Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Terapia della trombosi venosa profonda con apixaban 

I risultati dello studio AMPLIFY-EXT condotto da ricercatori italiani

Buone notizie per i pazienti con trombosi venosa profonda (TVP) che anche dopo 6 -12 mesi di terapia anticoagulante "classica" non abbiano ancora raggiunto un ottimale equilibrio clinico per decidere la continuazione o la cessazione  del trattamento. L'utilizzo dell'Apixaban per un periodo di 12 mesi in questi pazienti si è dimostrato efficace e sicuro nel ridurre il rischio di TVP ricorrente senza aumentare il tasso di sanguinamento maggiore. È questa la conclusione dello studio AMPLIFY-EXT coordinato da Giancarlo  Agnelli del Dipartimento di Medicina Interna e Cardiovascolare-Stroke Unit dell'Università degli Studi di Perugia ed i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sul NEJM. L'Apixaban è un inibitore del fattore della coagulazione Xa che può essere somministrato per via orale. Lo studio, randomizzato, in doppio cieco, intention-to-treat, ha voluto verificare in quasi ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | TrombosianticoagulanteApixaban,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27090 volte