Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Rischio di calcificazioni cardiache per i malati in dialisi

Rischio calcificazioni cardiache progressive per i malati renali in cura con leganti del fosforo.
Uno studio pubblicato oggi sulla rivista Kidney International, sostiene che i leganti del fosforo contenenti calcio, assunti da molti pazienti in dialisi per controllare i livelli plasmatici di fosforo, possono contribuire allo sviluppo di calcificazioni cardiache. Un importante fattore di rischio, assieme a ipertensione, a iperomocisteinemia e ad altre patologie correlate, nello sviluppo di malattie cardiovascolari in questi malati. Lo studio internazionale, sponsorizzato da Genzyme Corporation, ha dimostrato che oltre l'83% dei pazienti monitorati mostra segni di calcificazioni cardiache.
L'incidenza e il livello di calcificazioni cardiache sono più elevate nei soggetti trattati con leganti del fosforo contenenti calcio, rispetto a pazienti in terapia con il chelante Sevelamer, il ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26962 volte