Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 586

Risultati da 171 a 180 DI 586

14/02/2014 11:08:20 Prima causa di morte per malattia fra 0 e 24 anni

I tumori negli adolescenti
I tumori sono la prima causa di morte per malattia tra gli adolescenti e i giovani adulti. Negli ultimi anni sono aumentati in Italia in modo significativo i casi di tumore nella suddetta fascia di età e purtroppo i risultati delle cure, per la maggior parte delle neoplasie, sono inferiori a quelli registrati tra i bambini.
Tra le cause principali il possibile ritardo diagnostico (l’intervallo medio tra l’insorgenza dei sintomi e la diagnosi è di circa 3 volte superiore a quello dei ... (Continua)

10/02/2014 11:29:00 Efficacia del trapianto intratracheale di mesenchimali

Staminali per la displasia broncopolmonare nei neonati
In caso di displasia broncopolmonare, una grave malattia polmonare che si può verificare nei neonati prematuri, l'innesto di cellule staminali mesenchimali può rappresentare una valida terapia.
A dirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Pediatrics da un team di lavoro del Biomedical Research Institute di Seul, in Corea del Sud.
Secondo l'équipe guidata dal dott. Won Soon Park, la terapia con cellule staminali potrebbe aiutare a prevenire e a curare questa temibile patologia che si ... (Continua)

03/02/2014 12:21:11 Il ruolo svolto dalla proteina JAM-A
Nuovo target terapeutico per la distrofia muscolare
Convogliare le cellule giuste nel posto giusto per aumentare le possibilità di cura delle distrofie muscolari. Si può riassumere così lo scopo dello studio condotto dal team di Elisabetta Dejana dell’IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) e dell’Università degli Studi di Milano in stretta collaborazione con Giulio Cossu del San Raffaele di Milano e dell’University College di Londra.
Lo studio, pubblicato su EMBO Molecular Medicine, descrive un meccanismo d’azione finora sconosciuto che ... (Continua)
31/01/2014 14:23:50 Scrivere canzoni aiuta a esprimere le proprie emozioni

La musicoterapia aiuta in caso di cancro
Anche grazie alla musica si può uscire dall'incubo del cancro. Secondo una ricerca dell'Indiana University School of Nursing di Indianapolis, la scrittura di testi e la creazione di video musicali aiuta chi è malato di cancro a conservare uno stato di salute generale migliore anche durante le terapie a cui si sottopone, che possono essere ad alto rischio come la mieloablazione o il trapianto di cellule staminali ematopoietiche.
I ricercatori del Children’s Oncology Group guidati da Joan ... (Continua)

30/01/2014 10:33:11 Primo trapianto al mondo di staminali ematopoietiche per questi pazienti
Le staminali per la neuromielite ottica
Per la prima volta è stato effettuato un trapianto di cellule staminali ematopoietiche da donatore allogenico in due pazienti affetti da forme particolarmente aggressive di neuromielite ottica con risultati molto promettenti.
Il lavoro è stato realizzato da un team multidisciplinare dell’ IRCCS Ospedale San Raffaele guidato dal professor Giancarlo Comi, direttore del Dipartimento di Neurologia, e dal dottor Fabio Ciceri, direttore dell’Unità di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo.
La ... (Continua)
24/01/2014 16:53:40 La terapia genica per il trattamento di questa rara malattia genetica

Una cura possibile per la sindrome di IPEX
Una rara malattia genetica del sistema immunitario, la sindrome IPEX, potrebbe essere curata con un approccio inedito. Sulle pagine di Science Translational, infatti, i ricercatori dell'Istituto San Raffaele-Telethon per la Terapia Genica (TIGET) di Milano guidati da Rosa Bacchetta hanno dimostrato in laboratorio le potenzialità della terapia genica nei confronti di questa grave sindrome autoimmune.
La sindrome di IPEX nei bambini colpiti, esclusivamente maschi, provoca un'anomala reazione ... (Continua)

15/01/2014 12:19:59 Creata in laboratorio una versione con le proprietà del midollo naturale
Un midollo osseo artificiale per curare la leucemia
Un gruppo di ricercatori tedeschi è riuscito a produrre una versione artificiale del midollo osseo da utilizzare in futuro per la creazione di cellule staminali ematopoietiche e quindi per curare la leucemia.
Il risultato è frutto del lavoro di scienziati del Kit (Karlsruhe Institute of Technology), del Max Planck Institute for Intelligent Systems di Stoccarda e della Tubingen University.
I medici tedeschi hanno realizzato una struttura porosa in grado di riprodurre le proprietà ... (Continua)
03/01/2014 14:31:00 Ritorno di fiamma dell'infezione che sembrava eradicata

L'Aids ricompare nei “pazienti di Boston”
I “pazienti di Boston” che tanto avevano alimentato le speranze del mondo intero per una possibile vittoria sull'Aids hanno di nuovo a che fare con il virus. Due pazienti sieropositivi erano stati sottoposti fra il 2008 e il 2010 a un trapianto di midollo osseo che aveva curato un linfoma.
Tuttavia, il trapianto aveva prodotto anche l'eliminazione – o almeno così sembrava – del virus dell'Hiv nel sangue. Per un lungo periodo di follow up i medici non hanno più riscontrato la presenza del ... (Continua)

03/01/2014 Cellule del sangue geneticamente modificate per combattere il cancro
Contro i tumori c'è la terapia genica
Una tecnica di terapia genica finora utilizzata per trattare alcune malattie genetiche rare può essere efficace anche nella cura dei tumori. A dimostrarlo è uno studio dell'IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano.
In questo lavoro si mostra come i macrofagi, cellule del sangue normalmente richiamate nel tumore, possano essere convertiti in veicoli di geni anti-tumorali per combattere la neoplasia. Lo studio, coordinato da Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la ... (Continua)
22/12/2013 Una speranza per i cardiopatici in attesa di trapianto

Il cuore artificiale biosintetico funziona perfettamente
Il primo cuore artificiale biosintetico permanente “ha funzionato perfettamente”. È quanto afferma Christian Latrémouille il cardiologo dell'Ospedale europeo Georges- Pompidou di Parigi, dove è avvenuto il primo trapianto con questa bioprotesi. Il paziente a cui è stato impiantato per la prima volta il cuore artificiale è deceduto dopo 75 giorni dall'intervento, ma per l'ospedale si è trattato comunque di un grande successo se si considera che l'uomo, di 76 anni, presentava un'insufficienza ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale