Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Un doppio screening genetico combatte l'orologio biologico

Analisi del primo e del secondo globulo polare

Fertilità_12459.jpg

Portare indietro le lancette dell'orologio biologico di 10 anni è possibile quando si parla di ovociti. Abbinando lo screening genetico sul primo e sul secondo globulo polare, per le donne 40enni è possibile poter affrontare il desiderio di una maternità con una maggiore serenità.
Questa doppia analisi aumenta infatti le percentuali di successo, arrivando a sfiorare un tasso del 50 per cento, “quasi come se si avesse a che fare con ovociti di una trentenne”, osserva Michael Jemec, specialista in medicina della riproduzione del centro per la fertilità ProCrea di Lugano. “Sappiamo che l'età della donna è il principale ostacolo ad una gravidanza: l'orologio biologico femminile incide in modo determinante sulla capacità riproduttiva perché uno dei fattori che impedisce la gravidanza è la composizione cromosomica 'non normale' degli ovociti prodotti. Numerosi studi dimostrano che nelle donne ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | fertilità, cromosomi, cellula,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 18983 volte