(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) proprio grazie alle nuove tecniche di next generation sequencing che, oltre a dimostrare il legame fra alcune specie batteriche e l’infertilità, si è riusciti a indagare più a fondo.
In questo senso la presenza nel microbioma vaginale del batterio Atopobium vaginae, per esempio, è risultato uno dei principali fattori che contribuiscono all’insuccesso della fecondazione in vitro e delle procedure di trasferimento embrionale in donne con infezioni batteriche asintomatiche. D’altra parte, la stessa tecnica ha permesso di stabilire anche che alcune specie di Lactobacilli finora “sottovalutate” sono in grado di promuovere un ambiente favorevole per la gravidanza.
«I risultati – spiega il ginecologo Francesco de Seta, uno dei ricercatori che ha condotto lo studio – indicano che la condizione di disbiosi osservata nelle donne con infertilità idiopatica potrebbe, almeno in parte, spiegare i bassi tassi di fertilità o di gravidanza. In futuro, in base al pattern microbiologico osservato, sarà necessario capire come intervenire, per esempio somministrando a livello vaginale probiotici allo scopo di modificare questa condizione pro-infiammatoria e migliorare i tassi di fertilità».
I ricercatori, coordinati dalla prof.ssa Manola Comar, si sono chiesti se un ambiente vaginale modificato potesse giustificare tutti quei casi di infertilità, definita idiopatica, per i quali non si individua alcuna causa. Gli esperti hanno prelevato campioni cervico-vaginali da 96 donne tra i 32 e i 40 anni, suddivise in 4 gruppi: donne infertili con causa nota, donne con infertilità idiopatica, donne fertili “sane” e donne fertili con vaginosi batterica.
I campioni sono stati analizzati utilizzando tecniche di next generation sequencing, che hanno rivelato nelle pazienti con infertilità idiopatica l’abbondanza relativa di alcune specie di Lactobacilli: in particolare, le specie L. iners e L. crispatus sono risultate meno rappresentate, mentre è stata osservata una considerevole colonizzazione di L. gasseri.
Questa composizione del microbioma vaginale distingue i casi di infertilità idiopatica sia dalle donne infertili con causa nota sia dalle donne fertili. Inoltre, la disbiosi sembra aumentare il rischio di colonizzazione da parte di batteri anaerobi come Atopobium, Prevotella, Veillonella, Ureaplasma ed Escherichia, la cui presenza “mima” il microambiente tipico in caso di vaginosi batterica.
«Conoscere la composizione del microbioma vaginale – conclude De Seta – sembra quindi rappresentare un elemento importante sia per individuare le cause dell’infertilità femminile nei casi finora classificati come idiopatici, sia per mettere a punto interventi terapeutici personalizzati che mirino a ristabilire l’equilibrio dell’ambiente vaginale e favorire il concepimento e la buona riuscita della gravidanza».
Il microbioma umano è l’insieme dei microbi che si trovano nel nostro corpo e dei loro geni. Un vero e proprio “superorganismo” composto da cellule umane e non umane, dove le cellule batteriche sono 10 volte di più delle nostre: 100 trilioni contro 10 trilioni. Il microbioma, principalmente quello intestinale, ma anche quello vaginale e quello del cavo orale, si modifica in funzione della dieta, dell’attività fisica, delle medicine assunte, e sempre più studi correlano la biodiversità del microbioma a stati patologici quali obesità, patologie cardiovascolari, malattie autoimmuni, depressione, patologie neurologiche, fino al processo di invecchiamento vero e proprio.

Leggi altre informazioni
03/05/2017 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

La pressione sociale influisce sulla fertilità

  • La pressione sociale influisce sulla fertilità La ricerca ossessiva del pensiero positivo genera stress
    (Leggi)


Consigli alimentari per la fertilità

  • Consigli alimentari per la fertilità Alimentazione e procreazione medicalmente assistita
    (Leggi)


Fertilità, le 6 cose da sapere

  • Fertilità, le 6 cose da sapere I consigli per preservare la fertilità femminile
    (Leggi)


Fertilità di coppia, la chiave è la prevenzione

  • Fertilità di coppia, la chiave è la prevenzione Malattie sessualmente trasmissibili come motivo di infertilità
    (Leggi)


I 6 cibi amici della fertilità

  • I 6 cibi amici della fertilità Un’alimentazione sana e bilanciata è un obiettivo da perseguire ogni giorno
    (Leggi)


Procreazione assistita, l’età paterna influisce sull’esito

  • Procreazione assistita, l’età paterna influisce sull’esito Anche nel caso di età avanzata della donna
    (Leggi)


La medicina rigenerativa per l’infertilità femminile

  • La medicina rigenerativa per l’infertilità femminile Microiniezioni di plasma e staminali per favorire la gravidanza
    (Leggi)


L’intelligenza artificiale può aiutare la fertilità

  • L’intelligenza artificiale può aiutare la fertilità La selezione di embrioni normali ha un alto tasso di precisione
    (Leggi)


Covid, la fertilità non viene danneggiata

  • Nessuna riduzione della riserva ovarica a causa del contagio
    (Leggi)


Nuova tecnica per il ringiovanimento ovarico

  • Nuova tecnica per il ringiovanimento ovarico Gravidanza in paziente con insufficienza ovarica prematura
    (Leggi)


Infertilità idiopatica, si può ancora concepire

  • La procreazione assistita consente anche in questi casi la gravidanza
    (Leggi)


Un esame del sangue rivela la fertilità

  • L’età ovarica non corrisponde a quella anagrafica
    (Leggi)


Fertilità, il corpo delle donne blocca lo sperma inadatto

  • Gli spermatozoi vengono spazzati via
    (Leggi)


Un algoritmo per la procreazione assistita

  • Un algoritmo per la procreazione assistita Predice il metodo migliore e riduce i rischi di inefficacia
    (Leggi)


Un passo verso l’ovaio artificiale

  • Scoperta importante per la fertilità femminile
    (Leggi)


Le staminali per la fertilità

  • Terapia sperimentale ringiovanisce le ovaie di due donne
    (Leggi)


Fecondazione assistita, studio sulla qualità degli embrioni

  • Fecondazione assistita, studio sulla qualità degli embrioni Qualità degli ovociti vitrificati è simile a quella degli ovociti freschi
    (Leggi)


Fertilità, il doppio test genetico aumenta le nascite

  • Fertilità, il doppio test genetico aumenta le nascite Più probabilità di successo per la fecondazione in vitro
    (Leggi)


Un nesso fra microbioma vaginale e infertilità

  • Un nesso fra microbioma vaginale e infertilità Una possibile spiegazione ai casi di infertilità idiopatica
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante