Protesi al seno e rischio di linfoma

Gli effetti di protesi con superfici diverse

Chirurgia estetica_14464.jpg

Cosa c’è di vero nell’associazione fra protesi al seno e rischio di insorgenza di una forma rara di linfoma? A indagare è uno studio del MIT di Boston pubblicato su Nature Biomedical Engineering con la collaborazione dei colleghi dell’MD Anderson Cancer Center di Houston.
Gli autori hanno analizzato per la prima volta la maniera in cui le cellule del sistema immunitario reagiscono all’impianto di diversi tipi di protesi mammarie in silicone. I dati indicano che quelle con una superficie più ruvida alimentano uno stato infiammatorio locale maggiore che potrebbe essere alla base del linfoma anaplastico a grandi cellule. Le protesi con superficie dura sono le più utilizzate fin dagli anni ’80 perché considerate migliori dai chirurgi estetici.
Il linfoma interessa i linfociti T, ma si tratta in genere di una malattia poco aggressiva che, presa in tempo, si risolve quasi sempre con la ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | protesi, seno, linfoma,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 20482 volte