Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1321

Risultati da 341 a 350 DI 1321

10/09/2014 17:12:00 L'esposizione alla sostanza responsabile in molti casi

L'amianto causa anche la fibrosi polmonare
C'è anche la fibrosi polmonare idiopatica tra gli effetti nefasti prodotti dall'esposizione all'amianto. A dirlo è una ricerca condotta dall'Imperial College di Londra e presentata nel corso del Congresso internazionale della European Respiratory Society che si sta tenendo a Monaco di Baviera.
Lo studio è partito dall'analisi dei dati sulla mortalità per fibrosi polmonare idiopatica, asbestosi e mesotelioma. L'asbestosi è la condizione sviluppata da quei soggetti che hanno una storia di ... (Continua)

10/09/2014 14:36:00 I farmaci ansiolitici aumentano le probabilità della malattia

Le benzodiazepine causano l'Alzheimer
Assumere benzodiazepine espone a un rischio maggiore di morbo di Alzheimer. Lo dice una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da Sophie Billioti de Gage dell'Università di Bordeaux.
La ricercatrice francese spiega: “abbiamo trovato che il rischio aumenta del 43-51% in persone (over-65enni) che hanno iniziato un trattamento con benzodiazepine in passato (più di 5 anni prima della diagnosi). Il rischio compare per individui che hanno usato i farmaci per almeno tre mesi e aumenta con ... (Continua)

09/09/2014 17:23:17 Studio conferma l'efficacia dell'alimento

Il miele come antibiotico
Uno studio dell'Università di Lund, in Svezia, evidenzia il potere antibatterico del miele. Lo studio, pubblicato sull'International Wound Journal dal dott. Tobias Olofsson, ha scoperto l'esistenza nel miele fresco di 13 batteri lattici che formano un gruppo unico responsabile della creazione di composti antimicrobici attivi.
Gli scienziati svedesi ne hanno testato l'efficacia sugli agenti patogeni più comuni, responsabili di infezioni come lo Staphylococcus aureus meticillino-resistente ... (Continua)

09/09/2014 14:28:00 Il ruolo di una proteina nella regolazione della pressione arteriosa

Ipertensione arteriosa, il ruolo di Emilina-1
Una ricerca italiana ha messo in luce nuovi meccanismi implicati nella regolazione della pressione arteriosa e nello sviluppo dell'ipertensione.
Lo studio dei ricercatori del Dipartimento di Angio-Cardio-Neurologia dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli, guidato dal professor Giuseppe Lembo, ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali.
Lo studio condotto dai ricercatori Neuromed ha approfondito il ruolo giocato nella regolazione della pressione arteriosa da una proteina, la Emilina-1, ... (Continua)

08/09/2014 14:19:00 Ecco dove intervenire per mantenere il volto giovane

Come curare i danni dell'abbronzatura
Vacanze e abbronzatura. Ma quando si torna dal mare si scopre che non sempre il sole fa bene alla pelle. Anzi. Una recente ricerca americana ha dimostrato che l’esposizione al sole è responsabile dell’80% dell’invecchiamento della pelle. E sul volto i segni sono più evidenti. Cosa fare?
«Premettendo che occorre avere sempre cura della pelle del viso utilizzando creme idratanti e protettive, è necessario sapere che ogni area del viso richiede degli interventi specifici e i diversi ... (Continua)

08/09/2014 12:05:00 L'uso dei vegetali per impedire la formazione di anticorpi

Un trattamento nuovo per l'emofilia
Trattare l'emofilia è molto difficile. È una condizione che ostacola la corretta coagulazione del sangue e provoca emorragie pericolose e a volte fatali. Nel sangue dei pazienti affetti da emofilia mancano delle proteine fondamentali che hanno il compito di arginare il flusso sanguigno in caso di ferita.
Per questo, chi è affetto da emofilia in forma grave riceve in maniera regolare iniezioni di queste proteine, i fattori di coagulazione.
Tuttavia, nel 30 per cento dei casi, i pazienti ... (Continua)

08/09/2014 Test predice la risposta ai trattamenti
Nuovo esame del sangue per il cancro ovarico
La parola d'ordine è personalizzare i trattamenti. Sono partiti da questa constatazione i ricercatori dell'Università di Manchester e del Christie NHS Foundation Trust, che hanno messo a punto un nuovo esame del sangue che predice il tipo di risposta delle donne colpite da tumore ovarico ai trattamenti chemioterapici.
I ricercatori hanno esaminato i campioni di sangue delle pazienti che facevano parte di uno studio sul farmaco bevacizumab, che ha come obiettivo di ostacolare la creazione di ... (Continua)
05/09/2014 14:18:00 Il farmaco efficace anche nei confronti dell'uveite
Ozurdex cura anche l'edema maculare diabetico
L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha approvato l’estensione delle indicazioni terapeutiche di OZURDEX (desametasone – 700 microgrammi impianto intravitreale in applicatore): “per il trattamento di pazienti adulti con riduzione della capacità visiva dovuta a edema maculare diabetico (DME) in pazienti pseudofachici, o in pazienti che si ritiene abbiano una risposta insufficiente o siano non adatti ad una terapia non-corticosteroidea”.
Inoltre, in Italia, su richiesta della SOI - Società ... (Continua)
05/09/2014 10:56:00 Riduzione del volume cerebrale associata al riposo insufficiente

Chi dorme poco ha il cervello piccolo
Dormire poco è come fare terra bruciata nel nostro cervello. A dimostrarlo è uno studio pubblicato su Neurology da un team dell'Università di Oxford.
Grazie al riposo notturno, il cervello si assicura un lasso di tempo utile a ripristinare un corretto funzionamento dopo le fatiche della giornata. Se non si dorme, però, ciò non può avvenire e a lungo andare possono insorgere problemi di natura cerebrale.
Gli scienziati guidati da Claire E. Sexton hanno coinvolto 147 adulti fra i 20 e gli ... (Continua)

05/09/2014 09:24:00 Individuato un bersaglio terapeutico promettente

Scoperto come far morire di fame il cancro
Un team di ricercatori italiani ha scoperto un nuovo possibile target terapeutico da utilizzare in caso di cancro. L'idea è di togliere alla neoplasia la possibilità di alimentarsi, portando le cellule corrotte alla morte per "fame".
Il risultato è frutto del lavoro di ricercatori dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano, che hanno individuato nella molecola del sistema nervoso L1 il nuovo bersaglio da colpire. La molecola viene espressa anche sulla superficie endoteliale dei vasi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale