I problemi di pressione dovuti alla pandemia

Livelli mediamente più alti e controlli meno frequenti

La pandemia continua a far danni anche quando gli effetti diretti sembrano essere ormai contenuti. Fra quelli indiretti vanno considerate le conseguenze sulla pressione sanguigna, come evidenzia un nuovo studio pubblicato su Hypertension da ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center.
In generale si è registrato un aumento dei livelli di pressione sanguigna e una diminuzione netta dei controlli, anche se in alcuni casi la telemedicina ha quantomeno arginato il problema.
I ricercatori finanziati dal Sistema Sanitario Inglese hanno analizzato i dati di 137.593 adulti con età media di 66 anni e ipertensione. Sono stati messi a confronto i dati registrati prima della pandemia (da agosto 2018 ad agosto 2020) e quelli durante il picco, cioè da aprile 2020 a gennaio 2021.
I dati provenivano da tre grandi sistemi sanitari degli Usa: Cedars-Sinai a Los Angeles, Centro medico Irving della ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: pressione, ipertensione, pandemia,

Notizie correlate


5 consigli per consumare meno sale L'obiettivo è un consumo inferiore ai 5 grammi al giorno





Come curare l'ipertensione resistente Nuove indicazioni per il trattamento della malattia





Ipertensione, meglio il Tai Chi dell'aerobica L'arte marziale cinese riduce la pressione sanguigna





L'ipertensione è di famiglia Se il partner è iperteso le probabilità di soffrirne aumentano





Ipertensione gestazionale, rischio da bevande energetiche Tutti i rischi del consumo degli energy drink in gravidanza





Ipertensione, mortalità simile fra i vari trattamenti Le varie terapie farmacologiche hanno risultati comparabili





L'inquinamento aumenta la pressione Aumento immediato dei valori pressori respirando aria inquinata





Ipertensione nelle donne, la gravidanza la svela Lo sviluppo di preeclampsia identifica molte donne a rischio





Ipertensione, ridurre il sale ha l'effetto di un farmaco Basta un cucchiaino in meno al giorno per ottenerne gli stessi benefici





I danni dell'alcol sulla pressione Valori pressori destabilizzati dal consumo regolare di alcol





Ipertensione, diagnosi inattendibile d'estate Va rimodulata la dose dei farmaci e l'holter pressorio va fatto in autunno





La denervazione renale per la pressione alta Cura non farmacologica per l'ipertensione





Il ruolo di una proteina nell'ipertensione Verso la comprensione di nuovi meccanismi alla base dell'ipertensione





Il legame fra pressione alta e reni Rapporto complesso e reciproco





Dormire bene per abbassare la pressione Rischio aumentato in chi ha problemi di sonno





Antipertensivi utili a qualsiasi ora I farmaci si possono assumere lungo l'intero arco della giornata





Una terapia personalizzata per l'ipertensione Utile per superare l'eterogeneità nella risposta farmacologica





Lo smartphone aumenta il rischio di ipertensione Parlare troppo al telefono pregiudica la salute del cuore





Troppo rumore alza la pressione L'inquinamento acustico è un fattore di rischio per l'ipertensione