Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 131

Risultati da 101 a 110 DI 131

25/01/2008 
Lo smog aumenta il rischio di trombi
I veleni presenti nell’aria inquinata provocano non solo malattie polmonari ma aumentano il rischio di infarto e di altre malattie da trombosi.
Uno studio eseguito in Lombardia e pubblicato recentemente sul Journal of Thrombosis and Haemostasis, ha misurato l’impatto delle concentrazioni di veleni nell’aria sul sistema della coagulazione del sangue, attraverso l’esecuzione di un esame molto semplice denominato tempo di protrombina. Trenta giorni di esposizione agli inquinanti atmosferici ... (Continua)
11/12/2007 
Meno rischio di trombosi nella sostituzione dell’anca
Un nuovo farmaco anticoagulante è in grado di ridurre di oltre 2/3 il rischio di tromboembolismo venoso, pericoloso soprattutto perché può dare origine a embolia polmonare in chi è sottoposto a intervento chirurgico di sostituzione dell’anca. Il farmaco si assume per via orale una volta al giorno e agisce direttamente inibendo il fattore Xa della coagulazione che serve all’attivazione della trombina, in un punto centrale quindi della cascata che porta alla coagulazione.
Gli studi ... (Continua)
29/11/2007 
Anemia da chemioterapia e trombosi venosa profonda
Sono stati resi noti dall’American Society for Clinical Oncology (ASCO) gli aggiornamenti delle linee guida sul trattamento dell’anemia collegata alla chemioterapia, e quelle sulla prevenzione della trombosi venosa profonda. In entrambi i casi si tratta di condizioni per le quali l’età è un fattore di rischio indipendente e la popolazione dei malati oncologici anziani si trova dunque in una condizione di rischio più alto rispetto alla media.
Le nuove Linee guida sull’anemia, stilate ... (Continua)
20/11/2007 
La malnutrizione nell'anziano
La prevalenza della malnutrizione calorico-proteica aumenta in funzione dell’età in entrambi i sessi: tra i pazienti ospedalizzati essa risulta molto variabile, con valori che oscillano tra il 30 e il 60% dei casi, nelle strutture di lungo-degenza o nelle case di riposo sino all’85%, con gradi di deplezione più grave nei soggetti di sesso femminile o di età più avanzata. L’eterogeneità dei dati può essere attribuita alla molteplicità dei quadri clinici e degli stati evolutivi di ... (Continua)
30/10/2007 
Un nuovo farmaco previene il cancro al seno
Il Raloxifene, già in uso contro l'osteoporosi, si è rivelato efficace anche per prevenire i tumori del seno, abbassando del 50% l’insorgenza della malattia nelle donne ad alto rischio. Negli Stati Uniti, dove è stato a lungo testato, la Food and Drug Administration (FDA) lo ha appena registrato per questa specifica indicazione.
Prima però che in Italia riceva la necessaria autorizzazione ministeriale occorreranno mesi o anni. Ma Andrea Decensi, direttore dell’di Oncologia Medica agli ... (Continua)
31/05/2007 

Policitemia ed infarto
Individuare indicatori affidabili per valutare il rischio di infarto cardiaco è un obiettivo importante per molti ricercatori. Conoscere questa informazione permette infatti di costruire strategie più efficaci per ridurre l’incidenza della malattia. Sull’ultimo numero della prestigiosa rivista internazionale “Blood” un gruppo di ricercatori dell’Università Cattolica di Roma, dell’Istituto Mario Negri di S. Maria Imbaro e degli Ospedali Riuniti di Bergamo guidati dal prof. Raffaele Landolfi, ... (Continua)

22/11/2006 
Pazienti diabetici trattati con stent Taxus
Il Boston Scientific Corporation ha presentato uno studio di Joost Daemen, M.D., e Patrick Serruys, M.D., intitolato "L'efficacia a lungo termine degli stent a eluizione di sirolimus (SES) e paclitaxel (PES) rispetto agli stent metallici (BMS) in pazienti affetti da diabete mellito".
La redazione avverte che Boston Scientific desidera informare il lettore che i risultati effettivi potrebbero essere diversi da quelli prospettati in queste dichiarazioni e potrebbero essere negativamente ... (Continua)
10/11/2006 Prima operazione del genere in Italia

Trapianto multiviscerale su un bimbo di 17 mesi
Un bambino di 17 mesi che pesa 5 Kg, affetto dalla nascita da sindrome da intestino corto, una malformazione congenita in cui gran parte dell’intestino è mancante e con grave insufficienza epatica irreversibile, è stato trapiantato di fegato, intestino, stomaco, pancreas e milza a Bergamo, agli Ospedali Riuniti, grazie al gesto di generosità di due genitori campani.
Il trapianto multiviscerale, che rappresenta il primo intervento di questo tipo in Italia in un bambino così piccolo, è ... (Continua)

02/11/2006 
Stent medicati: mancano studi a lungo termine
Lo stent è un cilindretto, una struttura a rete metallica, che si inserisce nelle arterie già dilatate con la tecnica del palloncino per tenere aperto il vaso. Quello medicato, in più, rilascia un farmaco che impedisce la restenosi, ossia la riocclusione dei vasi.
In sostanza è una protesi che viene inserita durante l'angioplastica per mantenere aperta nel tempo la parte di arteria in via di occlusione.
Rimanendo all'interno all'organismo, può causare attacchi da parte delle cellule ... (Continua)
12/10/2006 

Prevenire l'ictus
E’ facile prevenire l’ictus e salvare i nostri cari. Bastano poche informazioni utili per comprendere meglio il problema "ictus"ed evitare una tragedia. Grazie a SPREAD, acronimo che significa diffusione della consapevolezza e dell'educazione alla prevenzione dell'ictus cerebrale, è possibile prevenire migliaia di morti.
Che cosa sono le "linee guida" e che scopo hanno?
Le "linee guida di pratica clinica" sono una serie di raccomandazioni pratiche di comportamento generale e di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale