Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Un'aspirina per il cuore, ma non per tutti

La firma di risposta all'aspirina individua i candidati alla terapia

Varie_4113.jpg

Il trattamento a base di aspirina per i cardiopatici non è estendibile a tutti i pazienti. Ve ne sono molti, infatti, che non rispondono alla terapia. Per capire in maniera preventiva chi lo farà, può essere messa in campo l'Ars, ovvero la firma di risposta all'aspirina.
Si tratta di un gruppo di geni piastrino-specifici in grado di scoprire quei cardiopatici per i quali il farmaco non avrà effetto, esponendoli quindi al rischio di infarto e di morte. A interessarsi all'argomento è un team di ricercatori della Duke University di Durham, in North Carolina, che ha pubblicato uno studio sulla rivista Journal of the American College of Cardiology.
Il dott. Geoffrey Ginsburg, direttore di medicina genomica presso la Duke e coordinatore della ricerca, spiega: “l'aspirina è stata usata per oltre di 50 anni come antiaggregante a buon mercato nei pazienti con malattie cardiache e ictus, ma non ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | aspirina, infarto, cuore,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26908 volte