Sezioni medicina


Quando il cervello è troppo connesso

Alterazione della comunicazione neurale nell'epilessia temporale

Per molti anni i neuroscienziati hanno creduto che l'attività spontanea cerebrale, ovvero il comportamento dei neuroni quando non direttamente impegnati in attività specifiche quali produrre pensieri o interagire col mondo esterno, fosse per lo più caotica e priva di significato funzionale. Eppure, da almeno due decenni sappiamo che, seppur apparentemente scollegata dal pensiero e dall'azione, l'attività “a riposo” (dall'inglese resting state) del nostro cervello presenta un livello sorprendente di organizzazione spaziale e temporale.
Se proviamo a pensare alle onde cerebrali misurate tramite l'elettroencefalogramma come al linguaggio che neuroni anche molto lontani tra di loro possono usare per parlarsi, vediamo che il funzionamento di un cervello sano è caratterizzato da una sorta di ordine intrinseco, fatto di oscillazioni armoniose che viaggiano a frequenze diverse in grado di ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | epilessia, cervello, cerebrale,

Notizie correlate


Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 189482 volte