(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ricerca su 46.000 donne seguite per 40 anni, pubblicata quest'anno sulla prestigiosa rivista British Medical Journal, ha dimostrato come, nel lungo termine, le donne che hanno usato contraccettivi orali registrino una minore mortalità complessiva e godano di una migliore salute".
Francesco Maria Primiero, dell'Università La Sapienza di Roma, conferma le impressioni della maggior parte dei colleghi: “questi dati ci confortano soprattutto perché sono riferiti a persone che l'hanno assunta anche molto tempo fa, quando le formulazioni erano ben più pesanti. Gli effetti indesiderati come ritenzione idrica o aumento di peso sono oggi superati grazie a dosaggi ridotti e ormoni come il drospirenone, attualmente il più usato al mondo. Questi benefici extracontraccettivi aumentano la compliance delle donne e la loro soddisfazione. E chi sceglie una contraccezione sicura è anche più sensibile alla sua salute in generale".
Una delle ultime novità riguarda la nuova pillola a base di estradiolo, un estrogeno naturale. La ginecologa Franca Fruzzetti, dell'Ospedale Santa Chiara di Pisa, ne svela le caratteristiche: “un prodotto che apre nuovi orizzonti per tutte le donne in età fertile. I suoi punti di forza sono l'elevata sicurezza contraccettiva, l'alta tollerabilità e il ridottissimo impatto metabolico: caratteristiche che la rendono una valida scelta a tutte le età".
I vantaggi della pillola anticoncezionale appaiono ormai evidenti: “permette una miglior personalizzazione – sottolinea Primiero – e benefici estetici notevoli. Quella a base di drospirenone, soprattutto nella formulazione 24+4, è leggera e ottima per combattere gli sbalzi ormonali e i relativi disturbi. È in grado inoltre di contrastare la ritenzione idrica e l'aumento di peso, anzi, lo riduce. Risponde quindi perfettamente alla prima e più pressante esigenza che ci pongono le nostre pazienti: non ingrassare". Chi invece necessita di un controllo maggiore del ciclo – soprattutto nei casi di ciclo troppo abbondante – punta invece su formulazioni a base di dienogest, come ricorda la dott.ssa Fruzzetti: “si tratta di un progestinico già ampiamente impiegato con successo per il suo potente effetto sull'endometrio che ora è disponibile per la prima volta combinato con l'estrogeno naturale. Un'accoppiata consigliata a chi richiede una pillola in armonia con il corpo e particolarmente adatta per chi soffre di mestruazioni molto intense, per quantità e durata del flusso. Si tratta di un problema molto diffuso che interessa una donna su 5, e diventa vera e propria patologia in una su 20 tra i 30 e i 49 anni".
Non mancano tuttavia studi sugli effetti negativi della pillola contraccettiva che potete trovare ai seguenti link: Contraccettivi orali Cancro alla cervice
16/11/2010 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante