(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) I soggetti sono stati randomizzati a ricevere 100 o 200 mg al giorno di Miv-711 o placebo per 26 settimane.
Lo scopo dello studio era valutare il cambiamento nel punteggio del dolore, ma sono stati presi in considerazione anche i cambiamenti nella progressione della malattia utilizzando la risonanza magnetica.
Il farmaco si associa a minor rimodellamento osseo, minore perdita di volume della cartilagine, livelli più bassi di riassorbimento osseo e perdita di collagene rispetto al placebo.
Il farmaco però non ha mostrato alcun effetto positivo sul dolore. Commentando lo studio, Jeffrey Katz, del Brigham and Women's Hospital e della Harvard Medical School Hospital di Boston, ammette l'interesse per l'analisi e sottolinea l'esigenza di ulteriori ricerche per capire i benefici a lungo termine di Miv-711.
Leggi altre informazioni
20/02/2020 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante