Covid, la variante Eris

Si diffonde rapidamente e sarebbe più resistente

Il Covid torna a preoccupare con la nuova variante EG.5, denominata Eris, che si sta rapidamente diffondendo a livello globale e ha numeri in crescita anche in Italia. È stata pubblicata sulla rivista European Journal of Internal Medicine un'analisi del gruppo di studio dell'Università dell'Insubria coordinato dal professor Fabio Angeli, docente di Malattie dell'apparato cardiovascolare del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica che ha firmato l'articolo con Martina Zappa, biotecnologa dell'Insubria, Andrea Andolina, infettivologo di Ics Maugeri, e Paolo Verdecchia, ricercatore cardiovascolare di Perugia.
Dopo che il 9 agosto l'Organizzazione mondiale della sanità ha designato la EG.5 come nuova variante «di interesse» del SARS-CoV-2, i ricercatori hanno analizzato quanto e come è cambiata questa variante e quale possa essere il suo contributo all'incremento dei contagi e del ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: Covid, Eris, variante,

Notizie correlate


I sintomi del Long Covid pediatrico La lista dei sintomi chiave e gli strumenti per misurarli





Long Covid, alla base la stimolazione cronica dell'antigene Nuove idee sui meccanismi del Long Covid e comprensione delle cause





Le continue variazioni di Sars-CoV-2 Individuata una nuova variante in Sudafrica





Il nuovo morbillo Una variante del virus può sfuggire ai test





Torna la peste bubbonica Registrato un caso negli Stati Uniti





Cos'è il vaiolo dell'Alaska Sintomi e modalità di trasmissione della nuova infezione





Dengue, pericolose anche le infezioni primarie Nuovo studio sottolinea i rischi legati alla prima infezione





Covid, i rischi della terapia con Paxlovid Rischio rebound e rischi per i pazienti immunocompromessi





Virus sinciziale, nirsevimab riduce i ricoveri Oltre l'80 per cento di ricoveri in meno con una sola dose





Covid, l'efficacia di simnotrelvir Il farmaco accelera il recupero nei casi lievi





Il rischio delle infezioni polmonari nel diabete La risposta immunitaria locale è ridotta dall'iperglicemia





Il virus respiratorio sinciziale danneggia le cellule L'infiammazione causata provoca danni alle cellule nervose





Covid, i test fai da te non sono più affidabili Tardano a verificare la positività del soggetto





Un vaccino per il virus Nipah Il virus è responsabile di una sindrome encefalitica fatale





Citomegalovirus, i fattori di rischio per l'udito Studio analizza l'infezione nei neonati





Un vaccino per la Chikungunya Primo vaccino approvato per la malattia virale





Senza voce per il Covid Il caso di una bambina che soffre di gravi difficoltà respiratorie





Il Covid grave cambia il cervello Evidenziate alterazioni cerebrali nel cervello dei pazienti





Covid: ipertrofia complicata prostatica e Guillain-Barré Le ultime aggiunte alla lista delle conseguenze