluzione dell'enigma? Secondo il neurologo svedese Olle Lindvall parrebbe proprio di sì. Lo scienziato dell'Università di Lund sta effettuando una sperimentazione clinica su pazienti affetti da Parkinson basata non sull'utilizzo di qualche nuova molecola, ma sul trapianto neuronale.
I primi test condotti su modello animale hanno dato i risultati sperati. I nuovi neuroni, infatti, sostituendo quelli morti arrestano la progressione del Parkinson, facendone ... (Continua)
04/10/2014 12:46:00 Speranze da diverse ricerche americane

Verso il fegato artificiale
Il fegato artificiale è destinato a diventare realtà. Un team di ricerca del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles si è concentrato sullo sviluppo di un fegato bio-artificiale per rispondere alle esigenze di quei pazienti affetti da malattie epatiche causate da abuso di alcol, che il più delle volte non hanno opzioni terapeutiche praticabili.
Nel fegato bio-artificiale il sangue viene prelevato dal paziente attraverso una vena e filtrato grazie a quattro tubi incorporati alle cellule ... (Continua)

04/10/2014 10:47:00 Nato in Svezia dopo la fecondazione assistita

Il primo bambino da trapianto di utero
La medicina riproduttiva compie un altro passo verso il futuro. In Svezia, presso l’ospedale della Swedish University di Goteborg, è nato il primo bambino al mondo dopo che la madre era stata sottoposta a un trapianto di utero.
La notizia è apparsa sul quotidiano inglese Telegraph e rilanciata dalla rivista Lancet, che ne illustrerà a breve i dettagli. L’utero trapiantato nella donna che ha partorito proveniva da un’amica di famiglia di 61 anni e in menopausa da 7. Ciò non ha impedito alla ... (Continua)

03/10/2014 14:20:00 La procedura prefigura la possibilità di creare organi artificiali

Vasi sanguigni in 3D, primo passo verso i reni stampati
Un team di ricercatori dell'Università di Harvard ha realizzato un tessuto completamente vascolarizzato grazie all'utilizzo di una stampante in 3D. Il team diretto da Jennifer Lewis si è servito di una stampante personalizzata a quattro teste e con inchiostro svanente, grazie alla quale ha creato un tessuto contenente cellule epiteliali e materiale strutturale biologico intessuto con strutture simili a vasi sanguigni.
La tecnica, pubblicata su Advanced Materials, è la prima a mettere a punto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale