Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 586

Risultati da 301 a 310 DI 586

15/09/2011 Ricercatori italiani aprono la strada a nuove terapie
Scoperta una nuova cellula staminale
Dall'ospedale di Pescara arriva la notizia della scoperta di una nuova cellula staminale. Il risultato, frutto del lavoro del Dipartimento di medicina trasfusionale, riaccende le speranze per nuovi trattamenti e per la messa a punto di nuovi medicinali in grado di ostacolare lo sviluppo tumorale e addirittura farlo regredire.
La scienziata Anna Berardi, responsabile del laboratorio di ricerca, ha individuato insieme al suo team una sottopopolazione di cellule staminali, una cellula ... (Continua)
08/08/2011 Nuova risorsa disponibile anche presso il Gemelli di Roma
Radioembolizzazione per il tumore del fegato
Il primo trattamento di radioembolizzazione epatica con un dispositivo medico di ultima generazione è stato eseguito nei giorni scorsi con successo al Policlinico universitario “Agostino Gemelli” di Roma su un paziente anziano di 84 anni affetto da una neoplasia al fegato di elevate dimensioni (9cm) con associata trombosi portale, che non permetteva qualunque altra forma di terapia.
La procedura è stata eseguita senza alcuna complicanza e il paziente è stato dimesso in buone condizioni ... (Continua)
25/07/2011 19:01:58 Il trattamento d’elezione è la terapia ABVD
La terapia giusta per il linfoma di Hodgkin è italiana
Uno studio dell’Istituto Nazionale dei Tumori ha dimostrato che la terapia ABVD rimane ancora il trattamento d’elezione del linfoma di Hodgkin avanzato perché efficace, meglio tollerato e con minori rischi e complicanze.
ABVD è un regime di chemioterapia ideato dal gruppo italiano del professor Bonadonna nel 1975. Usato nel trattamento contro il linfoma di Hodgkin, consiste nell'utilizzo simultaneo dei chemioterapici adriamycin (doxorubicin), bleomicina, vinblastine e dacarbazine ed è ... (Continua)
14/07/2011 09:38:53 Creato un dente biotecnologico completo da cellule staminali

Le staminali fanno sorridere
Anche i denti possono essere ricreati a partire dalle cellule staminali. È la conclusione di una sperimentazione dell'Università di Scienze di Tokyo, che ha messo a punto un dente biotecnologico formato da corona, smalto e radice e in grado di fissarsi all'osso grazie alle sue fibre connettive. Il dente inoltre consente di masticare cibo ed è sensibile al dolore come quelli normali.
Secondo i ricercatori giapponesi, che hanno pubblicato i risultati della sperimentazione su PloS ONE, questa ... (Continua)

11/07/2011 Messo a punto da ricercatori italiani individua subito il difetto metabolico
Un test precoce per le immunodeficienze congenite
Scoperto e brevettato a Firenze il test precoce che permette, a sole 48 ore di vita, di diagnosticare nei neonati toscani una delle più gravi immunodeficienze congenite. Il test, sviluppato da tre ricercatori dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer e dell’Università di Firenze, unico al mondo per semplicità, basso costo ed elevata precisione di diagnosi, ha un’importanza così elevata nel panorama scientifico internazionale da essere stato di recente pubblicato su una delle più prestigiose ... (Continua)
08/07/2011 Impiantati due polmoni rigenerati con la tecnica EVLP
Nuova tecnica per il trapianto di polmoni
Per la prima volta in Italia sono stati trapiantati due polmoni non utilizzabili guariti e rigenerati con una nuova e rivoluzionaria tecnica denominata EVLP (Ex Vivo Lung Perfusion System), presso l'ospedale Molinette di Torino. La tecnica era stata utilizzata soltanto una volta al mondo a Toronto, in Canada.
Nella notte tra giovedì e venerdì scorso un'équipe di cardiochirurghi dell'ospedale Molinette ha prelevato i polmoni di un uomo di 51 anni di Biella, deceduto per asfissia da corpo ... (Continua)
30/06/2011 Rivestire i ventricoli stanchi con una rete per aiutare il cuore
Una retina per ridurre lo scompenso cardiaco
Un piccolo intervento per aiutare il paziente a ridurre gli effetti dello scompenso cardiaco. Si tratta di una retina che una volta messa intorno ai ventricoli aiuta il cuore a pompare meglio il sangue in circolo.
Uno studio condotto dai cardiochirurghi dell'ospedale Anthea di Bari e pubblicato sugli Annals of Thoracic Surgery ha messo in luce l'efficacia di questo strumento, in uso nel nostro paese da circa dieci anni ormai. Il coordinatore dello studio, dott. Giuseppe Speziale, spiega: ... (Continua)
09/06/2011 Rene espiantato, curato e reimpiantato alle Molinette di Torino
Autotrapianto di rene affetto da aneurisma
Il primo caso in Italia di rene autotrapiantato dopo il trattamento di una rara patologia vascolare.
È successo all'ospedale Molinette di Torino, dove una paziente di 72 anni ha subito l'espianto di un rene malato, affetto da un aneurisma di uno dei rami profondi dell'arteria renale.
Dopo l'espianto per via laparoscopica effettuato da un'équipe coordinata dal prof. Paolo Gontero con la partecipazione di Lorenzo Repetto e Alessandro Greco, i medici della Chirurgia vascolare ... (Continua)
27/05/2011 Ideata nuova tecnica che abbrevia i tempi di modificazione

Cellule epiteliali trasformate in neuroni
Dalle cellule della pelle possono essere ottenuti dei neuroni. È il risultato di una sperimentazione condotta da un team di ricerca dell'Università di Stanford, in California, guidato da Marius Werning. Lo studio ha dimostrato la possibilità di trasformare le cellule epiteliali in neuroni da utilizzare poi in ricerche sulle patologie del sistema nervoso centrale o in terapie rigenerative che si fondano sul trapianto di cellule.
Partendo da campioni di pelle, i ricercatori hanno ottenuto ... (Continua)

25/05/2011 Ridurre il rischio grazie a un Ace-inibitore
Insufficienza renale da obesità
Per limitare il rischio di insufficienza renale allo stadio terminale nei pazienti obesi è possibile ricorrere alla somministrazione di un Ace-inibitore. A dirlo è uno studio dell’Ibim-Cnr di Reggio Calabria e dell’Istituto Mario Negri di Bergamo, che hanno effettuato una nuova analisi dello studio Ramipril Efficacy in Nephrology (Rein) appena pubblicata sul Journal of American Society of Nephrology (JASN).
Lo studio riguarda il ruolo del Ramipril, un inibitore dell’enzima che regola la ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale