Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 299

Risultati da 191 a 200 DI 299

28/01/2011 La ricerca genetica suggerisce nuove prospettive terapeutiche

Nuovo studio sull'Huntington
Una ricerca condotta dall'Università di Leicester nel Regno Unito fa sperare possibili nuovi trattamenti per le devastanti malattie neurodegenerative come il morbo di Huntington, per le quali non esiste attualmente alcuna cura.
Un team internazionale di scienziati ha compiuto queste scoperte utilizzando tecniche genetiche all'avanguardia. Lo studio è stato pubblicato su The Journal of Biological Chemistry. I ricercatori di Leicester, insieme ai colleghi dell'Università di Lisbona, in ... (Continua)

21/12/2010 Creato il nuovo portale dei donatori di sangue cordonale

Cellule staminali da cordone ombelicale
Tutte le future mamme dovrebbero essere a conoscenza delle possibilità di donazione o conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale.
Eppure in Italia informarsi sulla donazione e sulla conservazione del cordone ombelicale è ancora complicato e i genitori chiedono a gran voce maggiori e più complete informazioni. È quanto emerge da un'indagine condotta da Future Health, la prima banca privata familiare accreditata presso il Ministero della Salute Inglese e presente in Italia ... (Continua)

21/12/2010 Verso nuovi test genetici diagnostici e nuovi metodi di classificazione

Scoperte nel cervello proteine legate a 130 malattie umane
Si arricchisce la conoscenza scientifica sui geni, e le proteine da essi codificate, responsabili di molte malattie umane.
Un team di scienziati ha catalogato ben 1461 proteine estratte da materiale cerebrale, di cui più di 130 sono risultate essere collegate ad altrettante malattie che colpiscono il cervello.
Il lavoro è opera di Seth Grant del Wellcome Trust Sanger Institute e dell’università di Edimburgo e potrebbe far luce non solo sulle cause di queste malattie ma potrebbe anche ... (Continua)

17/12/2010 L'evoluzione cerebrale e le nuove tecniche di indagine neurologica

Il cervello matura a 50 anni
C'è speranza per tutti. È ciò che emerge da uno studio di ricercatori inglesi dello University College di Londra, i quali hanno scoperto che la corteccia prefrontale del nostro cervello subisce un'evoluzione progressiva anche oltre i 40 anni di età.
La ricerca dei neurologi britannici è stata presentata nel corso del British Neuroscience Christmas Symposium e riportata sulle pagine del quotidiano Daily Telegraph. La coordinatrice della ricerca Sarah-Jayne Blakemore sottolinea il ... (Continua)

29/10/2010 12:01:49 Attenti all'umore durante i cambiamenti stagionali

Terapia della luce contro la depressione autunnale
Si chiama “Light Therapy” ed è un approccio terapeutico ai disturbi dell'umore. Il concetto alla base di questa terapia è semplice, il nostro organismo ha bisogno di luce, e il nostro orologio interno ha bisogno di cicli di luce e buio per regolare al meglio le nostre funzioni vitali.
In corrispondenza del cambio di stagione e delle variazioni della durata del giorno e della notte alcune persone soffrono più di altre la deprivazione di luce naturale e possono presentare sintomi più o meno ... (Continua)

29/10/2010 Individuati per la prima volta i marcatori che ne consentono la diagnosi

Parkinson, basterà un prelievo per scoprirlo
Un team di ricercatori italiani ha scoperto un gruppo di marcatori in grado di segnalare precocemente l'insorgenza della malattia di Parkinson. Si tratta di uno studio traslazionale condotto da neurologi e biochimici guidati dal prof. Leonardo Lopiano dell'ospedale Molinette di Torino e dal prof. Mauro Fasano dell'Università dell'Insubria.
La ricerca ha adottato un approccio di proteomica, ovvero la scienza che studia le modificazioni dell'espressione delle proteine, in base al quale sono ... (Continua)

20/10/2010 10:48:09 Ricerca italiana svela l'origine delle fantasticherie notturne

La formazione dei sogni
Alla ricerca del meccanismo che mette in moto la nostra capacità di sognare. È il tema di una ricerca italiana pubblicata sulla rivista Human Brain Mapping che ha individuato con precisione l'area del cervello in cui hanno origine i sogni che facciamo.
I ricercatori dell'Irccs Santa Lucia di Roma, in collaborazione con l'Università dell'Aquila, di Bologna e della Sapienza, hanno scoperto che la creazione dei sogni, la loro intensità e il loro carattere surreale dipendono da amigdala e ... (Continua)

19/10/2010 Ricercatori svelano i meccanismi che regolano la barriera ematoencefalica

Un passaggio per i farmaci destinati al cervello
La barriera ematoencefalica (BEE) ha un ruolo fondamentale per la protezione del cervello da sostanze nocive, ma questo potente scudo può creare problemi quando i medici devono introdurre farmaci nel cervello.
Adesso in Svezia alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno suggerito un altro componente della BEE che potrebbe portare a nuove cure per diverse malattie. Presentato sulla rivista Nature, lo studio suggerisce che i periciti, conosciuti anche come cellule di Rouget, sono il pezzo ... (Continua)

07/10/2010 “Pulire” le molecole tossiche migliora i sintomi di diverse malattie genetiche

Cellule pulite, cellule sane
Pulizia uguale salute: una regola che vale anche per le cellule. In uno studio pubblicato sul Journal of Cell Biology, Francesco Cecconi, ricercatore Telethon presso l'IRCCS Fondazione Santa Lucia e l'Università Tor Vergata di Roma, ha chiarito nuovi e importanti aspetti sui meccanismi con cui le cellule si ripuliscono da molecole tossiche. La scoperta fornisce non solo importanti informazioni su un meccanismo molto conservato in natura, quello dell'autofagia, ma suggerisce anche nuovi ... (Continua)

06/09/2010 Nesso tra il fumo e un quoziente d'intelligenza basso, ma i cerotti non servono

Fumo, i cerotti non aiutano a smettere
Chi riponeva le proprie speranze nei cerotti per smettere di fumare dovrà trovare un'altra idea per dire addio alle sigarette e puntare magari sulla propria volontà. Una ricerca dimostra infatti che la selegilina, sostanza utilizzata per curare il Parkinson e mantenere costanti i livelli di dopamina, prodotto chimico cerebrale che si riduce in caso di astinenza da nicotina, in realtà funzionerebbe né più né meno di un semplice placebo.
Una brutta notizia per i fumatori accaniti che credono ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale