Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 235

Risultati da 61 a 70 DI 235

04/02/2014 15:24:56 Piccoli accorgimenti per migliorare la situazione

Sovrappeso e reflusso gastroesofageo
Il cibo normalmente, passando dall’esofago allo stomaco, non dovrebbe poter tornare indietro. Una valvola chiamata cardias provvede a impedirlo. Ma talvolta assieme ai succhi acidi gastrici, risale dallo stomaco, comunque abituato all’acidità, verso le pareti dell’esofago, che invece da tale acidità non sono protette.
Diversi fattori possono predisporre al reflusso gastroesofageo: il sovrappeso, l’ernia iatale, il mangiare in fretta o in modo disordinato, pasti abbondanti, alimenti troppo ... (Continua)

16/01/2014 16:46:44 Introito calorico mediamente inferiore grazie a questi piatti

Minestre e zuppe amiche della linea
Dovete ancora smaltire gli eccessi natalizi? Fate un pensiero a minestre e zuppe. Oltre ad essere invitanti perché riscaldano il corpo infreddolito dalle basse temperature, pare che abbiano anche effetti positivi sulla linea.
Uno studio che sta per essere pubblicato sul British Journal of Nutrition e condotto da ricercatori dell'Università dello Iowa sottolinea i vantaggi insiti nel consumo di queste pietanze, che rendono chi le mangia meno propenso a ingrassare e a introdurre troppe ... (Continua)

07/01/2014 11:13:00 Un rischio inferiore anche del 30 per cento

La dieta mediterranea previene il diabete
L'assunzione di alimenti tipici della dieta mediterranea è associata a una riduzione del rischio di insorgenza del diabete pari al 30 per cento. A dirlo è una ricerca dell'Università di Rovira i Virgili di Tarragona, in Spagna, pubblicata sulla rivista Annals of Internal Medicine.
Il prof. Jordi Salas-Salvado e i suoi colleghi hanno coinvolto oltre 3500 soggetti di età compresa fra i 55 e gli 80 anni. I volontari, seguiti per 4 anni, mostravano un rischio aumentato di patologie cardiache e ... (Continua)

16/12/2013 09:45:39 Ricercatori italiani mettono a punto un indicatore per la nostra alimentazione

La dieta è una questione di qualità
Non è sufficiente mettersi a contare le calorie di ogni cibo che mandiamo giù. Al di là del numero complessivo, infatti, un cibo può stimolare la tendenza a ingrassare o spingere il metabolismo ad accelerare e quindi a bruciare di più.
Un gruppo di ricercatori della Sapienza di Roma ha ideato l'IQD, l'Indice di Qualità della Dieta, che consente di capire il valore complessivo di un cibo a dispetto delle calorie che garantisce. I ricercatori ne hanno parlato durante un congresso della ... (Continua)

11/12/2013 17:00:59 Anche il livello paterno è importante per la salute del bambino

L'acido folico fa bene anche ai papà
Se volete avere un bambino aumentate le scorte di acido folico. A quanto pare, anche il livello di acido folico paterno è importante per la salute del futuro bambino. A dimostrarlo è uno studio della McGill University pubblicato su Nature Communications.
La vitamina B9 è contenuta nei vegetali a foglie verdi, nella frutta, nei cereali e nella carne, ed esercita un effetto protettivo nei confronti del rischio di aborto e di difetti alla nascita, in particolare la spina bifida.
Lo studio ha ... (Continua)

15/11/2013 La loro origine e i trattamenti più efficaci

Smagliature, è tempo di intervenire
Uno degli incubi peggiori per ogni donna, ma una minaccia anche per l'uomo. Parliamo delle smagliature, disturbo antiestetico che colpisce senza alcuna distinzione di razza o di età, con una leggera prevalenza nel sesso femminile. Le cicatrici, che provocano danni permanenti all'epidermide, appaiono più frequentemente su cosce e glutei, ma possono colpire anche altre zone del corpo, ad esempio braccia e pancia. Per le donne, poi, la zona più delicata è quella del seno, che in ragione della sua ... (Continua)

13/11/2013 Alimentazione adeguata e rimedi naturali per proteggere la chioma

Come ridurre la perdita di capelli in autunno
D'autunno, si sa, cadono le foglie, ma anche i capelli. Si tratta di un fenomeno fisiologico che non deve destare particolare preoccupazione, ma che può essere amplificato da una serie di fattori come lo stress, alimentazione sbagliata, malattie ed esposizione ai raggi Uv.
Questo processo si protrae per circa un trimestre, ma nei casi più gravi si parla di telogen effluvium acuto, una perdita di capelli che va avanti per oltre 6 mesi, cronicizzandosi e mostrando un decorso particolarmente ... (Continua)

12/11/2013 10:47:39 Controllare i processi infiammatori per prevenire le malattie cardiovascolari

L'efficacia di estratti vegetali per le patologie del cuore
Lo stile di vita e la dieta sono fattori ambientali che possono determinare nell’organismo situazioni di infiammazione cronica e possono concorrere nell’eziogenesi di numerose patologie degenerative, quali l’aumento della pressione del sangue, l’arteriosclerosi, le malattie cardiocircolatorie, l’obesità, il diabete, l’Alzheimer e il Parkinson, specialmente in soggetti con rischio genetico per tali patologie.
Uno dei punti centrali per prevenire e per contrastare la progressione delle ... (Continua)

05/11/2013 19:27:01 Nuovo test per stabilire il corretto apporto di vitamine ed integratori
Misurare la capacità antiossidante
Diversi processi patologici, quali l'infiammazione, o fattori esterni, quali l’inquinamento, il fumo o le radiazioni, possono aumentare la produzione da parte dell’organismo di sostanze ossidanti
come le Specie Reattive dell’Ossigeno (ROS) e dell’Azoto (RNS).
Molti ROS sono radicali liberi, cioè molecole instabili ed altamente reattivi che, per raggiungere una maggiore stabilità, reagiscono con altre molecole con cui vengono in contatto, sottraendo loro un elettrone. I radicali liberi ... (Continua)
05/11/2013 10:54:18 Contro la sterilità gli ortaggi migliorano la motilità spermatica

Le carote aumentano la fertilità maschile
Uomini, mangiate più carote! Questo il suggerimento lanciato dai ricercatori dell'Università di Harvard ai maschi che hanno il desiderio di diventare padri. Gli scienziati americani hanno pubblicato su Fertility and Sterility una ricerca sugli effetti dell'ortaggio nei confronti della motilità dello sperma, che aumenta proprio grazie all'apporto di carotenoidi.
Lo studio ha coinvolto 200 uomini, ai quali è stato chiesto di introdurre nella dieta quotidiana diversi tipi di frutta e verdura. ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale