Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 299

Risultati da 51 a 60 DI 299

09/06/2015 10:30:00 La depressione aumenta le probabilità di insorgenza della malattia
Rischio Parkinson per chi è depresso
Chi è depresso rischia più degli altri l'insorgenza del morbo di Parkinson. Lo dice uno studio pubblicato su Neurology da un team dell'Università di Umeå, in Svezia. Peter Nordström, coautore dell'articolo, spiega: “abbiamo verificato la presenza di un legame tra depressione e Parkinson nell'arco di oltre due decenni, il che suggerisce che uno stato depressivo cronico possa essere un sintomo precoce oppure un fattore di rischio di malattia di Parkinson”.
L'analisi ha inoltre evidenziato ... (Continua)
28/05/2015 16:59:33 Di gran moda fra i lavoratori della Silicon Valley

I nootropi, le nuove droghe «intelligenti»
Arriva un nuovo tipo di droga, i nootropi. Si tratta di sostanze che aumentano le capacità cognitive dell'essere umano, al contrario di quelle tradizionali che tendono invece ad ottundere i sensi.
Il termine nootropo deriva dalle due parole greche “noos” (mente) e “tropein” (sorvegliare). Le sostanze nootropiche agiscono aumentando il rilascio degli agenti neurochimici, ovvero neurotrasmettitori, ormoni ed enzimi, migliorando l'apporto di ossigeno al cervello e stimolando la crescita ... (Continua)

01/04/2015 15:49:20 A lungo termine emergono dolori nuovi

Parkinson, la Dbs non riduce il dolore muscolo-scheletrico
La stimolazione cerebrale profonda per i malati di Parkinson non aiuta a scongiurare l'insorgenza di nuovi dolori a lungo termine. Lo dice uno studio pubblicato su Jama Neurology da un team del Seoul National University Hospital diretto dal dott. Beom Jeon.
Un follow up a 8 anni di distanza dalla terapia dimostra che la tecnica è in grado di ridurre i dolori presenti, ma non a evitare che ne compaiano altri di natura muscolo-scheletrica.
Il dott. Jeon spiega: “le algie, tra i sintomi non ... (Continua)

10/03/2015 15:03:11 Speranze per il trattamento di Parkinson e Sla

L'interruttore che spegne le malattie neurodegenerative
Malattie terribili come il morbo di Parkinson o la sclerosi laterale amiotrofica potrebbero essere curate attraverso l'azione di un interruttore molecolare. Lo prefigura uno studio dell'Università di Trento pubblicato su Neuron.
I ricercatori italiani sono partiti dallo studio di una rara malattia genetica che colpisce solo gli uomini, l'atrofia muscolare spinale bulbare, nota anche con il nome di malattia di Kennedy.
All'inizio gli scienziati hanno ... (Continua)

05/03/2015 14:54:00 Più sensibili agli effetti collaterali dei farmaci

Parkinson più pericoloso per le donne
La malattia di Parkinson aggredisce uomini e donne in maniera diversa. Gli uomini colpiti, infatti, sono più numerosi del 50% mentre tra le donne è tre volte più frequente la comparsa di quei movimenti involontari che costituiscono gli effetti indesiderati del farmaco più usato per tenere sotto controllo i tremori tipici della malattia, la levodopa.
Anche rispetto alla progressione della malattia ci sono importanti differenze: nei maschi, infatti, a farne le spese sono soprattutto le ... (Continua)

02/03/2015 Effetti benefici messi in dubbio

Dubbi sull'efficacia del resveratrolo
Forse non fa così bene come si credeva. Parliamo del resveratrolo, la componente essenziale dell'uva rossa – e quindi del vino – considerata da sempre come una sorta di elisir di lunga vita.
I ricercatori della Manchester Metropolitan University hanno scoperto che l'effetto benefico del resveratrolo è tale solo se assunto in piccole dosi, mentre un consumo eccessivo ha invece l'effetto di accelerare il processo di invecchiamento.
Gli scienziati hanno pubblicato su Scientific Reports i ... (Continua)

29/01/2015 14:31:48 Il ruolo della genetica rivelato rivelato dall'approccio dei Big Data

Nuovi sistemi per la valutazione delle scansioni cerebrali
La potenza di calcolo offerta dalle nuove tecnologie potrebbe diventare essa stessa uno strumento importante nell'ambito della ricerca medica. Il consorzio Enigma ne è la testimonianza. Un gruppo di neuroscienziati e ricercatori di varie specializzazioni ha messo a confronto oltre 30mila scansioni cerebrali con il Dna delle persone sottoposte a risonanza magnetica, giungendo a identificare numerosi geni che sembrano poter giocare un ruolo importante nei vari fenomeni cerebrali.
“Enigma sta ... (Continua)

27/01/2015 14:28:02 Studio internazionale ne rivela l'efficacia contro diversi tipi di tumori

Dagli endo-cannabinoidi una speranza contro il cancro
Nuovi farmaci in grado di combattere con efficacia il cancro potrebbero presto essere sviluppati sulla base delle proteine e degli enzimi degli endo-cannabinoidi. Si tratta di molecole di lipidi prodotte fisiologicamente dal nostro organismo e che risultano fondamentali in particolare per la formazione dei neuroni.
Secondo quanto emerge da uno studio internazionale coordinato dal prof. Mauro Maccarrone dell'Università Campus Bio-Medico di Roma, gli endo-cannabinoidi sarebbero particolarmente ... (Continua)

17/12/2014 10:46:06 Possibilità prefigurata da uno studio italiano

Un farmaco molecolare contro l'autismo
L'autismo potrebbe essere curato grazie a un farmaco molecolare. È questo il risultato di uno studio italiano apparso sulla prestigiosa rivista Nature Genetics. La ricerca, coordinata da Giuseppe Testa, apre la strada all’uso di farmaci molecolari non solo per la cura dell’autismo, ma più in generale delle malattie mentali del neurosviluppo.
Il Gruppo di ricerca IEO (Istituto Europeo di Oncologia), guidato da Giuseppe Testa - Responsabile del Laboratorio di Epigenetica delle Cellule ... (Continua)

10/12/2014 14:32:13 Un set di elettrodi garantisce un breve effetto stimolante

Una scossa vi renderà felici
Delegheremo agli strumenti tecnologici anche la ricerca della felicità? Pare di sì secondo i ricercatori della startup Thync, che hanno messo a punto un piccolo dispositivo in grado di modificare l'umore della persona che lo utilizza sfruttando semplicemente l'elettricità.
Una piccola scossa decisa attraverso un'app dello smartphone collegata al device produrrà un breve effetto stimolante, simile a quello che si prova consumando una di quelle bevande energetiche di moda ultimamente.
Ma ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale