(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) Tanti hanno ammesso che questi atteggiamenti dei coetanei hanno avuto un impatto consistente sulla loro qualità di vita: il 65 per cento si è isolato dagli altri, il 51 per cento dice di avere difficoltà nella relazione con i compagni dell’altro sesso, il 44 per cento ha rinunciato ad andare alle feste o ad altre attività con gli amici, il 29 per cento ha addirittura perso giorni di scuola nel tentativo di evitare i soprusi».
Ilaria Baiardini, psicologa e psicoterapeuta esperta di bullismo e malattie allergiche dell’Università di Genova e Università Humanitas di Milano, aggiunge: «Siamo abituati a pensare che il bullismo prenda di mira chi ha un “difetto” fisico, o chi viene considerato diverso, per esempio i più grassi o i ragazzi con varie disabilità, ma oggi sono identificati ed etichettati come tali anche i bambini con patologie croniche “invisibili”, come appunto un’allergia. Per un bambino o un ragazzino allergico la probabilità di subire aggressioni fisiche è del 50 per cento più alta rispetto ai coetanei sani, quella di essere presi in giro è addirittura 5 volte maggiore. Questi ragazzini possono apparire più deboli e attaccabili a causa delle limitazioni indotte dalla malattia nella possibilità di partecipare alle attività di gruppo come lo sport, le gite, il pasto in mensa: un momento, quest’ultimo, che può essere molto difficile per i giovanissimi con allergie alimentari, che sono limitati nelle scelte, non possono mangiare lo stesso pasto dei compagni e sono costretti a consumarne uno “speciale”, finendo così per essere più spesso isolati dagli altri», conclude Baiardini.
«Le ricadute a lungo termine sul benessere psicologico dei piccoli pazienti possono essere notevoli», puntualizza Gianenrico Senna. «Per questo occorre diffondere maggiore consapevolezza del fenomeno del bullismo contro gli allergici, fra i genitori ma anche a scuola e in tutti i luoghi di ritrovo dei ragazzini: mamme e papà, così come gli insegnanti, devono imparare a riconoscere i segnali di disagio ed è importante diffondere informazioni corrette sulle allergie a tutti i livelli, per ridurre i pregiudizi e lo stigma nei confronti dei pazienti e proteggerli dal bullismo».

03/02/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Riniti e asma causate da allergia all’acaro

  • Riniti e asma causate da allergia all’acaro Immunoterapia allergene specifica unico trattamento efficace
    (Leggi)


L’allergia all’orgasmo

  • L’allergia all’orgasmo Ragazzo deve astenersi dal sesso per evitare reazioni allergiche
    (Leggi)


Un vaccino contro le punture di vespa

  • Un vaccino contro le punture di vespa L’immunoterapia è efficace in caso di shock anafilattico
    (Leggi)


L’immunoterapia fa superare l’allergia al latte

  • L’immunoterapia fa superare l’allergia al latte I bambini riescono a consumare piccole quantità dopo 12 mesi di terapia
    (Leggi)


L’antinfluenzale protegge i neonati dalle allergie

  • L’antinfluenzale protegge i neonati dalle allergie I bambini di mamme vaccinate mostrano un rischio ridotto
    (Leggi)


Allergie, l’antinfluenzale in gravidanza protegge i bambini

  • Allergie, l’antinfluenzale in gravidanza protegge i bambini Rischio ridotto per i bambini delle mamme immunizzate
    (Leggi)


Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi?

  • Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi? Dagli esperti alcuni consigli su come alleviarne i sintomi
    (Leggi)


Meno allergie nei bambini con madri vaccinate

  • Meno allergie nei bambini con madri vaccinate Il vaccino antinfluenzale materno sembra correlato a un rischio inferiore
    (Leggi)


10 indizi per riconoscere le allergie oculari

  • 10 indizi per riconoscere le allergie oculari Spesso il problema non viene riconosciuto subito
    (Leggi)


Disinfettanti in gravidanza aumentano il rischio di allergie

  • Disinfettanti in gravidanza aumentano il rischio di allergie Più probabile l’insorgenza di eczema e asma
    (Leggi)


C’è anche il bullismo alimentare

  • C’è anche il bullismo alimentare Bambini e ragazzi costretti a mangiare cibi a cui sono allergici
    (Leggi)


La mascherina ci salverà dalle allergie

  • La mascherina ci salverà dalle allergie Studio dimostra l’efficacia protettiva delle mascherine rispetto alle allergie
    (Leggi)


Vaccinazione Covid e allergie nei bambini

  • Vaccinazione Covid e allergie nei bambini Il timore di reazioni allergiche è fra i più diffusi in chi si deve vaccinare
    (Leggi)


Reazioni allergiche al vaccino, giusto completare il ciclo

  • Reazioni allergiche al vaccino, giusto completare il ciclo Nella maggior parte delle persone la seconda dose è stata tollerata
    (Leggi)


La polvere di arachidi per superare l’allergia

  • La polvere di arachidi per superare l’allergia Il consumo riduce l’incidenza e la gravità delle reazioni allergiche
    (Leggi)


Scoperta una proteina che causa l'allergia alla nocciola

  • Scoperta una proteina che causa l'allergia alla nocciola Isolato il nuovo allergene chiamato oleosina
    (Leggi)


Vaccini anti-Covid sicuri anche per chi è allergico

  • Vaccini anti-Covid sicuri anche per chi è allergico Rischiose solo le precedenti reazioni al polietilenglicole
    (Leggi)


Covid-19, le cellule del naso come fonte di contagio

  • Covid-19, le cellule del naso come fonte di contagio I tessuti nasali giocherebbero un ruolo fondamentale nei meccanismi di infezione
    (Leggi)


Allergie, complicato scegliere l’immunoterapia più adatta

  • Allergie, complicato scegliere l’immunoterapia più adatta Difficoltà dovute all’eterogeneità degli studi
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante