(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ad ora l’attività cardiovascolare è stata vista come un semplice supporto metabolico a sostegno del cervello. E solo il cervello sarebbe la sede dei processi biologici responsabili dell’esperienza emotiva cosciente. Noi abbiamo invece evidenze del fatto che l’attività cardiovascolare gioca un ruolo causale nell’iniziare e nel sentire una specifica emozione, e precede temporalmente l’attivazione dei neuroni della corteccia cerebrale. In sostanza, per dirla parafrasando William James, che fu il padre, insieme a John Lange, della cosiddetta teoria periferica delle emozioni, non abbiamo la tachicardia perché abbiamo paura, ma la sensazione di paura è l’esperienza emotiva cosciente innescata dalla tachicardia”.
“Per dimostrare questa teoria sono stati utilizzati modelli matematici complessi applicati ai segnali elettrocardiografici ed elettroencefalografici in soggetti sani durante la visione di filmati con contenuto emotivo altamente spiacevole o piacevole. I ricercatori hanno così scoperto che nei primi secondi lo stimolo modifica l’attività cardiaca, che a sua volta induce e modula una specifica risposta della corteccia. Un continuo e bidirezionale scambio di informazioni tra cuore e cervello sottende quindi l’intera esperienza cosciente dell’emozione e, soprattutto, della sua intensità”.
“Ovviamente - prosegue Valenza - la complessità delle emozioni che proviamo deriva da uno scambio molto complesso tra il nostro sistema nervoso e i vari sistemi periferici, ma è l’attività cardiaca, e non quella cerebrale, a dare il via all’esperienza emotiva”. “Per potere estrarre da una semplice analisi dell’ECG la valutazione di uno stato emotivo, i ricercatori hanno sviluppato delle equazioni matematiche in grado di decodificare continuamente la comunicazione cuore-cervello nei diversi stati emozionali. In pratica, data una certa dinamica cardiaca, in un futuro prossimo, potrebbe essere possibile comprendere quale emozione è stata provata dal soggetto sotto osservazione, per esempio utilizzando uno smartwatch”.
“La scoperta può avere delle ricadute molto rilevanti sulla comprensione dei disturbi psichici e sulla loro relazione con la salute fisica - afferma Claudio Gentili, del Dipartimento di Psicologia Generale e Centro per i Servizi Clinici Psicologici dell’Università di Padova - e può spiegare perché soggetti con disturbi affettivi, come la depressione, sono associati ad una maggior probabilità di sviluppare patologie cardiache, o, viceversa, tra soggetti con problemi cardiaci quali patologie coronariche o aritmie si riscontra un incremento di ansia e depressione. Il nostro lavoro, oltre a riportare in auge la teoria della genesi periferica delle emozioni, conferma le più recenti posizioni neuroscientifiche che propongono di superare il dualismo tra il cervello inteso come organo esclusivo della mente e il corpo, suggerendo come noi non siamo (solo) il nostro cervello”.
Leggi altre informazioni
24/05/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Le indicazioni in base all’età per la salute del cuore

  • Le indicazioni in base all’età per la salute del cuore Personalizzazione, prescrizione e semplificazione sono le parole d’ordine
    (Leggi)


Le malattie autoimmuni mettono a rischio il cuore

  • Le malattie autoimmuni mettono a rischio il cuore Effetto visibile soprattutto fra i più giovani
    (Leggi)


La cannabis per il dolore aumenta il rischio di aritmie

  • La cannabis per il dolore aumenta il rischio di aritmie Studio danese avanza dubbi sui suoi effetti a lungo termine
    (Leggi)


L’inquinamento “soffoca” il cuore

  • L’inquinamento “soffoca” il cuore Può causare l’infarto anche in persone sane
    (Leggi)


Uno stent innovativo per la stenosi coronarica

  • Uno stent innovativo per la stenosi coronarica Trattamento delle coronaropatie facilitato
    (Leggi)


Una polipillola per contrastare infarto e ictus

  • Una polipillola per contrastare infarto e ictus Riduce di un terzo il rischio di un nuovo attacco
    (Leggi)


Il fumo danneggia il cuore

Una protesi autoespandibile per le cardiopatie congenite

  • Una protesi autoespandibile per le cardiopatie congenite Sistema innovativo già utilizzato su due ragazzi
    (Leggi)


La mutazione che aumenta il rischio di infarto e ictus

  • La mutazione che aumenta il rischio di infarto e ictus Si può ridurre il rischio nelle persone con mutazione del gene MTHFR
    (Leggi)


Un pacemaker senza fili

  • Un pacemaker senza fili Dispositivo a doppia camera impiantato al Monzino
    (Leggi)


Nuove linee guida sulla stimolazione cardiaca

  • Nuove linee guida sulla stimolazione cardiaca Le novità sui metodi di stimolazione e resincronizzazione
    (Leggi)


Il sistema Pascal per la riparazione della valvola cardiaca

  • Il sistema Pascal per la riparazione della valvola cardiaca Nuova opzione di trattamento per il rigurgito della valvola mitrale o tricuspide
    (Leggi)


Le cellule staminali per lo scompenso cardiaco

Un’applicazione per la fibrillazione atriale

  • Un’applicazione per la fibrillazione atriale I dispositivi indossabili utili per lo screening
    (Leggi)


Mammografia utile anche per il rischio cardiovascolare

  • Mammografia utile anche per il rischio cardiovascolare Individua potenziali pericolose calcificazioni
    (Leggi)


Le conseguenze cardiovascolari nel Long Covid

  • Le conseguenze cardiovascolari nel Long Covid Nuovo documento per la gestione dei casi
    (Leggi)


Un decalogo per resistere al caldo

  • Un decalogo per resistere al caldo Misure di prevenzione per salvaguardare la salute
    (Leggi)


Malformazioni arterovenose, talidomide utile

  • Malformazioni arterovenose, talidomide utile Il farmaco riduce i sintomi collegati alla condizione
    (Leggi)


Prevenire le morti improvvise nello sport

  • Prevenire le morti improvvise nello sport Alla ricerca di una cura per le aritmie di origine genetica
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante