(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) dolori diffusi che il paziente fatica a localizzare con precisione”, spiega il ricercatore britannico, che segnala il nesso evidente fra la presenza di questi dolori e il grado di disabilità e deficit cognitivo progressivo nelle persone anziane.
Tra i fattori che facilitano l'insorgenza del dolore diffuso vi sono peraltro anche ansia e depressione, oltre allo stile di vita, con particolare riferimento all'eventuale condizione di obesità, al fumo e all'alcol.
“Viceversa, tra gli adulti di mezza età i fattori predittivi del dolore muscoloscheletrico diffuso sono stati finora poco studiati”, spiega l’epidemiologo. La ricerca ha valutato l'influenza esercitata da vari fattori socioeconomici, psicologici, connessi alla qualità della vità e di comorbilità come l'artrosi nella comparsa del dolore diffuso in 4.326 adulti di età superiore ai 50 anni, fra i quali 1.562 erano privi di dolore e 2.746 riferivano invece di esserne oggetto.
Dai risultati emerge chiaramente che il sonno disturbato è uno dei fattori fondamentali che favoriscono la comparsa del dolore diffuso, insieme all'ansia, alle condizioni generali di salute e al deficit cognitivo.
“Urgono interventi combinati per trattare non solo il dolore sito-specifico, ma anche quello diffuso, specie nella seconda parte della vita”, conclude il ricercatore britannico.
Leggi altre informazioni
19/02/2014 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante