Diabete di tipo 1, il ruolo degli anticorpi naturali

La patogenesi autoimmuni viene soppressa da quelli derivati dalle cellule B

Per prevenire il diabete di tipo 1 è possibile somministrare streptococco di gruppo A in fase neonatale. È l'idea che emerge da uno studio dell'Università dell'Alabama pubblicato sul Journal of Immunology da un team diretto da John Kearney, che spiega: «La riduzione del rischio di T1D dopo l'inoculazione di streptococco gruppo A dipende dalle cellule B che producono anticorpi contro GlcNAc».
Lo streptococco sembra promuovere l'espansione clonale di cellule B di tipo innato che producono anticorpi contro la N-acetil-D-glucosamina o GlcNAc, una forma modificata di glucosio che fa parte sia della parete cellulare degli streptococchi di gruppo A sia degli antigeni presenti sulle cellule beta pancreatiche produttrici di insulina.
L'immunizzazione sembra però funzionare solo nei topi neonati, mentre in quelli adulti non emerge il ruolo protettivo.
«Tra le 10 e le 12 settimane di età i ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: diabete, streptococco, pancreas,

Notizie correlate


Diabete, il piede diabetico raddoppia il rischio di morte Aumento del 50% del rischio di decesso





Diabete, l'intolleranza al lattosio ne riduce il rischio Associazione protettiva solo nei soggetti intolleranti





Nuovo farmaco per il diabete di tipo 2 Progetto che punta a migliorare l'offerta terapeutica





Diabete, monitoraggio del glucosio sempre utile Raccomandato anche nei pazienti con malattia all'esordio





Arriva il test rapido per il diabete Fondamentale per accelerare la diagnosi





Ipogonadismo, il testosterone non allontana il diabete La terapia non migliora il controllo glicemico





Nanovettori per un'assunzione orale di insulina Trovato il modo per sostituire le punture





La genetica del diabete gestazionale Si distingue da quella del diabete di tipo 2





L'EEG prevede l'efficacia degli antidepressivi L'esame si mostra accurato nel prevedere la risposta al trattamento





La carne rossa aumenta il rischio di diabete Sostituire le proteine della carne rossa scongiura lo sviluppo della malattia





Mangiare presto fa bene al cuore Allungare il digiuno notturno ha effetti benefici





Impianto sottocutaneo per l'insulina Con il dispositivo non sono più necessari i farmaci antirigetto





Diabete di tipo 1, il ruolo degli anticorpi naturali La patogenesi autoimmuni viene soppressa da quelli derivati dalle cellule B





Diabete di tipo 1, baricitinib ne blocca la progressione Il farmaco per l'artrite reumatoide sembra efficace





Diabete, nuovo sistema a lento rilascio Potrebbe ridurre a 3 volte all'anno le iniezioni





10 fake news sul diabete Quali sono, cosa nascondono e come sfatarle





Diabete di tipo 1, due antivirali potrebbero aiutare Il trattamento sembra preservare la produzione residua di insulina





Diabete, glifozine cancella la memoria metabolica Il farmaco protegge dal rischio cardiovascolare





Semaglutide efficace anche per il diabete di tipo 1 Riduce la necessità di insulina