Andare in bici allontana cancro e diabete

Benefici superiori rispetto alla semplice passeggiata

Varie_13730C.jpg
Keywords | cancro, diabete, bicicletta, insulina,

Da domani vi conviene montare in sella a una bicicletta per andare al lavoro. È la conclusione di uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team dell’Università di Glasgow.
Secondo i risultati di un’analisi che ha coinvolto 260mila cittadini britannici con età media di 53 anni, chi percorre in bicicletta una media di 60 chilometri alla settimana beneficia di una riduzione del rischio di cancro del 45% e del rischio di malattia cardiaca del 46%.
Anche chi cammina vede migliorare le proprie prospettive di salute, ma in maniera meno evidente. Il rischio di malattia cardiaca si abbassa del 27%, mentre addirittura sembra che camminare non incida minimamente sul rischio di tumore.
Si tratta di uno studio osservazionale, il che significa che viene soltanto evidenziato un dato statistico senza un’analisi approfondita del rapporto causa-effetto. «Se c'è un rapporto causale, però, suggerisce che la salute della popolazione può essere migliorata con politiche che aumentino i tragitti per andare al lavoro "attivi", soprattutto in bicicletta. Questo vuol dire creare più piste ciclabili, aumentare i programmi per comprare o affittare una bici e fornire un accesso migliore ai ciclisti ai mezzi di trasporto pubblici».
Un’altra ricerca pubblicata su Plos Medicine rivela invece che l'abitudine di andare in bicicletta si traduce in una riduzione del 20 per cento del rischio di sviluppare il diabete.
Lo studio, realizzato dall'Università della Danimarca Meridionale, ha coinvolto oltre 24mila uomini e quasi 28mila donne fra i 50 e i 65 anni. Lo stato di salute dei partecipanti è stato verificato per anni, registrando di volta in volta anche il livello di attività fisica svolta, l'alimentazione e l'uso della bicicletta.
Pierpaolo De Feo, direttore di C.U.R.I.A.MO. - Healthy Lifestyle Institute dell’Università di Perugia, spiega intervistato dal Corriere della Sera: «Anche se si tratta di uno studio osservazionale, in cui non abbiamo la certezza che la riduzione del rischio sia direttamente correlata all’utilizzo della bicicletta, offre spunti molto interessanti ed è realistico il dato sui benefici nella prevenzione del diabete. La bici funziona contro questa malattia perché attiva il 70% della nostra massa muscolare, posizionata negli arti inferiori. Non è un’attività traumatica, ma un movimento mediato dal mezzo e uniforme, senza carico sulle articolazioni».
Il diabete di tipo 2 insorge quando si verifica il fenomeno dell'insulino-resistenza. Di fronte a una presenza eccessiva di grassi nelle fibre muscolari, l'organismo non riesce più a capire di quanta energia abbia effettivamente bisogno. Ciò porta a una disfunzione nei meccanismi di trasporto del glucosio. Per ovviare al problema, l'organismo produce più insulina, ma sul lungo periodo il pancreas non riesce più a sostenere tale carico di lavoro.
La bicicletta, come ogni altra attività fisica, influenza in maniera positiva il processo, stimolando l'eliminazione dei trigliceridi. In questo modo i trasportatori del glucosio si riattivano e la glicemia si abbassa.

Domanda al medico specialista gratis

Andrea Sperelli
21/04/2017



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  39236
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

In vacanza con i bambini nei paesi esotici  25432
Consigli, profilassi, terapie e vaccini per prevenire le malattie infettive

Gonartrosi, cos'è e come si cura  22549
Informazioni sulla più comune malattia degenerativa da usura del ginocchio

Alzheimer, ecco cosa succede alla proteina Tau  21575
Scoperta fondamentale per la messa a punto di nuovi farmaci

Ocrelizumab, nuovo farmaco per la sclerosi multipla  21432
L'efficacia di Ocrelizumab e del suo meccanismo d'azione

Obesità, diabete e cancro al seno: la firma genetica è una  20936
Ricercatori italiani svelano il nesso comune alle tre malattie

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante