Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 299

Risultati da 61 a 70 DI 299

03/12/2014 16:46:11 Si può utilizzare la sua struttura anomala per una diagnosi

Una proteina potrebbe scatenare la sclerosi multipla
Ci potrebbe essere una proteina dalla struttura anomala alla base dell'insorgenza della sclerosi multipla. Lo dice uno studio pubblicato su Frontiers in Neurology da un team della University of Surrey in collaborazione con i colleghi della University of Texas e dei PrioCam Laboratories.
I risultati ottenuti mostrano la particolarità della proteina sotto accusa, la cui tendenza ad “accartocciarsi” favorisce la formazione di aggregati che presentano con il passare del tempo una minaccia per il ... (Continua)

02/12/2014 17:30:21 Possibilità di anticipare l'insorgenza di diverse patologie

Un test della saliva che predice le malattie
I cittadini del Regno Unito possono acquistare un test della saliva per la rilevazione di decine di malattie che possono insorgere in un futuro più o meno prossimo. Il test ha un costo di circa 160 euro e si basa su un campione di saliva per ottenere un centinaio di informazioni genetiche utili a predire alcune malattie come il Parkinson, l'Alzheimer, il cancro, ma anche la calvizie.
Il test è commercializzato dalla 23andMe, azienda diretta da Anne Wojcicki, moglie del co-fondatore di ... (Continua)

25/11/2014 12:27:00 Svelati nuovi scenari neurobiologici

Parkinson, terapie per le complicazioni motorie
Lo scopo della terapia farmacologica della malattia di Parkinson è compensare il deficit di dopamina, il trattamento principale consiste nella somministrazione di levodopa, molecola che ha la funzione di aumentare la concentrazione di tale sostanza nel cervello, riducendone la tipica sintomatologia.
Il primo periodo di trattamento viene definito honey-moon, perché la maggior parte dei pazienti vive la malattia senza particolari problemi, ma dopo circa 5-10 anni, nell’80% di questi pazienti, ... (Continua)

10/11/2014 16:48:46 Studio importante per capire la Còrea di Huntington

Cervello, svelata la genesi dei neuroni dello striato
Ci sono voluti 4 anni di ricerche di 17 ricercatori da 6 gruppi di 2 paesi europei per capire di più su come si formano i neuroni dello striato, la regione del cervello che degenera nella Còrea di Huntington, una malattia neurologica ereditaria oggi senza cura.
Il risultato, ottenuto dal gruppo coordinato da Elena Cattaneo dell’Università degli Studi di Milano, viene reso pubblico oggi, sulla rivista scientifica Nature Neuroscience. “Abbiamo bisogno di capire di più su come si formano i ... (Continua)

07/11/2014 12:30:00 Novità nelle strategie di medicina rigenerativa

Staminali e Parkinson, un progetto comune europeo
Le cellule staminali e la loro applicazione clinica nei pazienti affetti da Parkinson. È il senso di uno studio pubblicato su Cell Stem Cell da Malin Parmar dell’Università di Lund in Svezia, membro dei consorzi Europei NeuroStemcell e NeuroStemcellRepair coordinati da Elena Cattaneo dell’Università degli Studi di Milano.
Sono state tre le tappe del nuovo studio. I ricercatori hanno dapprima ottenuto neuroni dopaminergici “veri” a partire da cellule staminali embrionali umane. Questi neuroni ... (Continua)

06/11/2014 15:57:39 La degenerazione maculare senile collegata alla malattia neurodegenerativa

La retina possibile fattore di rischio per il Parkinson
Dietro la degenerazione maculare senile si nasconde una predisposizione genetica che porta a un'alterazione del pigmento retinico dell'occhio. Secondo uno studio dei National Institutes of Health americani, la condizione sarebbe legata anche all'insorgenza del Parkinson.
Lo studio, firmato da ricercatori della Duke e della Cleveland University coordinati da Paulo Ferreira e pubblicato sul Journal of Biological Chemistry, ha evidenziato la presenza di un'alterazione genetica a carico della ... (Continua)

30/10/2014 09:53:07 Un esoscheletro che permette ai paraplegici di tornare a camminare

Una passeggiata con Ekso
Un vero e proprio ritorno alla vita di prima. Questo consente, anche se per un periodo limitato di tempo, l'esoscheletro Ekso a chi è costretto su una sedia a rotelle. Si tratta di un robot indossabile che permette ai pazienti di stare in piedi e li guida facendogli compiere dei passi.
L'ausilio ha debuttato presso il centro di riabilitazione Prosperius di Umbertide, in provincia di Perugia – il primo in Europa ad averlo a disposizione – ed è stato ora acquisito da altri centri italiani. ... (Continua)

29/10/2014 12:30:00 Ricerche confermano il prezioso ruolo svolto da questi elementi

Spezie e aromi fanno bene alla salute
Arricchire la nostra alimentazione attraverso l'utilizzo di spezie e aromi non fa bene solo al palato, ma anche alla salute. A confermarlo è una serie di studi pubblicati su Nutrition Today da diversi team di ricerca.
Basilico e origano, ad esempio, riducono il desiderio di cibi grassi aumentando la sazietà, e in genere l'uso delle spezie comporta una riduzione nell'utilizzo del sale.
Johanna Dwyer, docente presso la Tufts University School of Medicine, spiega nell'editoriale apparso ... (Continua)

23/10/2014 11:41:06 È un meccanismo molecolare che media la morte neuronale.
Scoperta la causa del Parkinson giovanile
È una mutazione specifica a causare il Parkinson in età giovanile e un team di ricercatori italiani ne ha scoperto la natura.
Tremori, rigidità muscolare e difficoltà a controllare il proprio corpo sono alcuni dei sintomi del Parkinson, che ha un’età media di esordio intorno ai 60 anni ma a volte può manifestarsi anche prima dei 40.
I ricercatori dell’Istituto di neuroscienze (In-Cnr) di Milano, coordinati da Maria Passafaro, in collaborazione con colleghi dell’Istituto auxologico ... (Continua)
09/10/2014 10:24:00 Incidere sulla malattia intervenendo prima
Morbo di Alzheimer, raccomandazioni per una diagnosi precoce
Intervenire prima per intervenire meglio. È il punto su cui ruotano gli sforzi dei neurologi quando si parla di Alzheimer. Il prof. Carlo Ferrarese, Direttore Scientifico del Centro di Neuroscienze di Milano dell’Università di Milano-Bicocca, ne conferma l'importanza strategica.
“La speranza di poter interferire significativamente sul decorso di una malattia neurodegenerativa, come la malattia di Alzheimer, si fonda sull’avvenuto riconoscimento di alcuni dei processi fondamentali nella ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale