Demenza, antipertensivi protettivi?

Studio evidenzia la possibile influenza positiva dei farmaci per la pressione

La memoria degli anziani che assumono farmaci per l’ipertensione che attraversano la barriera emato-encefalica appare migliore di quella dei coetanei che assumono altri tipi di farmaci antipertensivi.
A rivelarlo è uno studio pubblicato su Hypertension da un team della University of California di Irvine diretto da Jean Ho, che spiega: «La ricerca si è focalizzata su quali
farmaci abbiano il maggior beneficio per la cognizione».
I dati sui farmaci sono stati ricavati da 14 studi che hanno coinvolto quasi 12.900 adulti di età pari o superiore a 50 anni. L’analisi ha rivelato che gli anziani che utilizzavano antipertensivi in grado di superare la barriera emato-encefalica mostravano migliori performance della memoria nei 3 anni del follow up rispetto a chi assumeva un altro tipo di farmaci, sebbene mostrassero un rischio vascolare più elevato. Di contro, chi assumeva farmaci non in ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Akzheimer, demenza, antipertensivi,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1040 volte