Hiv, sempre meno frequente fra i ragazzi

Scesa di un terzo l’incidenza fra i giovani

Aids_11849.jpg

Nella fascia d’età 10-24 anni l’incidenza dell’Hiv è scesa di oltre un terzo (34,2%) fra il 1990 e il 2019. È quanto emerge da uno studio del Case Western Reserve University School of Medicine di Cleveland pubblicato su The Lancet-Child and Adolescent Health, che rivela però anche l’aumento di altre infezioni sessualmente trasmissibili. Nel complesso, l’incidenza di sifilide, gonorrea, clamidia, herpes genitale è aumentata dell’1,5% nello stesso lasso di tempo.
Nel dettaglio, dallo studio è emerso come l'incidenza dell'Hiv tra gli adolescenti e i giovani adulti sia diminuita da 34,5 per 100.000 abitanti nel 1990 a 22,7 per 100.000 abitanti nel 2019. Per le altre malattie sessualmente trasmissibili l'incidenza è invece passata da 6.986,3 per 100.000 abitanti a 7.088,7. "Gli anni specifici in cui l'incidenza dell'Hiv è diminuita in modo significativo sono stati il 1998, il 2005 e il 2014", ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | HIV, giovani, incidenza,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 184377 volte