Nuovo farmaco per l’acondroplasia

Approvato il primo farmaco in Europa per il trattamento della patologia

Varie_13707.jpg

L’Agenzia italiana del farmaco ha approvato l’immissione in commercio di Voxzogo, il primo medicinale ad essere approvato in Europa per il trattamento dei bambini con acondroplasia, la forma più comune di displasia scheletrica. La patologia comporta la bassa statura sproporzionata delle persone che ne sono affette e colpisce in media circa un bambino su 25 mila nati. L’opzione terapeutica sviluppata da BioMarin può essere somministrata, sotto forma di un’unica iniezione sottocute al giorno e previa conferma della diagnosi dopo appropriati test genetici, a bambini di almeno due anni che presentano epifisi (l’estremità tondeggiante delle ossa lunghe) non chiuse. La rimborsabilità di Voxzogo è prevista per la fascia d’età che va da 5 a 14 anni.
L’acondroplasia provoca nei maschi un rallentamento della crescita, tanto che da adulto raggiungono una statura media di circa 1,32 metri, mentre una ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ossa, acondroplasia, crescita,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 184405 volte