(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) Questi dati sembrerebbere concordare con precedenti evidenze in cui questa ipoattività dell’emisfero posteriore sinistro si riscontrava nei bambini in età scolare e in soggetti adulti con diagnosi di DD.
“I nostri risultati suggeriscono che le differenze di elaborazione fonologica in individui con DD non sono una conseguenza della mancata lettura, ma sono presenti ancor prima dell’inizio dell'acquisizione dei processi di alfabetizzazione”, affermano gli autori dello studio. Infine i meccanismi di compenso presenti nelle aree frontali degli adulti e nei soggetti già diagnosticati da tempo non sono stati riscontrati nei bambini con solo familiarità positiva.
Futuri studi longitudinali saranno importanti al fine di determinare se le differenze riscontrate possano essere considerati dei premarcatori per una diagnosi precoce di bambini a rischio per DD.


Leggi altre informazioni
25/01/2012 dr.ssa Anna Saito


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante