Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Infarto più probabile con coronaropatia non ostruttiva

Condizione pericolosa anche se le placche non ostacolano il flusso sanguigno

Avere una coronaropatia non ostruttiva è condizione sufficiente per veder aumentare il rischio di infarto. Lo dice uno studio pubblicato su Jama da un team del Veterans Administration Eastern Colorado Health Care System di Denver guidato da Thomas Maddox.
Stando ai dati, i pazienti con una diagnosi di malattia coronarica non ostruttiva mostrano un rischio significativamente più alto di infarto miocardico rispetto alla media.
Il dott. Maddox spiega: “nella coronaropatia non ostruttiva la placca aterosclerotica non dovrebbe ostacolare il flusso di sangue e non provoca sintomi anginosi”. La condizione è abbastanza comune dal momento che coinvolge il 10-25 per cento dei pazienti sottoposti ad angiografia. “Studi precedenti indicano che in qualsiasi tipo di malattia coronarica, anche non ostruttiva, l’eventuale rottura della placca potrebbe portare a un infarto del miocardio”.
I ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | infarto, cuore, coronaropatia,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26977 volte