Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1321

Risultati da 831 a 840 DI 1321

10/03/2011 Tracciato un nuovo protocollo nella speranza di ridurre la mortalità

Nuove vie terapeutiche per il cancro al pancreas
Si è svolto presso il San Raffaele di Milano un incontro fra esperti del tumore pancreatico allo scopo di individuare nuovi percorsi terapeutici. L’adenocarcinoma del pancreas è la quarta causa di morte per cancro; in Italia circa 10.000 persone muoiono ogni anno per questa malattia.
È considerato il più maligno di tutti i tumori: la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è pari al 5%. Le cause di questa malignità sono la resistenza ai trattamenti di chemio e radioterapia e la precoce ... (Continua)

09/03/2011 Farmaco sostituisce le terapie esistenti eliminandone gli effetti tossici
Nuova terapia contro la sindrome nefrosica
Un farmaco biologico e una somministrazione della terapia ogni 6-12 mesi. È la grande novità nel campo dei trattamenti contro la sindrome nefrosica, malattia renale che fino ad oggi produceva effetti devastanti sulla vita di tanti piccoli pazienti.
Il risultato è frutto del lavoro dei ricercatori dell’Unità Operativa Nefrologia, Dialisi, Trapianto dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova che, al termine di uno studio durato 3 anni, hanno dimostrato che l’uso di un farmaco biologico ... (Continua)
07/03/2011 Bevacizumab e paclitaxel per il trattamento dei tumori metastatici

Cancro al seno, combinazione di farmaci contro le metastasi
La Commissione Europea ha confermato l'utilizzo di bevacizumab in combinazione con paclitaxel come trattamento per le donne affette da tumore della mammella metastatico. La decisione segue le recenti raccomandazioni del Comitato europeo per i medicinali per uso umano (CHMP), secondo cui bevacizumab in combinazione con paclitaxel ha dimostrato in modo convincente di aiutare le donne affette da tumore della mammella metastatico a vivere più a lungo senza che la malattia peggiori (sopravvivenza ... (Continua)

07/03/2011 Il più grande studio sulla patologia scopre nuovi geni correlati al rischio
Individuate 13 nuove mutazioni che predispongono all'infarto
Sono state individuate tredici nuove mutazioni genetiche che predispongono all'infarto.
La scoperta è stata resa possibile grazie al più grande studio mai effettuato su questa patologia, che potrebbe portare risposte significative al verificarsi dell'alto numero di casi anche in soggetti che non hanno i noti comportamenti a rischio per la malattia, come fumo o obesità.
Il risultato della ricerca è stato pubblicato dalla rivista Nature Genetics, e apre la strada a nuovi studi sui ... (Continua)
04/03/2011 Una scoperta che potrebbe rivoluzionare il trattamento della malattia

L'Alzheimer insorge nel fegato, non nel cervello
Un nuovo studio suggerisce che le placche associate con la malattia di Alzheimer originerebbero nel fegato e non nel cervello, una scoperta che cambia radicalmente l'idea che gli scienziati si sono fatti fino ad oggi circa l'insorgenza della malattia.
I risultati inaspettati potrebbero ora potenzialmente semplificare i trattamenti di prevenzione e cura dell'Alzheimer.
I ricercatori dello “Scripps Research Institute and ModGene, L.L.C.” hanno usato un modello animale di Alzheimer per ... (Continua)

02/03/2011 L'applicazione su vasta scala rimane ancora un'ipotesi
Le cellule staminali nelle patologie ortopediche
L’applicazione delle cellule staminali nel trattamento delle patologie ortopediche ha raggiunto negli ultimi anni notevole popolarità. È facile imbattersi in slogan che assicurano proprietà terapeutiche straordinarie e risultati efficaci. Spesso, però, la notizia di metodiche “miracolose” può creare nel pubblico false attese.
Si è infatti ben lontani dall'utilizzare su larga scala le cellule mesenchimali negli interventi chirurgici ortopedici e tale affascinante applicazione rimane finora ... (Continua)
28/02/2011 Sperimentazione sottolinea i vantaggi rispetto alla terapia standard
Sulla colite ulcerosa l'azione di infliximab
I dati di un nuovo studio dimostrano che i pazienti affetti da colite ulcerosa, da moderata a grave, che non hanno risposto al trattamento con corticosteroidi, hanno una possibilità maggiore di ottenere la remissione in assenza di steroidi quando trattati con la terapia di associazione con infliximab e azatioprina (AZA) rispetto ai pazienti trattati con uno solo dei due farmaci in monoterapia.
I dati ottenuti dallo studio hanno inoltre dimostrato che una percentuale maggiore di pazienti ... (Continua)
23/02/2011 La sostanza riduce il rischio di ictus ed embolia
Apixaban per la fibrillazione atriale
In base allo studio Averroes, pubblicato sul The New England Journal of Medicine, la molecola apixaban si è rivelata efficace nel trattamento dei pazienti affetti da fibrillazione atriale (AF) a rischio di ictus, intolleranti o non adatti al trattamento con un antagonista della vitamina K come il warfarin.
Apixaban è statisticamente superiore ad aspirina nel ridurre l’insieme di ictus o di embolia sistemica, senza peraltro comportare un incremento significativo di sanguinamenti maggiori, ... (Continua)
18/02/2011 Dalla ricerca sulle malattie genetiche novità sul funzionamento del cervello

Come si formano cellule nervose alterate in diverse malattie
Dalle malattie genetiche rare allo sviluppo del cervello: uno studio completamente made in Italy fa luce sui meccanismi con cui si formano particolari cellule nervose alterate in svariate malattie, genetiche come la corea di Huntington ma anche dall’origine complessa come l’epilessia. A descriverlo sulle pagine della prestigiosa rivista Journal of Neuroscience è il gruppo di ricerca Telethon coordinato da Giorgio Merlo, dell’Università di Torino, che ha visto anche la collaborazione di Enzo ... (Continua)

18/02/2011 Secondo un ampio studio 4 pazienti su 10 non rispondono alle cure

Sindrome da fatica cronica, ancora non c'è una cura adeguata
La cosiddetta terapia adattiva, un metodo che prevede la riduzione delle attività quotidiane, fino a trovare il giusto equilibrio delle energie a disposizione, non è efficace quanto la terapia comportamentale e l’esercizio fisico che restano attualmente gli strumenti migliori per contrastare la sindrome da stanchezza cronica.
Prendere la vita con più lentezza non sembra quindi essere la risposta più efficace contro i sintomi della sindrome quali sonnolenza, affaticamento, dolore muscolare ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale