Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 456

Risultati da 211 a 220 DI 456

28/03/2013 Ricerca trova un nesso tra il livello di vitamina D e rischi in gravidanza

Deficit di vitamina D associato a pre-eclampsia
Una carenza di vitamina D favorisce l'insorgenza della pre-eclampsia e di altre patologie della gravidanza. A dirlo è uno studio dell'Università di Calgary, in Canada, pubblicato sul British Medical Journal.
Gli scienziati canadesi hanno analizzato i dati di 31 studi realizzati fra il 1980 e il 2013 con un campione fra i 95 e i 1100 partecipanti per ogni studio. Dalle analisi è emerso che il deficit di vitamina D aumentava il rischio di alcune patologie che insorgono durante la gravidanza: ... (Continua)

18/03/2013 16:43:03 Solo i diabetici sembrano non dover esagerare

Il consumo di uova non aumenta il rischio cardiovascolare
Le uova contengono grandi quantità di colesterolo, circa 210 mg in un uovo di grandi dimensioni, ed è noto che elevati livelli di colesterolo Ldl rappresentano un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, ma la relazione tra consumo di uova e rischio di ictus o malattia coronarica era finora controversa. Per cercare di chiarire questa possibile associazione è stata condotta una metanalisi da parte di ricercatori della Huazhong University di Wuhan, Cina, in collaborazione con il ... (Continua)

28/02/2013 Un'alimentazione ricca della sostanza può ridurre le probabilità del disturbo

Il ferro per prevenire la sindrome premestruale
Il ferro potrebbe essere un valido alleato delle donne per prevenire o attenuare i sintomi legati alla sindrome premestruale. A dirlo è una ricerca della University of Massachusetts di Amherst pubblicata sull'American Journal of Epidemiology, secondo cui le donne che adottano un'alimentazione ricca di ferro mostrano fra il 30 e il 40 per cento in meno di probabilità di sviluppare la sindrome premestruale rispetto alla media.
I ricercatori hanno coinvolto circa 3 mila donne, seguendole per un ... (Continua)

21/02/2013 Legame indissolubile fra il cibo che mangiamo e il riposo notturno

Mangiare bene per dormire meglio
Andare a letto leggeri. Mai come in questo caso il suggerimento sembra appropriato, stando ai risultati di uno studio condotto dalla Perelman School of Medicine dell'Università della Pennsylvania sulle abitudini di vita degli americani, con particolare attenzione alla dieta seguita e alla qualità del sonno.
Il segreto per un buon riposo sta innanzitutto nella varietà del regime alimentare che seguiamo. Chi tralascia di consumare il giusto apporto di proteine, vitamine e di altri nutrienti ... (Continua)

18/02/2013 Processo di guarigione accelerato e riduzione delle infezioni

Nuovo rimedio contro ustioni e cicatrici grazie ai crostacei
Dai crostacei arriva un rimedio naturale ed ecosostenibile per la cicatrizzazione delle ferite riducendo il tasso di formazione di cheloidi e cicatrici ipertrofiche (crescita anormale di tessuto fibrotico di aspetto cicatriziale) e riducendo il rischio di infezioni.
Si tratta delle nanofibrille di chitina (CN), un derivato poliglucosidico naturale d'origine zuccherina ricavato dai residui della lavorazione dei crostacei. Presentano una struttura molecolare simile all'acido ialuronico, di ... (Continua)

14/02/2013 Nessun effetto sull'infezione, ma può accorciare la durata del raffreddore

La vitamina C ha un effetto modesto sul raffreddore
Affidare alla vitamina C le nostre speranze di costruirci una sorta di immunità dal raffreddore è poco meno di un desiderio irrealizzabile. I benefici indotti da un'integrazione regolare di vitamina C sono infatti minimi, stando ai risultati emersi da una metanalisi della prestigiosa Cochrane Library.
La ricerca ha preso in esame un totale di 72 studi controllati verso placebo pubblicati a partire dal 1966. Per 31 degli studi analizzati vi sarebbero dei benefici riguardanti la durata dei ... (Continua)

07/02/2013 L'esposizione ai raggi solari riduce la possibilità di insorgenza della malattia

Il sole previene l'artrite reumatoide
Stendetevi al sole. È il suggerimento che emerge da una ricerca pubblicata su Annals of the Rheumatic Diseases riguardo l'artrite reumatoide, prevenibile attraverso un'esposizione adeguata ai raggi solari.
L'effetto, secondo i ricercatori, è stato studiato su migliaia di donne che hanno partecipato a due grandi analisi prospettiche, o meglio a due fasi della stessa grande ricerca, lo US Nurses' Health Study, la prima delle quali condotta fra il 1976 e il 2008 su un campione di 120 mila donne ... (Continua)

06/02/2013 I supplementi multivitaminici non sembrano invece coinvolti

Rischio calcoli renali con la vitamina C
Una supplementazione a base di vitamina C aumenta il rischio di formazione dei calcoli renali. A stabilirlo è una ricerca appena apparsa sulla rivista JAMA Internal Medicine e firmata da scienziati del Karolinska Institutet.
Stando ai dati di un'analisi effettuata su oltre 23 mila uomini seguiti per un totale di 11 anni, l'integrazione di vitamina C è associata a una maggiore probabilità di soffrire di questa patologia renale. Sembra invece che lo stesso effetto non si verifichi nel caso ... (Continua)

30/01/2013 Mangiare cibi con betacarotene e luteina svolge un ruolo protettivo

I carotenoidi prevengono la Sla
Per prevenire la Sla occorre mangiare cibi ricchi di betacarotene e luteina. A dirlo è uno studio apparso su Annals of Neurology, secondo cui i carotenoidi, cibi caratterizzati da una colorazione intensa data loro dagli antiossidanti sopra citati, eserciterebbero un effetto protettivo nei confronti della terribile malattia.
La patologia, nota anche come morbo di Gehrig e posta all'attenzione dell'opinione pubblica per il fatto di aver colpito calciatori e sportivi famosi, è di carattere ... (Continua)

16/01/2013 Studio evidenzia l'inefficacia dell'integrazione in caso di osteoartrite

La vitamina D non riduce il dolore al ginocchio
Milioni di persone soffrono di osteoartrite, una condizione incurabile con pochi trattamenti efficaci a disposizione e che vadano oltre il controllo del dolore. Alcune evidenze suggeriscono che l'integrazione di un supplemento di vitamina D potrebbe rallentare la progressione della malattia.
Tuttavia, un recente studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association (JAMA), randomizzato placebo-controllato, ha riscontrato l'inefficacia della vitamina D nella riduzione del dolore ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale