Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Anemia e scompenso cardiaco

La darbepoteina alfa nei pazienti con scompenso cardiaco non migliora l’anemia

Il trattamento dell’anemia di grado moderato con darbepoteina alfa nei pazienti con scompenso cardiaco non porta un migliorammento ma comporta anche dei rischi. È questo il verdetto dello studio RED-HF, presentato durante i lavori dell’ultimo congresso dell’American College of Cardiology, a San Francisco, e pubblicato in contemporanea online sul New England Journal of Medicine.
La terapia con darbepoetina alfa non ha ridotto minimamente l’incidenza e la probabilità dei decessi per qualsiasi causa o dei ricoveri per un peggioramento dell'insufficienza cardiaca rispetto al placebo (50,7% contro 49,5%; HR 1,01; IC al 95% 0,90-1,13; P = 0,87) e ha aumentato in modo significativo gli eventi trombo embolici (14% contro 10%; P = 0,01).
Inoltre, nel braccio trattato con l’antianemico si è osservata una tendenza verso una maggiore incidenza degli ictus fatali o non fatali (3,7% contro 2,7%; P = ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | AnemiaScompenso,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26906 volte