Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3848

Risultati da 2331 a 2340 DI 3848

07/10/2010 Bassi livelli dell'ormone favoriscono l'insorgenza della patologia
Testosterone fattore di rischio per l'Alzheimer
Il testosterone, l'ormone sessuale maschile, è associato all'Alzheimer. Nello specifico, una sua carenza prolungata nel tempo faciliterebbe lo sviluppo della malattia. A sostenerlo è uno studio condotto dall'Università di Hong Kong, che si è basato sull'analisi di un gruppo di 153 uomini a partire dai 55 anni a cui non era stata diagnosticata la malattia, ma che ne mostravano i primissimi sintomi, come perdite di memoria occasionali e lievi problemi cognitivi.
Passato un anno, 10 soggetti ... (Continua)
07/10/2010 Il contraccettivo scongiura l'isterectomia in caso di tumore dell'endometrio

La spirale aiuta a rimanere incinta
Potrà sembrare paradossale, ma un contraccettivo potrebbe aiutare le donne ad avere un bambino. Si tratta della spirale, che stando ai risultati di una sperimentazione italiana, può essere usato efficacemente come terapia antitumorale nel caso di cancro all'endometrio, la mucosa di rivestimento presente all'interno dell'utero.
Nella maggior parte dei casi, di fronte all'insorgere della patologia tumorale, la scelta terapeutica più indicata è rappresentata dall'isterectomia, ovvero ... (Continua)

06/10/2010 11:15:14 L'aggiunta di rituxan alla chemioterapia aumenta i livelli di sopravvivenza

Leucemia, possibile un nuovo modello di cura
Un team di ricercatori europei ha scoperto che aggiungendo l'anticorpo monoclonale Rituxan al trattamento chemioterapico standard per i malati di leucemia linfocitica cronica (chronic lymphocytic leukemia o CCL) si potrebbe aumentare il loro tasso di sopravvivenza di tre anni dal 45 al 65%.
Gli scienziati sperano che queste scoperte aiuteranno a rivoluzionare le cure standard per questi malati, anche se non è ancora stata trovata una cura definitiva. La ricerca è stata recentemente ... (Continua)

05/10/2010 10:59:05 Ricerca americana abbassa la soglia convenzionale per il riposo

Il sonno ideale
È uno dei campi più dibattuti fra i ricercatori di tutto il mondo. L'obiettivo scientifico è stabilire il numero di ore ideale per il sonno notturno. Una recente ricerca angloitaliana aveva stabilito in circa 7/8 ore la quantità di sonno corretta per non incorrere in problemi di salute.
Quest'ultimo studio – pubblicato sulla rivista Sleep Medicine – dell'Università della California sostiene invece che il riposo ideale deve rientrare fra le cinque e le sei ore ... (Continua)

05/10/2010 L'emopessina associata a maggiori possibilità di sopravvivenza in caso di sepsi

Sepsi, una proteina per guarire
Una ricerca sui meccanismi coinvolti nella sepsi grave ha concluso che il gruppo eme libero, un componente dell'emoglobina contenente ferro e altri atomi, gioca un ruolo chiave nell'evoluzione della malattia. La ricerca ha anche svelato il potenziale terapeutico di una molecola naturale che si nutre del gruppo eme. I risultati sono stati pubblicati nella rivista "Science Translational Medicine". La sepsi grave è solitamente causata da reazioni fisiologiche incontrollate a un'infezione, ... (Continua)

05/10/2010 Una miscela di aminoacidi combatte l'invecchiamento

Il segreto di una vita lunga
L'ambizione di ogni scienziato, quella di trovare l'elisir di lunga vita. Uno studio italiano sembra essersi avvicinato alla meta, grazie a un lavoro coordinato dal prof. Enzo Nisoli, della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano.
La ricerca, che sarà pubblicata domani sulla prestigiosa rivista Cell Metabolism, si basa sullo studio degli aminoacidi a catena ramificata (BCAA), alla base di un composto destinato a incidere sulla qualità e soprattutto sulla ... (Continua)

28/09/2010 Gli effetti della simulazione mentale sulla corteccia sensorimotoria

L'immaginazione stimola il sistema motorio
Recenti studi di neuroimmagine funzionale (fMRI) hanno rilevato un'interazione tra sistema linguistico e sistema motorio durante l'elaborazione di frasi che descrivono azioni. In pratica, leggere o ascoltare descrizioni di azioni attiva, oltre alle classiche aree linguistiche di Broca e di Wernicke, anche le aree motorie.
Ma qual è il ruolo della corteccia motoria primaria nei compiti linguistici? Come agisce l'interazione tra il sistema linguistico e quello motorio? Una ricercatrice ... (Continua)

28/09/2010 Promettente ricerca americana sulle alterazioni genetiche prodotte dal cancro

Una molecola per estirpare il cancro alla radice
Il segreto è nel Dna. Ne sono convinti molti ricercatori, che intendono combattere il cancro basandosi proprio sulle modificazioni genetiche che possono causare l'insorgenza del tumore. Sulla rivista Nature, un team di scienziati statunitensi ha presentato i primi risultati di una ricerca che potrebbe diventare fondamentale nella lotta al cancro.
I ricercatori hanno realizzato in laboratorio una molecola che toglie al tumore la capacità di auto-riprodursi, sopprimendolo alla radice. Gli ... (Continua)

27/09/2010 Nuovi studi sperimentali sull’interluchina 7

Hiv, nuova proteina aumenta il recupero immunologico
Nonostante l’introduzione delle nuove ed estremamente efficaci terapie antiretrovirali abbia radicalmente cambiato la prognosi della malattia, molte problematiche nella gestione clinica dei pazienti infetti da HIV restano tuttora irrisolte.
Una di queste è rappresentata dai cosiddetti pazienti Immunological Non Responders o INR, vale a dire persone HIV positive che, nonostante un completo controllo della replicazione di HIV, non raggiungono un sufficiente recupero nella conta dei linfociti ... (Continua)

27/09/2010 L'intolleranza al glutine spesso prodotta da errori alimentari

Celiaci si diventa
Da malattia dell'infanzia a vera e propria epidemia fra gli adulti. La celiachia sta diventando sempre più una patologia a carico di persone già adulte che, all'improvviso, si ritrovano intolleranti al glutine. La conferma viene da uno studio epidemiologico appena pubblicato sulla rivista Annals of Medicine.
Il gruppo di ricercatori, formato da scienziati italiani del Center for Celiac Research dell'Università di Baltimora, nel Maryland, punta il dito contro il consumo di farine fatte con ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370| 371| 372| 373| 374| 375| 376| 377| 378| 379| 380| 381| 382| 383| 384| 385

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale